Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

Al via il progetto della Polizia Municipale “Una strada per amica”

Pubblicato in data: 21/4/2010 alle ore:14:31 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

una-strada-per-amicaContinua la presentazione di progetti finalizzati da parte della polizia municipale di Atripalda, dopo “Codice Rosso“, il progetto di protezione civile patrocinato dalla Provincia di Avellino, svoltosi nelle scuole primarie della Città dal 27 febbraio al 6 marzo presso l’Istituto “E. De Amicis” dagli operatori Carmine D’Agostino, Soccorso De Pascale, Sabino Picone e Nazareno Polcaro e coordinato dal Comandante P.M. Carmine Colantuoni che ha visto la partecipazione e il coinvolgimento delle classi quarte e quinte di entrambi i plessi della Città. Dal 21 aprile al 25 maggio si ritorna tra i banchi delle scuole primarie nelle classi terze con il progetto di Educazione stradale “Una strada per amica” curato dal corpo docente dell’Istituto e coordinato dall’insegnante Maria Fasano, sotto la direzione del dirigente scolastico Dott. Elio Parziale sulla base dell’art. 230 del codice della strada e dell’O.M.292 del 17/10/1994 del Ministero della Pubblica Istruzione.

A coordinare gli agenti Carmine D’Agostino e Soccorso De Pascale, sarà il nuovo Comandante della polizia municipale il Tenente Sabino Parziale.

Unitamente all’architetto Carmine Soricelli e al pedagogista Domenico Cerullo i due agenti coinvolgeranno i 120 alunni delle classi terze in un percorso tale da favorire lo sviluppo corretto degli stessi al rispetto delle norme di comportamento sulla strada e a conoscere il “Codice della Strada“. Il progetto mira a calare le attività scolastiche nel vissuto dei bambini, in ciò che essi vivono quotidianamente nell’extrascuola, in modo da renderli più interessati a tematiche, come quelle della sicurezza stradale .

Una strada per amica è un ponte tra la realtà del bambino ed il mondo degli adulti, tra un mondo ancora inconsapevole ed ingenuo ed un mondo di responsabilità che si può percorrere solo “giocosamente” se lo si vuol penetrare, attraverso attività creative e costruttive.

Quindi gli obiettivi che si intendono perseguire sono la responsabilizzare il bambino nei confronti delle norme che regolano la vita sociale, in modo da assumere atteggiamenti corretti, riconoscere le figure istituzionali che tutelano la sicurezza in strada, conoscere e rispettare le principali regole della circolazione stradale, promuovere una reale interazione fra alunni e ambiente e fra scuola e famiglie. Il progetto si collega alle linee pedagogiche del POF inserendosi nelle finalità generali, in particolare migliorare la qualità del servizio scolastico e promuovere progetti di qualificazione e di sperimentazione al fine di costruire un ambiente favorevole all’apprendimento e alla realizzazione.

Si parlerà di segnaletica, di cinture, di casco, ma maggiormente si parlerà di norme comportamentali, regole, suggerimenti, informazioni e accorgimenti da imparare e per poi proiettarle nel futuro. Saranno presentate delle slait, animate da personaggi di cartoni animati di loro conoscenza dalla Pantera Rosa all’Orso Bubu, ideate dall’agente Soccorso De Pascale, per far sì che gli stessi prestino più attenzione alle lezioni, ma maggiormente si curerà un contatto, tale da produrre una partecipazione attiva e diretta degli stessi, facendoli diventare attori principali delle lezioni, con prove pratiche e con un esame finale di quiz nel quale si vaglierà il grado di apprendimento. Gli agenti della polizia municipale terranno lezioni frontali in ogni classe che saranno la piattaforma su cui intrecceranno attività didattiche interdisciplinari interne ed esperienze sulla strada durante uscite guidate diventando “vigile per un giorno”.

Si creerà uno scenografia di strada, collocando tra i banchi, segnaletica stradale verticale, giusta ad attirare l’attenzione degli alunni, per far porre loro domande agli educatori, i quali ancora restano nella convinzione che intervenendo” dalle Radici si riesce a far crescere rami di alberi che dovranno produrre e far maturare ottimi frutti”.

Una lezione sarà dedicata interamente ad una simulazione e ad un rilievo di un incidente stradale con feriti, nella quale si avrà la collaborazione diretta dei volontari della Misericordia di Atripalda i quali simuleranno le cure di primo soccorso all’atto dell’intervento.

Il corso si chiuderà con una manifestazione conclusiva che si svolgerà il giorno 25 maggio con la manifestazione “Ciclisti in erba

Il secondo progetto finalizzato di educazione stradale per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore “Patentino “si sta svolgendo presso il Liceo Scientifico “De Caprariis” e vede gli stessi agenti impegnati dal 12 aprile al 15 maggio con gli alunni delle I ° classi dell’Istituto i quali dopo 10 lezioni impartite dagli agenti di polizia municipale, saranno sottoposti all’esame presso la Motorizzazione di Avellino per il conseguimento dell’idoneità alla guida. Il progetto è stato coordinato dall’insegnante Luigina Caramico, sotto la direzione del Preside Prof. Giovanni Basso.

Mentre dal 26 aprile “Codice Rosso” il progetto di protezione civile ideato dal Comando di Polizia Municipale di Atripalda andrà in trasferta al Comune di San Mango sul Calore. Il Comune San Mango sul Calore “appartenente al C.O.M” è stato il primo ad aderire alla proposta del Comando di Polizia Municipale di Atripalda, difatti il 26 e il 27 aprile l’agente di P.M. Carmine D’Agostino illustrerà la pianificazione del piano di protezione civile adottato nella nostra Città, presso la Sala Consiliare del Comune alle ore 10.00 agli alunni delle scuole primarie e secondarie della Città, mentre il 30 aprile si creerà unitamente ai gruppi di volontariato esistenti sul territorio di San Mango uno scenario di evacuazione in caso di terremoto.

Il lavoro su Strada, le scuole, e la protezione civile, vede impegnati gli agenti della polizia municipale di Atripalda per far spegnere nel tempo il loro motto “Ieri, oggi e domani al servizio della Città”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it