Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Prima giornata del seminario giuridico sulla conciliazione al Comune

Pubblicato in data: 13/1/2011 alle ore:10:00 • Categoria: ComuneStampa Articolo

seminario-conciliazione-al-comune«Siamo qui per diffondere la cultura della conciliazione che, certo, non può risolvere tutte le querelle giudiziarie ma è fondamentale per promuovere uno spirito di dialogo e di confronto tra le parti», è in queste parole del dott. Francesco Pastore, Presidente del Consiglio Notarile di Avellino e di Sant’Angelo dei Lombardi, il senso della prima giornata del seminario giuridico che si è svolto nella sala consiliare del Comune di Atripalda.
“La conciliazione come strategia deflativa, creatrice di nuove
opportunità e di pace sociale”,
è questo il titolo dell’iniziativa promossa dal Comune di Atripalda e da Isco adr (Istituto Superiore della Conciliazione) che ha visto la presenza di personalità rilevanti, tra cui i prof.ri: Augusta dell’Erario, Carmen Gallucci, Carlo Mancuso, Annarita Marchitiello, Francesco Pastore, Alfonso Siano.
Ad aprire i lavori il Sindaco del Comune di Atripalda , dott. Aldo Laurenzano: «E’ con orgoglio che ospitiamo nella nostra sala consiliare personalità così rilevanti. L’iniziativa rappresenta un’interessante occasione di analisi e confronto – tra gli operatori del settore – vista la prossima scadenza per l’obbligatorietà della di Media Conciliazione. Si tratta di un’importante innovazione diretta a diffondere lo strumento della conciliazione anche nel nostro Paese, avvicinandolo agli standard internazionali in materia. Ritengo, inoltre, che l’Istituto della Conciliazione abbia una ricaduta molto positiva per gli Enti Locali che, nelle ristrettezze economiche in cui versano, troveranno sollievo almeno in relazione ai cospicui risarcimenti, diretti e indiretti, a cui si è costretti per le insidie e trabocchetti». La dott. ssa Clara Curto, segretario generale del Comune di Atripalda, ha evidenziato le potenzialità della conciliazione per i Comuni e le difficoltà di applicare realmente la normativa: «La mediazione è considerata, infatti, una carta fondamentale da spendere, non solo per far rientrare un gran numero di controversie sul binario di una possibile giustizia alternativa, ma anche per destinare a quest’ultima quei casi di conflitto che oggi comunque non vengono portate davanti a un giudice, in parte per timore dei costi oppure dei tempi lunghi per arrivare a sentenza. La mediazione, grazie alla sperata capacità di assorbire una quota del nuovo contenzioso, libererà risorse e tempo agli uffici giudiziari».
Ad aprire il dibattito, dr. Pasquale Penza, rappresentante dell’ Organismo di Conciliazione, Isco adr che ha ringraziato il Comune per aver creduto nell’ Istituto di Conciliazione in tempi non sospetti: «Sicuramente i risultati della conciliazione non si vedranno nell’immediato, tant’è che almeno in primo periodo le statistiche prevedono un sovraccarico del lavoro dei tribunali, ma la conciliazione deve essere intesa come un’opportunità, grazie soprattutto alla sinergia con i diversi ordini professionali e gli Enti Locali, i veri protagonisti della materia».
Il seminario proseguirà anche domani (14 gennaio), sempre nell’aula consiliare del comune di Atripalda, dove interverranno i prof.ri: Giuseppe Acocella, Modestino Acone, Raffaele Felaco, Filomena Gallo, Gerardo Metallo, Salvatore Sica, Giovanna Truda, Pasquale Volino.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it