domenica 23 settembre 2018
Flash news:   Gran finale questa sera nel centro storico per la XIXesima edizione di “Giullarte” Atripalda di nuovo al centro di un caso di allontanamento, “Chi l’ha Visto?” sulle tracce di Francesco Pio Stasera “la Festa dei Folli” a Giullarte, ieri il taglio del nastro. FOTO Festeggiamenti San Sabino, in migliaia al concerto di Masini. Tantissimi fedeli alla messa e processione per il Patrono. FOTO “La Bodeguita de Ana” recensita da il Giornale Provincia, si vota per il rinnovo il 31 ottobre Giullarte 2018, stasera il taglio del nastro. La delegata agli Eventi Antonella Gambale: “l’edizione numero 19 sarà un vero e proprio anno zero, l’anno della completa maturità“ Bando per il servizio civile presso la Misericordia di Atripalda: 13 posti disponibili Memorial “Un pezzo di storia del Calcio Atripaldese” venerdì 28 settembre Distretto Sanitario, sottoscritto il protocollo per la realizzazione della nuova sede di Atripalda

Mister Marra: «A Mugnano per guarire dal mal di trasferta»

Pubblicato in data: 29/1/2011 alle ore:15:20 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

marraIl tecnico biancoverde, Sasà Marra (foto), presenta la sfida contro la Neapolis dell’ex allenatore D’Arrigo: “La cosa più importante per noi è quella guarire dal mal di trasferta – commenta il tecnico avellinese – . E’ l’occasione di invertire la rotta e portare a casa un risultato positivo. Se vinciamo sarà uno slancio in quanto si accorcia la classifica e ci si scrolla di dosso il tabù trasferta che ci portiamo ormai dietro da troppo tempo“. L’Avellino, infatti, non ha mai portato a casa un risultato positivo dalla trasferta per tutto il girone di andata, “In settimana ho avuto conferme e garanzie dai giocatori, Nando Rega, ad esempio non giocava da alcune settimane – continua Marra -. Deve prevalere lo spirito di squadra, dobbiamo abbassare la percentuale di errori, guai ad accontentarci di un pareggio. Sia noi che loro abbiamo necessità di vincere: la Neapolis si allontanerebbe dalla zona play, noi dobbiamo correre e recuperare. Andiamo a Mugnano con la mentalità di vincere con la massima umiltà senza la presunzione di essere più bravi. I punti nevralgici sono la difesa e l’attacco, dobbiamo cercare di concretizzare di più e subire di meno. L’Avellino risulta il migliore attacco del campionato, ma c’è il gap della difesa. Il centrocampo è assortito visto anche l’arrivo di Maisto anche se non figura tra i convocati. Dobbiamo avere la compattezza e l’umiltà di squadra che ci manca“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it