Flash news:   Mancata partenza “Progetto Aurora”, il gruppo consiliare “Noi Atripalda” interroga l’Amministrazione Servizio civile al Canile municipale per dodici volontari Serie C, Atripalda Volleyball super: battuta la capolista Ischia 3 a 1 Differenziata, la raccolta del vetro passa a giovedì mattina Tavola rotonda su sanità e sussidiarietà assistenziale ieri mattina promossa dal’associazione “Primavera Irpinia”. FOTO Confronto sul Reddito di Inclusione nella Sala consiliare, già 105 domande presentate in città. FOTO Il presidente dell’Us Avellino conferma la cessione della clinica Santa Rita di Atripalda Primavera Irpinia in campo domenica ad Atripalda per una migliore sanità provinciale Varato il direttivo cittadino di Forza Italia: ecco l’organigramma e i ruoli assegnati Centro commerciale di via Roma, nessun abuso: tutti prosciolti dal Gup di Avellino

Euroform, ko casalingo contro Turi

Pubblicato in data: 19/4/2010 alle ore:10:37 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

euroformEUROFORM ATRIPALDA 1
VILLA MENELAO TURI 3

Progressione set: 25-23 / 22-25 / 16-25/ 22-25

Sconfitta senza appello per l’Euroform nella quart’ultima di campionato. A tre gare dal termine il vantaggio sull’ultima posizione utile ai play off resta di +4. È solo Turi a far festa mentre Atripalda medita su una delle più brutte prestazioni casalinghe.

I parziali rispecchiano fedelmente l’andamento del classifica1match. Vinto il primo set i padroni di casa lasciano la scena. Sbagliano poco i pugliesi che sfruttano con merito i troppi errori della truppa atripaldese apparsa, a tratti, irriconoscibile.

Il ko non intacca l’obiettivo play off ma alimenta una suspance in classifica ed un dispendio ulteriore di energie mentali e fisiche che sarebbe stato preferibile evitare. Il calendario riserva possibilità di riscatto, sabato prossimo, sul campo del fanalino di coda Catania.

La gara
Contro Turi la contesa in avvio è caratterizzata dall’equilibrio (7-8), spezzato solo dalle battute di Marolda e Bassi (16-11). A metà set Atripalda sembra scappare via (21-15) ma le giocate dell’alzatore Parisi rimettono tutto in discussione (23-22). Più lucidi gli attacchi atripaldesi nel finale quando è un errore di Bruno a vanificare gli sforzi degli ospiti, ed è 25-23.

La reazione turese nel secondo parziale è frutto della rabbia per la gara persa sette giorni prima con Brolo nonostante due match point, e la consapevolezza di essere all’ultima chiamata per i play off. Gli ospiti innestano una marcia in più e al riposo sono avanti 13-16; un ace di Roberti inverte la rotta 19-18 finché non sale in cattedra Antonello Galdi, l’ex Avellino, top scorer con 18 punti, trascina i suoi fino al 22 pari. Atripalda invece somma errori su errori e cede il passo 22-25. Ma il peggio deve ancora venire e Turi vince il terzo set senza opposizione.
L’Euroform tiene botta 7-8 poi crolla di colpo, la ricezione va in crisi e anche l’attacco – da sempre il pezzo forte dei locali – lascia a desiderare. Il set termina 16-25 e Turi è avanti 2 a 1.

Il quarto set è ancora un monologo ospite fino al 9-16 con Ripa che affonda i colpi in battuta, Atripalda sospinta dal pubblico accorcia fino al 19-20 poi è come ipnotizzata, in pochi si salvano da un atteggiamento troppo rinunciatario e Turi con parziale di 22-25 si aggiudica il match.
Della lezione occorre far tesoro. Il vantaggio di +4 su Molfetta va conservato attraverso la ricerca di buone prestazioni, i conti si faranno alla fine.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it