Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

Aggressione genitori e carabinieri, condannato ad un anno e due mesi di reclusione

Pubblicato in data: 24/4/2010 alle ore:20:10 • Categoria: CronacaStampa Articolo

stazione-carabinieri-atripaldaAggredisce i genitori ed il maresciallo dei Carabinieri di Atripalda, condannato ad un anno e due mesi di reclusione.
Il 40enne atripaldese è stato giudicato in tarda mattina per direttissima presso il Tribunale di Avellino dal giudice Paolo Cassano: condanna ad un anno e due mesi di reclusione con patteggiamento per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.
Il triste episodio si è verificato nella serata di venerdì nel centro storico della cittadina del Sabato dove un uomo, classe 1970, con problemi di tossicodipendenza e abuso di alcol alle spalle, ha tentato di estorcere del denaro contante ai suoi genitori, con lui residenti e che non godono di buona salute. Dopo i continui dinieghi ricevuti dai familiari, l’uomo ha cominciato a picchiarli perché gli avevano negato 15 o 20 euro da lui richiesti. L’ira e la violenza dell’uomo, tossicodipendente e alcolizzato, si è scagliata anche contro i carabinieri: con un violento calcio ha infatti colpito al petto il maresciallo dei Carabinieri. Un altro calcio è stato sferrato invece in direzione del padre, che ha riportato contusioni varie al viso.
L’uomo è stato così arrestato con l’accusa di tentata estorsione ai danni dei genitori, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it