sabato 25 novembre 2017
Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Avellino in rimonta stende il Brindisi, 2-1

Pubblicato in data: 23/1/2011 alle ore:18:41 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellinoAVELLINO 4-4-2: Marruocco, Meola, Puleo, Rinaldi, Ricci, Comini, Licciardi, D’Angelo, Millesi (1’St Vicentin), Scandurra (20′ St Panatteri), De Angelis (46′ St Acoglanis).
A disp: Cascella, Nocerino, Bruno, Viscido.
All: Marra
BRINDISI 4-3-3: Prisco, Piro, Mottola (45′ St Gennari), Taurino, Fruci; Pollidori (30′ St Morleo), Tundo, Caravaglio; Maiorino, D’Avanzo (18′ St Tundo A), Matarazzo.
A disp: Locatelli, Camposeo, Papa, Vicentini.
All: Rastelli
Arbitro: Paolo Lo Castro di Catania.
Assistenti: Simona Perrotta di Tivoli e Emanuele Bellagamba di Macerata.
Reti: al 21′ pt Matarazzo (Br), al 17′ St’ De Angelis (Av), al 45′ St Vicentin su rigore. Av)
Ammoniti: Ricci, Licciardi, Rinaldi (AV), Fruci (Br).
Espulsi: Tundo (Br)
Angoli: 8-3
Recupero:2′ pt e 6′ St.
Spettatori presenti un migliaio circa.

Commento
Il tecnico dei lupi schiera un 4-4-2 con Marruocco a difesa della porta irpina, difesa a quattro composta da Meola-Puleo-Rinaldi e Ricci. A centrocampo corsie esterne affidate a Comini e Millesi, con Licciardi preferito ad Acoglanis in coppia con D’Angelo, l’attacco composto da Scandurra e De Angelis. L’ex Rastelli si presenta al “Partenio” con il 4-3-3: Prisco tra i pali, Piro, difesa a tre con Mottola, Taurino e Fruci, centrocampo con Pollidori, Tundo, Caravaglio, in attacco Maiorino, D’Avanzo e Matarazzo. L’Avellino soffre ma alla fine ha la meglio su un Brindisi che non ha mai mollato ed ha lottato con onore. La squadra ospite passa in vantaggio su un errore grossolano del portiere di casa, la rete brindisina per ironia della sorte viene realizzata da un avellinese doc Diego Matarazzo. La rete del pareggio dei lupi viene realizzata dal nuovo acquisto De Angelis e la rete della vittoria è stata siglata da Vicentin su calcio di rigore. Per il momento Mister Marra è salvo.Cronaca della gara

Primo Tempo

Ospiti in vantaggio al 21′ grazie ad un grande regalo, erroraccio del portiere di casa Marruocco.
Il giocatore pugliese Pollidori dà palla anche se in malo modo verso Diego Matarazzo. Marruocco inspiegabilmente esce male dall’area di rigore e perde palla, ne approfitta l’ex biancoverde che con un preciso pallonetto insacca alle spalle di Marruocco.
Al 28′ Licciardi ci prova da lontano, la sua conclusione finisce di oltre la porta difesa da Prisco.
Al 29′ Avellino vicino al pareggio. Fallo su De Angelis al limite dell’area, ci prova Rinaldi dalla distanza, tiro a girare nell’angolino il portiere biancoazzurro Prisco si supera e respinge, Licciardi da due passi non riesce a trovare il tocco vincente. Lupi sfortunati.
Al 34′ ancora Avellino, con uno spento Millesi che arriva al limite si avvicina all’area e va alla conclusione, palla sul fondo.
Dopo due minuti di recupero tutti negli spogliatoi, finisce la prima frazione con un Avellino in svantaggio e con le idee confuse.

Secondo Tempo

Mister Marra inserisce l’argentino Vicentin per uno spento ed inconcludente Ciccio Millesi.
Al 1′ Lupi subito in attacco per agguantare il pareggio. D’Angelo serve Scandurra, l’attaccante irpino con una girata va al tiro, mandando la sfera di poco fuori.
Al 6′ Avellino pericoloso e vicinissimo al pareggio. Comini crossa dal fondo e mette in mezzo per la testa di Scandurra bel colpo di testa sul primo palo, Prisco devia miracolosamente in angolo.
Al 9′ punizione del Brindisi con Pollidori che calcia dalla distanza, Marruocco para in due tempi.
Al 17′ i Lupi pervengono al pareggio con De Angelis. Punizione battuta da D’Angelo nell’incrocio dei pali, il portiere ospite Prisco respinge ma non trattiene, sulla sfera si avventa De Angelis che anticipa l’estremo difensore gonfiando la rete e siglando il meritato pareggio.
Al 23′ c’è un tiro di D’Angelo per i Lupi dalla distanza, Prisco blocca.
Al 30′ è la volta di Comini ma il suo tiro termina alto sulla traversa.
Al 31′ bel colpo di testa di Vicentin pallone fuori di un nulla.
Al 39′ l’Avellino potrebbe passare in vantaggio con Panatteri, che s’invola e va alla conclusione, il tiro dell’attaccante avellinese si perde abbondantemente sul fondo.
Al 44′ rigore per l’Avellino. Comini va al cross fallo di mano metto di Tundo, al signor Lo Castro di Catania non rasta altro che assegnare il penalty ali lupi ed espellere il giocatore brindisino.
Sul dischetto ci va l’argentino Vicentin, l’ex giocatore della Juve Stabia non sbaglia mettendo la sfera nell’angolino alle spalle del portiere Prisco.
Dopo la rete di Vicentin tutti i giocatori vanno ad abbracciare il tecnico avellinese Salvatore Marra. Dopo sei minuti di recupero il Signor Lo Castro di Catania con il triplice fischio termina la fine dell’incontro. Vittoria sofferta per gli uomini di Mister Marra, che hanno saputo reagire nella seconda frazione di gioco ad un errore madornale del portiere Marruocco, pareggiando con De Angelis e portando a casa i tre punti vitali dopo una settimana travagliata e turbolenta.
Domenica i lupi giocheranno a Mugnano di Napoli contro la Neapolis del presidente Moxedano, e del suo socio Buscè, fermati dalla neve in Molise a Campobasso.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it