" class="thickbox">
  
domenica 24 settembre 2017
Flash news:   Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità”

Sciopero ad oltranza degli ambulanti. «Il Comune ci vuole dimezzare»

Pubblicato in data: 10/9/2010 alle ore:10:46 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

sciopero-ambulanti8Lo sciopero degli ambulanti del giovedì proseguirà ad oltranza, fino a quando non sarà individuata un’area fieristica idonea dove possano operare tutti i 240 operatori commerciali. Lo hanno assicurato ieri le organizzazioni sindacali di categoria che hanno avanzato questa richiesta ferma all’Amministrazione comunale. 
«Se qualcuno pensava che il mercato si poteva svolgere solo a parco delle Acacie si sbagliava di grosso – afferma Peppino Innocente di Confcommercio -. Il mercato non si farà fino a quando il Comune non assicurerà un’area idonea ad ospitare tutti gli ambulanti. Altrimenti organizzeremo una grande manifestazione di protesta. Faccio un appello alla città e alla gente a far sentire la propria voce».
sciopero-ambulanti9«Lo sciopero di oggi dimostra la compattezza di una categoria che ha preso coscienza di una serie di problematiche e che ha subito molti torti da parte dell’Amministrazione – incalza Rino Bilotto di Unimpresa -. Dopo 300 anni di storia, Atripalda sta rischiando di perdere anche il mercato. E noi non possiamo consentire che ciò accada. Perdere il mercato non significa solo mettere in crisi 240 ambulanti e le loro famiglie, ma anche l’utenza che viene privata della possibilità di fare acquisti di beni alimentari a prezzi competitivi».
Piovono critiche sull’operato dell’Amministrazione come dichiara il dottor Speranza di AssoCampania: «Contestiamo il disegno non più occulto dell’Amministrazione di puntare al dimezzamento del numero degli ambulanti e dell’area fieristica. Il Comune vuole far passare questo messaggio: il mercato si può fare anche a metà. Stiamo valutando la possibilità di richiedere un risarcimento dei danni subiti».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it