Flash news:   Rissa in palestra, il Comune avvia procedimento amministrativo e diffida sull’utilizzo a porte aperte. Botta e risposta tra sindaco ed ex primo cittadino Promessa di matrimonio sposi Morrongiello-Picariello, auguri Elezioni Rsu al Comune, vince la Cgil. La soddisfazione del responsabile Valter Ventola Il Circolo si fa in tre tra Lazio, Campania e Sicilia Bilancio di Previsione 2018, il Prefetto diffida il Comune e l’opposizione di “Noi Atripalda” attacca l’Amministrazione sull’aumento della Tari con un manifesto Dieci anni dopo l’Half Marathon domani torna “l’Irpinia corre”, il sindaco: “occasione di promozione del nostro territorio e di aggregazione per i giovani” Via libera dall’Anas all’installazione dell’autovelox sulla Variante: sarà spostato di 150 metri più avanti. Parla l’assessore Musto Conclusa la potatura dei platani parla la delegata Anna De Venezia: “abbiamo scelto la salute degli alberi realizzando una potatura più leggera” Mancanza del certificato di agibilità per pubblico spettacolo e dell’autorizzazione del sindaco, scoppia il caso della palestra “Adamo” dopo la lite di sabato e la denuncia dei Carabinieri. Il sindaco: “Stiamo percorrendo l’iter per far acquisire alla struttura i requisiti necessari” Atripalda Volleyball, per la serie D sfuma il sogno promozione: passa il San Marzano

Arrestati a Baiano gli autori dei furti avvenuti nell’hinterland atripaldese

Pubblicato in data: 23/1/2010 alle ore:00:23 • Categoria: CronacaStampa Articolo

carabinieri-71Colti in flagranza di reato e arrestati a Baiano, nella notte tra giovedì e venerdì, i presunti autori dei furti avvenuti circa una settimana fa ad Atripalda, Manocalzati e San Potito Ultra.
I Carabinieri impegnati a far luce sugli episodi criminosi sono prontamente intervenuti scongiurando l’ennesimo furto. I tre uomini di origine slava stavano, infatti, tentando di mettere a segno l’ennesimo colpo questa volta in un’abitazione del baianese. I malviventi, G.F 24 anni residente a Melito Irpino, proprietario dell’auto che utilizzavano muoversi e nella quale sono stati rinvenuti i vari “arnesi del mestiere” (cacciaviti, pinze, guanti), D. N. 24 anni e R. D. 34 anni, pregiuticati stranieri provenienti da Secondigliano, sono stati trasferiti presso il carcere di Bellizzi Irpini.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it