domenica 18 febbraio 2018
Flash news:   Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento. Il Troisi ha deciso di non comparire dinanzi al collegio, senza giustificato motivo. Testimoni non ascoltati da ambo le parti perché ritenuti superflui» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente» Torna in azione la banda delle sigarette: colpo al Bar Tabacchi di Michele Capossela. Il sindaco: “massima fiducia nell’operato delle forze dell’ordine” Violenza sessuale, condannato a 2 anni l’assessore Troisi

La sezione atripaldese delll’Udc si riorganizza e attacca l’Amministrazione

Pubblicato in data: 2/2/2011 alle ore:10:00 • Categoria: Politica, UdcStampa Articolo

logoudc_2008La sezione Atripaldese UDC, a seguito delle numerose adesioni, si riorganizza.
Nelle sedute del 27 e del 31 gennaio è stata formalizzata la nascita del nuovo comitato di reggenza con lo scopo di lavorare per l’organizzazione del partito e per l’elaborazione di un primo programma di attività ed incontri.
L’obiettivo della sezione è non solo quello di non farsi trovare impreparata di fronte all’impegnativo appuntamento elettorale del prossimo anno, ma di cominciare a dare finalmente delle risposte concrete e credibili rispetto alle problematiche che attanagliano la cittadina di Atripalda e che dalla attuale amministrazione di centro sinistra sono stati dimenticati.
Qualunque proposta amministrativa, al di là delle forze che la sostengono, rimetterà, grazie all’UDC, al centro dell’iniziativa l’esame e la soluzione dei mali della città.
Occorre lavorare perché l’UDC, insieme a chi ha a cuore le sorti ed il rilancio di Atripalda, DIVENTI IL MOTORE DELL’ALTERNATIVA, garantendo discontinuità e rinnovamento.
Profonde remore si nutrono verso l’attuale gestione politica ed amministrativa della maggioranza di centrosinistra, che ha condotto Atripalda in uno dei momenti più bui della sua storia. Ma più di tutto, si nutre imbarazzo verso questo ripetuto atteggiamento del primo cittadino di volersi scrollare di dosso qualsiasi responsabilità sull’attuale situazione di emergenza e crisi in cui versa Atripalda con discutibili cadute di stile a mò di scaricabarile.
L’UDC è consapevole di non dovere costruire libri dei sogni di berlusconiana memoria: noi siamo il partito della moderazione, della mediazione e del confronto.
I nostri valori sono quelli della ispirazione cristiana (vita, famiglia, educazione). Sono i valori della politica: democrazia, pluralismo, partecipazione in funzione del bene comune. Sono i valori della persona umana: onestà, professionalità, responsabilità ed affidabilità.
Da oggi l’UDC deve capire e interpretare gli scenari che la crisi economica ha disegnato e disegna anche ad Atripalda, formulando un progetto politico che si dovrà costruire giorno dopo giorno, intorno alle cose che servono ad Atripalda. Alla nostra cittadina, un tempo fiorente centro commerciale e culturale, serve un partito dell’UDC che riporti alla fiducia gli incerti ed i delusi, purtroppo sempre più numerosi.
L’Udc che vogliamo è un partito di popolo, di uomini e donne al servizio del rinnovamento di Atripalda, unito, solidale, capace di impegnare tutta intera la sua forza con un’unica voce, un’unica faccia.
Una unità vera, frutto di una vivificazione degli organismi, della discussione pubblica. Una unità che non è unanimismo, ma discussione democratica e voto con un conseguente impegno coerente di tutti in tutte le sedi. Sarà l’Udc che parla alla gente, alle associazioni, delle questioni che interessano la vita di ogni giorno.
Un partito autorevole, nel quale alle nuove generazioni è aperto un credito ampio perché dimostrino capacità e qualità in funzioni di direzione effettiva: radicamento nei territori, identità costruita attorno alla proposta politica, nuovi gruppi dirigenti uniti e fondati sulla valorizzazione di competenze ed impegno innanzitutto dei giovani e delle donne.

La sezione UDC di Atripalda

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it