Flash news:   “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda “Uno stile di vita come prevenzione e cura”, domani sera convegno nella chiesa di San Nicola da Tolentino “Irpinia, Musica e Castelli” di scena ad Atripalda sabato con un concerto nella chiesa madre Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania

Un pezzo di Atripalda in mostra al Vinitaly: il ristorante Valleverde ed i vini di Mastroberardino

Pubblicato in data: 10/4/2010 alle ore:22:02 • Categoria: CulturaStampa Articolo

sabino-alvino1A Vinitaly, il Salone internazionale del vino e dei distillati di qualita’, che si sta svolgendo a Verona, in esposizione un pezzo di Atripalda e dell’Irpinia.
Allo stand «Campania Vigna Felix» infatti, disegnato dall’architetto avellinese Maurizio Zito (lo stesso che ha progettato in città il Centro Pmi di via San Lorennzo), oltre ai tre celebrati docg taurasi, fiano e greco delle cantine dei “Mastroberardino” di via Manfredi (foto), anche l’esibizione dello chef  Sabino Alvino (foto) del rinomato ristoarante  «Zì Pasqualina – Valleverde» .
mastroberardino-cantineVino e cibo, matrimonio indissolubile quindi e di grande effetto, che ieri nella degustazione innaffiata dal Greco, Sabino Alvino del «Valleverde» ha esaltato col suo menu: zuppa di fagioli cannellini di Volturara con fiori di zucca e peperoni cruschi della Baronia e crostini all’olio extravergine di Ravece; paccheri di Pastificio Baronia con scaglie di baccalà, mantecati con passata di ceci di Scampitella. Un mix paradisiaco tra formaggi e dolce: pecorino di Carmasciano con Fiorone di fichi di San Mango. Come quelli della mousse alla nocciola con crema parigina e biscotti di nocciole di Manocalzati di Davide Iantosca.
A Vinitaly presenti anche “I Vini dei Feudi di San Gregorio”, altra rinomata azienda vitivinicola di proprietà della famiglia atripaldese dei Capaldo, ma con sede e cantine a Sorbo Serpico.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it