alpadesa
alpadesa
  
Flash news:   Dolore e lacrime per la prematura scomparsa di Emilia Lepore: stamattina i funerali Domani sera inaugurazione del Christmas Park in piazza Umberto Eventi di Natale, l’associazione Cambia-Menti: “l’Amministrazione dimentica alcune associazioni sul territorio” Così non va – indumenti abbandonati fuori dai cassonetti, proteste Franco Da Dalt è un nuovo tesserato della Calcio Avellino SSD “Natale in Abbazia”: mercatini, villaggio di babbo natale, visite guidate, concerti e laboratori al Palazzo Abbaziale di Loreto a Mercogliano Torna il Pino Irpino, tour di tre giorni nelle piazze della provincia Chiude la filiale della Banca d’Italia ad Avellino Sidigas Scandone, ingaggiato il centro Patric Young L’affondo degli Amici di Beppe Grillo ad Atripalda: “Storia semiseria di un autovelox indesiderato”

Giornata della 7 Colli Modenese per il Circolo Amatori della Bici di Atripalda

Pubblicato in data: 2/6/2010 alle ore:16:45 • Categoria: Sport, CiclismoStampa Articolo

de_pascalePartenza e arrivo al quartiere Sacca di Modena per la 7 Colli Modenese. Presente ancora una volta il Circolo Amatori della Bici di Atripalda.
E’ stata una gara senza pretese con il percorso che prevedeva i soliti 15 km di pianura, oramai abituali per chi corre da queste parti prima di iniziare ad arrampicarsi sui “colli” emiliani.
Formigine, terra di Riccardo Riccò, segna lo spartiacque tra il tavoliere padano e le prime rampe dell’Appennino. Tra le salite toccate: Serramazzoni, Varana e Ospitaletto.
Il percorso è poi tornato piatto a Maranello, dove tutto ha sembianza rossoferrari.
Dopo 100 km circa e 1000 mt di dislivello si è tornati a Sacca, storico quartiere modenese e anche sede della più antica polisportiva cittadina, che ogni anno, affrontando non pochi sacrifici, con l’ausilio del Signor Borghi, magnate del caffè, organizza questa stupenda manifestazione alla quale non poteva mancare la partecipazione dell’atripaldese Antonio De Pascale (al centro nella foto).
L’alfiere del Circolo Amatori della Bici di Atripalda oramai si è imposto alcuni obiettivi. Ovviamente, oltre a quello agonistico, perché pur di sport si tratta, il campione campano UISP approfitta della “forzata” permanenza in terra emiliana per far conscere in quelle splendide terre i colori del sodalizio del presidente Amatucci. Inoltre, non per ultimo, il senso di queste numerose partecipazioni alle kermesse nella terra del ciclismo, hanno come obiettivo quello di carpire i segreti organizzativi delle manifestazioni che tanto successo riscuotono, capire come mai questo sport fatto di sudore e sacrificio ha enorme seguito da queste parti. Insomma prendere spunto dall’Emilia per rendere grande il ciclismo in Irpinia.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it