Flash news:   Forte scossa in Molise, avvertita anche in Irpinia “Vie dello shopping”, le Fiamme Gialle sorvegliano i saldi: 16 attività sanzionate di cui 4 ad Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball ha il suo cecchino: è Nicola Salerno il nuovo opposto Questione stadio e rimborso abbonamenti, Taccone scrive Marinelli e Preziosi si complimentano con De Cesare ma bacchettano il sindaco Ciampi attraverso una nota Stanotte e domani rifacimento della segnaletica orizzontale lungo Via Appia La Calcio Avellino s.s.d. iscritta in Serie D La Green Volley riparte da Vincenzo D’Onofrio: “Impossibile dire no alla competenza della famiglia Matarazzo” Dipendente “infedele” ruba rame dall’azienda dove lavora: denunciato dai Carabinieri De Cesare nuovo proprietario dell’Avellino calcio

L’Avellino batte anche la Nissa fuori casa

Pubblicato in data: 12/4/2010 alle ore:15:17 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

romanoNISSA: Saia; Diallo, Crescibene, Bonino, Cassaro (17′ st Maggio), Muni (12′ st Lupo), Bruno, Avola, Guerreri (24′ st Trovato), Failla, Caccetta. A disp.: Arcati, Gnoffo, Costanzo, Casabona. Allenatore: Di Maria.

AVELLINO: Apuzzo; Meola, Esposito M., Licciardi, Patti, Puleo, Rega, D’Angelo, Majella, D’Isanto (14′ st Esposito C.), Romano (47′ Biancone). A disp.: Giordani, Serao, Caso, Fanelli, Esposito M. Allenatore: Marra.

ARBITRO: Dei Giudici di Latina.

Guardalinee: Allegra e Cuce di Messina.

MARCATORE: 13′ pt Romano.

NOTE: spettatori 1000 circa, di cui 70 tifosi di fede bianco verde.

Espulsi: al 79′ Maggio della Nissa per gioco falloso; al 94′ Biancone, Avellino, per comportamento non regolamentare.

Ammoniti: Patti (A), Guerreri (N), Bonino (N), Esposito C. (A), =
Crescibene (N).

Angoli: 6-5 per la Nissa.=20

Recupero: 2′ pt; 5′ St.

Cronaca della gara di Ottavio Picardi

Al 3′ la Nissa cerca subito si rendersi pericolosa, ma trova in Patti un avversario molto tenace che riesce sempre ad anticipare gli attaccanti locali e sventare il pericolo per la porta difesa da Apuzzo.

Al 7′ sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi e provano a colpire in contropiede ma Patti ancora lui riesce a fermare Cassaro. E viene anche ammonito.

Al 12′ l’Avellino potrebbe portarsi in vantaggio con Majella. Bella giocata di Romano che fa fuori con una serie di finte Bonino e crossa al centro dell’area nissena, la palla sta per arrivare verso Majella, ma l’attaccante Irpino viene anticipato di un soffio dal portiere di casa Saia. E’ il preludio alla rete biancoverde nel prossimo giro di lancette.

Al 13′ l’Avellino si porta in vantaggio con il “Cobra” Romano (foto). C’è un lungo lancio di Puleo, Romano approfitta di un errore della difesa nissena e con un tocco morbido trafigge l’estremo difensore di casa Saia. Per l’attaccante Avellinese è la diciannovesima rete con la maglia biancoverde.

Al 18′ la Nissa tenta una timida reazione, ma i suoi attacchi sono subito fermati dai giocatori irpini.

Al 20′ punizione per i padroni di casa che cercano il pareggio, alla battuta va Avola da circa venti metri, ma il portiere biancoverde Apuzzo blocca a terra.

Al 22′ Avellino vicino al raddoppio con D’Isanto che calcia dalla sinistra ma Diallo salva la propria porta con un intervento superlativoed anticipa anche l’accorrente Romano.

