Flash news:   Bollettini postali falsi per la Sagra del Baccalà, assolto il presidente del Comitato Civico Centro Storico Maria Santissima di Montevergine Nessun sversamento abusivo nell’affluente del fiume Sabato: solo una condotta fognaria ostruita in un punto Vucinic: “errori da correggere” Al via la prevendita dei tagliandi per la gara con l’ASD Lanusei Calcio Battuta d’arresto per la Sidigas sul parquet del PalaRadi Atripalda Volleyball, buona la prima: battuto in trasferta il Cimitile Amatori della Bici: altro piazzamento nel Lazio Graziani: “ripartiamo con umiltà” Prima sconfitta in campionato per la Calcio Avellino Pd, l’affondo dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “dignità della base offesa con scelte calate dall’alto. In città circolo chiuso, la lezione del 4 marzo non è bastata”

Sede Arpac di via Tiratore invasa dai topi, la denuncia dei sindacati

Pubblicato in data: 20/5/2010 alle ore:14:20 • Categoria: CronacaStampa Articolo

asl-av2-via-tiratore-3Lo stabile in contrada Tiratore (foto) versa in condizioni igienico-sanitarie assolutamente carenti.
E’ questa la denuncia sollevata da dipendenti e sindacati. La sede dell’Arpac infatti sarebbe invasa dai ratti.
E’ questo l’allarme lanciato dai 40 dipendenti che occupano lo stabile che, un tempo, accoglieva l’Asl Av2.
Notizia ironica nella sua tragicità visto e considerato che l’Arpac ha come scopo principe quello di garantire la tutela dell’ambiente da ogni forma di inquinamento e prevenire eventuali minacce alla salute pubblica.
L’edificio, occupato solo al secondo piano dagli uffici dell’agenzia, risulta essere infatti in uno stato di completo abbandono e il fatto che i restanti piani siano inutilizzati da tempo ha favorito la proliferazione di topi che hanno resistito ad alcune derattizzazioni attuate di recente.
Il timore è che l’arrivo della stagione più calda dell’anno possa favorire un aumento smisurato dei roditori con i quali i dipendenti devono fare giornaliermente i conti. Grande è il rammarico del rappresentante sindacale Concetto Leo: «Oltre un anno fa ci fu assicurato lo il trasferimento dell’Arpac in uno stabile più adeguato e soprattutto più pulito. Fino ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione. E’ davvero indegno lavorare in queste condizioni, a contatto con ratti e carcasse di topi. Spero davvero – ha concluso Leo – che qualcuno si faccia carico del problema e ci trovi una soluzione adeguata alle nostre esigenze».
A questo si aggiunge anche la mancanza del pagamento dello stipendio da mesi ai 30 lavoratori interinali dell’Apac.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it