Flash news:   Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania Perseguita la ex e la costringe a un rapporto sessuale: in manette stalker 35enne Partono gli avvisi per gli ambulanti morosi del giovedì e si riaccende il dibattito sul ritorno in piazza Battesimo Ginevra Lombardi, auguri Rinnovo del Forum dei Giovani di Atripalda, fissata l’assemblea per l’elezione del nuovo coordinatore. Il delegato Pesca: “ripartiamo insieme con il giusto entusiasmo”

Ritrovata bruciata a Montefredane l’auto rubata in piazza Leopoldo Cassese

Pubblicato in data: 16/4/2010 alle ore:22:49 • Categoria: CronacaStampa Articolo

sopralluogo_ritrovamento_incendio_autoE’ stata ritrovata completamente bruciata la Fiat Multipla rubata domenica notte in piazza Leopoldo Cassese. L’auto è stata trovata all’interno di un fondo agricolo della frazione Bosco Magliano del comune di Montefredane dai Carabinieri della locale stazione. Gli accertamenti condotti sulla carcassa metallica, quasi completamente distrutta dalle fiamme, hanno permesso di appurare che l’autovettura in questione era proprio la Fiat Multipla di proprietà del 43enne atripaldese che ne aveva denunciato il furto lo scorso 12 aprile. Al momento sono in corso le indagini dei militari per far luce sulla vicenda. L’auto, sequestrata e affidata al deposito giudiziario, potrebbe essere stata usata, infatti, per commettere qualche reato nelle zone dell’hinterland avellinese e poi data alle fiamme per distruggere ogni traccia. Ma questa non è l’unica ipotesi su cui stanno lavorando gli inquirenti che stanno vagliando ogni elemento utile per le indagini.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it