alpadesa
alpadesa
  
Flash news:   Convocato il Consiglio Comunale in seduta straordinaria per mercoledì mattina Pulizia caditoie in città, da domani al via intervento di disostruzione La Cometa Di Natale: Osservazione Astronomica questa sera dalla collina di San Pasquale Programma di Formazione Anticorruzione al via da lunedì a Palazzo di città Prestigioso riconoscimento per la poetessa Lucia Gaeta di ACIPeA Parcheggio del distretto sanitario Asl di Atripalda, le associazioni chiedono risposte Scoperta la targa d’intitolazione dei “Giardini Biagio Venezia” Torna ad Atripalda il Calendario d’artista dell’associazione Arteuropa firmato Hotel Civita: domani la presentazione La Protezione civile di Atripalda in campo per una raccolta alimentare Si accendono i riflettori sul Natale: Christmas Park, cultura e Notti Bianche. Il sindaco Spagnuolo: “Numerose le iniziative promosse dall’Amministrazione, dal parco giochi in piazza Umberto fino a momenti spettacolari con artisti di strada e divertimenti”

Cartelle esattoriali Tarsu sbagliate, Laurenzano assicura: «Solo una cinquantina. Saranno annullate»

Pubblicato in data: 5/1/2010 alle ore:09:04 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

cartelle-pazzeCartelle esattoriali Tarsu sbagliate, gli uffici comunali e l’Amministrazione rassicurano i contribuenti atripaldesi.
Le cartelle esattoriali sbagliate a causa del mancato aggiornamento del database dell’agenzia arianese NT, incaricata dal comune del Sabtato, saranno annullate.
Un errore e un disagio considerevole per quanti si sono dovuti recare al Comune per chiedere spiegazioni e un aggravio notevole di lavoro per gli stessi dipendenti comunali.
Gli importi delle cartelle risultano in alcuni casi maggiori o minori rispetto a quelli reali: in altri casi i contribuenti hanno già pagato negli anni passati correttamente l’imposta sui rifiuti e non debbono più nulla. L’Amministrazione comunale tuttavia rassicura i contribuenti locali precisando che le cartelle esattoriali sbagliate saranno tutte annullate.
«Si parla finora di 50 cartelle sbagliate su circa 2000 inviate – afferma il primo cittadino Aldo Laurenzano -. I contribuenti atripaldesi posso perciò stare tranquilli, perché gli uffici comunali stanno eseguendo tutti gli accertamenti di rito e sola una piccolissima percentuale delle cartelle esattoriali inviate finora è risultata veritiera. Quelle errate verranno tutte annullate. La lotta all’evasione fiscale resta comunque uno dei principali obiettivi della nostra Amministrazione, al fine di raggiungere gli obiettivi di equità fiscale e giustizia sociale».
A seguire il progetto di lotta all’evasione fiscale l’assessore delegato al Patrimonio e Tributi, Luigi Adamo. Uno studio che, attraverso appunto l’incrocio dei dati delle dichiarazioni catastali con quelli dei pagamenti Tarsu e Ici, permetterà di capire a quanto effettivamente ammonta l’evasione fiscale in città, non solo tra i residenti ma soprattutto tra i commercianti. Un gruppo di lavoro è stato allestito al Comune ed avrà il compito di seguire le indicazioni dell’assessore Adamo e attuare la verifica a tappeto sul territorio comunale.
«Lo scopo non è quello di aumentare la pressione fiscale, ma quella di ampliare la base imponibile – conclude l’assessore Adamo – verificando attentamente tutte le attività commerciali fisse e ambulanti. Un lavoro che implica una serie di difficoltà concrete che siamo pronti ad affrontare e superare. Ci sono i margini per un recupero dell’evasione fiscale tributaria, per quanto riguarda Ici e Tarsu».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it