sabato 26 maggio 2018
Flash news:   Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, il via al dibattimento con la deposizione dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “Siamo molto fiduciosi, il verdetto a tutela degli atripaldesi arriverà” Non approvano il Rendiconto 2017, il prefetto di Avellino diffida 62 consigli comunali tra cui Atripalda Prosciolto l’ex comandante dei vigili di Atripalda Salsano La Soprintendenza non ha i fondi e a salvare Abellinum dal degrado ci pensano i volontari della Pro Loco. FOTO Autovelox sulla Variante, Sinistra Italiana Atripalda critica le due Amministrazioni Spagnuolo: “finora spesi 100mila euro con entrate pari a zero” La città si stringe attorno a Santa Rita e aspetta “il miracolo”. FOTO Il Circolo di Atripalda ritorna alla Novecolli Serie C, l’Atripalda Volleyball batte Massa in scioltezza e si prepara all’ultima trasferta della stagione Lotta all’evasione tributaria, il Comune avvia un censimento sulle utenze non domestiche per la Tari Sgominata dai Carabinieri pericolosa banda dedita ai furti di auto: oltre 30 quelle rubate

Elì, Elì, Lemà Sabachtanì! Questa sera la XIV edizione della sacra rappresentazione della Via Crucis

Pubblicato in data: 2/4/2010 alle ore:13:30 • Categoria: CulturaStampa Articolo

via-crucis3-20091Questa sera in città alle ore 20 dal sagrato della Chiesa di Sant’Ippolisto (piazza Tempio Maggiore) partirà la XIV edizione della Via Crucis, la rievocazione storico-religiosa della passione di Cristo organizzata dall’Associazione Pro Loco di Atripalda. La messa in scena dell’evento è affidata alla regia di Lucio Mazza, le recitazioni sono della Compagnia Teatrale del Clan H di Avellino e la Direzione di Palco è opera di Maurizio Iannino.
Un progetto culturale e di recupero delle nostre antiche tradizioni che da più di un decennio ci vede collaborare con la struttura artistica di Lucio e Salvatore Mazza sulla base di un copione redatto per la circostanza dal giudice irpino Claudio Mattia Zarrella. Oltre gli abili interpreti del Clan H, Enrico Giovino, nel ruolo ormai consolidato di Gesù di Nazareth, tanti saranno i partecipanti con i loro costumi d’epoca tra cui il primo cittadino, dottor Aldo Laurenzano che impersonerà il Cireneo. Successivamente la processione si snoderà lungo le vie del centro storico fino ad arrivare alla ripida salita che porta alla collina di San Pasquale. Qui la tragedia ha il suo epilogo con l’emozionante crocifissione del Cristo accanto ai due ladroni ed infine la solenne deposizione del Nostro Redentore.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it