Flash news:   Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma Sta meglio il 13enne atripaldese precipitato dal tetto dell’ex scuola di Rampa San Pasquale. FOTO Operava ad Atripalda la falsa dentista scoperta e denunciata da “Striscia la Notizia”

Fu morsa da topi in pieno centro, Comune condannato al risarcimento

Pubblicato in data: 24/4/2010 alle ore:08:58 • Categoria: CronacaStampa Articolo

palazzo-alvino-11Fu morsa da due topi in pieno centro città, Comune condannato al risarcimento.
Nell’estate del 2003 una nota commerciante della cittadina del Sabato, mentre si recava a fare la spesa, fu aggredita da alcuni topi in via Roma, dinanzi ad uno stabile fatiscente ed abbandonato (foto).
Qui due grossissimi ratti saltarono sulla gamba destra della signora, iniziandola a graffiare, tant’è che impaurita scivolò sul marciapiede, riportando anche una distorsione al ginocchio.
Il luogo in cui si consumò l’aggressione fu il civico n.45 di via Roma, nei pressi della supermercato Despar, dove sorgeva un palazzo abbandonato e fatiscente e dal quale erano fuoriusciti i due grossi topi.
Dopo l’episodio, la donna si affidò nelle mani di un legale non solo per denunciare il Comune ma anche per essere risarcita per i danni subiti.
Con sentenza n. 526 del 29 marzo del 2010, il giudice, dottor Andrea Luce, ha sancito che la donna deve essere risarcita dal Comune con 4.183 euro a cui si sommano le spese legali, pari a 3.934 euro.
La notizia del risarcimento è giunta contemporaneamente nel giorno dell’operazione di derattizzazione del centro della città voluta dall’Assessore all’Ambiente.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it