alpadesa
alpadesa
  
sabato 15 dicembre 2018
Flash news:   Scoperta la targa d’intitolazione dei “Giardini Biagio Venezia” Torna ad Atripalda il Calendario d’artista dell’associazione Arteuropa firmato Hotel Civita: domani la presentazione La Protezione civile di Atripalda in campo per una raccolta alimentare Si accendono i riflettori sul Natale: Christmas Park, cultura e Notti Bianche. Il sindaco Spagnuolo: “Numerose le iniziative promosse dall’Amministrazione, dal parco giochi in piazza Umberto fino a momenti spettacolari con artisti di strada e divertimenti” Domani accensione di quattro alberi di Natale in città Gli Amici di Beppe Grillo all’attacco dell’Amministrazione:” La regolamentazione dell’inutile e la finta lotta all’inquinamento” Atripalda Volleyball scatto salvezza, espugnato il campo dell’Aversa Normanna: 3 a 0 L’Ermete Green Volley Marcello riprende la corsa: battuto al tie-break il Nettuno Montella Vucinic: “troppo nervosismo, brutta performance” I biancoverdi cedono al Nizhny Novogorod per 71-92

Telepedaggio senza caselli sul raccordo Avellino-Salerno

Pubblicato in data: 20/1/2011 alle ore:14:34 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

raccordo-av-saSarà “free flow” il pedaggio sul raccordo autostradale che collega Avellino a Salerno. Lo realizzerà il Gruppo Atlantia chesi è aggiudicata l’appalto per il sistema di telepedaggiamento sui raccordi autostradali gestiti dall’Anas. Il bando internazionale da 150 milioni di euro prevedeva la costruzione di un sistema di riscossione del pedaggio su 880 chilometri di strade gestite da Anas, dalla Salerno Reggio Calabria al Grande Raccordo anulare di Roma, fino ad arrivare, in Irpinia, al raccordo autostradale Salerno-Avellino.
Pedaggiamento contestato dagli Enti locali, che ne mettono in discussione la legittimità e tentano in tutti i modi di bloccarlo.
telepedaggioLa gara prevede l’istituzione, per la prima volta in Italia, di un sistema ‘free flow’, cioè senza caselli: praticamente invece di fermare, con caselli e sbarre le auto, così come avviene con il Telepass, fa passare gli utenti sotto una sorta di arco di rilevamento (un po’ come avviene per il Tutor, che rileva la velocità), registra il pagamento, già fatto o da attuare, fotografa la targa dell’auto in modo da “pescare” gli eventuali furbi. Il sistema, già in voga in molti paesi europei, consente un notevole risparmio di costi e ambientale, dato che non prevede caselli, e una notevole flessibilità.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it