Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Rapinate le poste di San Potito, indagano i Carabinieri di Atripalda

Pubblicato in data: 19/3/2010 alle ore:10:47 • Categoria: CronacaStampa Articolo

posteitalianeRapinato questa mattina, ancora prima delle 8, l’ufficio postale di San Potito Ultra.
I rapinatori, due uomini abbastanza giovani, e armati di pistola, hanno aspettato che la direttrice, il portalettere e la donna delle pulizie accedessero nell’ufficio postale, balzandogli alle spalle proprio mentre stavano girando la chiave nella toppa e costringendoli ad entrare nell’ufficio postale e ad aprire la cassaforte. I malviventi, prima di fuggire, hanno quindi portato via l’intero contenuto della cassaforte, pari a circa 17mila euro.
Presi i soldi, i rapinatori si sono chiusi dietro la porta, lasciando gli impiegati dentro e fuggendo a piedi per le vie limitrofe alla piazza. L’azione criminosa, durata appena pochi minuti, è ora al vaglio dei carabinieri della stazione di Atripalda.
Sono ancora in atto da parte dei Carabinieri posti di controllo in tutta la provincia per tentare di bloccare i malviventi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it