Flash news:   Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Partiti i lavori di messa in sicurezza di palazzo Caracciolo Compleanno Ilaria Festa – auguri dalla famiglia Controlli agli esercizi commerciali: denunciato un cinese ad Atripalda e maxi-sanzione per il lavoro irregolare Green Volley, la prima vittoria stagionale è targata Under 14. Mister Troncone: “Non ci poniamo limiti” Amdos, domenica visite gratuite all’Asl per la prevenzione del tumore al seno

Torna la rassegna cinematografica “Pro Cinema”: giovedì proiezione di “Changeling”

Pubblicato in data: 22/3/2010 alle ore:08:28 • Categoria: CulturaStampa Articolo

changelingIl quinto appuntamento della rassegna cinematografica “Pro Cinema” (ultimo della prima parte: Gennaio-Marzo) è fissato per Giovedì 25 Marzo ore 19, presso la sede della Pro Loco in via Roma 154.
Il film scelto è Changeling (Usa, 2008) di Clint Eastwood; con Angelina Jolie, John Malkovich, Jeffrey Donovan, Colm Feore, Jason Butler Harner.
Cinque anni dopo Mystic River e tre dopo Million Dollar Baby, Clint Eastwood realizza un nuovo piccolo capolavoro, continuando la salita verso l’olimpo dei più grandi registi della storia di Hollywood. Emozionante, sconvolgente, toccante ed incredibilmente vera, la storia di Christine Collins conferma ancora una volta le qualità registiche dell’immenso Clint, pronto ancora una volta a correre verso l’Oscar, grazie anche ad una straordinaria Angelina Jolie.
Changeling narra la storia di una donna della classe operaia e della sua lotta per ritrovare il figlio, tra mille difficoltà insormontabili.
Eastwood decide, sapientemente, di raccontare il dramma di una madre, ma anche di una battaglia vinta insperabilmente contro un sistema corrotto e violento, portando alla luce un caso giudiziario che trasformò le leggi della California in materia di poteri della polizia. Il singolo sopraffatto dal potere e le zone d’ombra del sistema di regole che la società si impone vengono magistralmente rappresentate e, se non condannate, almeno messe impietosamente a nudo.
Si ricorda al pubblico che l’ingresso è gratuito.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it