Al 26′ ancora lupi pericolosi che sfiorano di un nulla la seconda rete con Romano. D’Angelo recupera palla e triangola con Romano, bel fraseggio tra i due con cross al centro sempre per Romano che va alla conclusione al volo nell’incrocio dei pali, ma sulla sua strada trova il difensore giallorosso Crescinbene che devia la sfera in angolo miracolosamente.

Al 30′ conclusione di D’Isanto, il suo tiro viene neutralizzato dal nisseno Saia.

Al 40′ si rivede la Nissa, con un tiro di Caccetta che cerca di sorprendere il numero portiere avellinese Apuzzo con un tiro dalla distanza, che termina fuori.

Dopo due minuti di recupero termina la prima frazione di gioco con i Lupi in vantaggio per una rete a zero e con il rammarico di non aver raddoppiato.

Nella secondo tempo in campo le stesse formazioni.

Al 50′ punizione di Avola, concessa ai giallorossi per fallo di Meola, palla a giro di poco fuori, con Apuzzo attento nel controllarla.

Al 55′ è D’Isanto dalla sinistra che da palla lunga per Romano in area giallorossa, che controlla la sfera e cerca con un pallonetto di sorprendere Sai. Ma la palla va sopra la traversa e termina fuori.

Al 59′ c’è angolo per i padroni di casa battuto da Lupo: capitan Puleo abilmente salva su Cassaro, la sfera giunge a Bonino che va alla conclusione al volo, ed ancora Puleo a togliere le castagne dal fuoco salvando la porta irpina e mandando la sfera in corner.

Al 61′ Claudio Esposito, entrato al posto di D’Isanto, con un tiro in diagonale, servito da Rega, sfiora il palo della porta difesa da Saia.

Al 65′ angolo per i padroni di casa battuto da Lupo, colpo di testa di Caccetta, palla di poco alta.

Al 70′ punizione di Lupo senza esito.

Al 71′ azione di Majella che dà palla all’attaccante irpino Romano, tiro al volo e palla alta.

Al 79′ i padroni di casa in dieci: espulso Maggio per un brutto fallo su Claudio Esposito.

All’84’ cross dalla destra di Rega per Romano, palla alta.

All’88’ è Majella a rendersi pericoloso in area nissena ma la difesa mette in angolo.

Al 91′ tiro di Licciardi dai trenta metri, sfera alta sulla traversa.

Al 94′ Avellino in dieci per l’espulsione di Biancone entrato al posto di Romano. L’attaccante era stato espulso pure nella gara di andata sempre contro la Nissa.

Ultimo giro di lancette e termina l’incontro, con i biancoverdi che vanno a festeggiare con i tifosi avellinesi presenti sulle gradinate dello Stadio “Marco Tomaselli” di Caltanisetta.

Avellino cinico e pragmatico che con una rete di “Cobra” Romano porta a casa tre punti importanti per avvicinarsi sempre di più alle zone alte.
Biancoverdi a cinquanta punti in compagnia della Vigor Lamezia (che ha pareggiato in casa contro il Sambiase e domenica andrà a Rosarno), e a due punti dalle seconde Trapani (che giocherà domenica ad Adrano) ed il Rosarno, entrambe hanno vinto oggi, la prima contro l’Hinterreggio in casa e la seconda in trasferta a Messina, e a sei punti dal Milazzo che ha espugnato Modica e domenica ospiterà l’Acicatena.

I lupi domenica giocheranno una gara che sa di “antico” come diceva il Pascoli: al “Partenio” torna il Messina, nobile decaduta come l’Avellino. I tifosi delle due “vecchie” squadre erano e sono gemellate, speriamo di vedere sugli spalti del “Catino di Contrada Zoccolari” un pubblico più numeroso rispetto alle ultime gare,  consci che questa squadra ha ottenuto in trasferta la sua decima vittoria e merita onore e stima per questa città.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it