alpadesa
  

Sul campo del Catania, l’Euroform cerca la vittoria numero diciotto

Pubblicato in data: 22/4/2010 alle ore:08:44 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

catania_atripaldaL’Euroform sbarca in Sicilia, destinazione Acicastello. Sabato pomeriggio alle 18.00 al Pala Livatino si scende in campo per la terzultima giornata del campionato di B1.
Marolda e soci vanno a caccia di una vittoria per la qualificazione ai play off.
L’obiettivo dichiarato è bissare il successo d’andata quando la sfida terminò 3-0 in favore degli irpini.

La formazione etnea, reduce da un torneo che ha visto protagonisti soprattutto i suoi giovani non è mai riuscita a conquistare la vittoria quest’anno e in classifica stazione all’ultimo posto con 3 punti frutto di altrettante sconfitte al tie break.
Una gara ampiamente alla portata dei biancoblu che intendono “riparare” alla sconfitta di domenica scorsa contro Turi e guardare serenamente alle ultime due sfide contro Galatina e Casoria. Di Dio di Enna e Giorgianni di Messina gli arbitri dell’incontro.

L’Euroform è pronta a schierare in campo il sestetto tipo anche se non è escluso che qualche giovane possa subentrare a gara in corso per maturare esperienza. Anche mister Zito probabilmente farà ruotare il sestetto rossoblu che nelle sue file annovera: il capitano Trimarchi reduce dalla serie A, Buremi e Campi nel ruolo di schiacciatori; Palmieri e Malizia palleggiatori, i giovanissimi centrali Bandieramonte, Cubito, Castrogiovanni e Torre, Testagrossa e Privitera opposti, Bonanno libero.
Per l’Euroform una sfida da vincere a tutti i costi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it