Flash news:   “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda “Uno stile di vita come prevenzione e cura”, domani sera convegno nella chiesa di San Nicola da Tolentino “Irpinia, Musica e Castelli” di scena ad Atripalda sabato con un concerto nella chiesa madre Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania

Foibe, nella “Giornata del Ricordo” i militanti di Rifondazione sbarrano porte e cancelli, chiudendo dentro i giovani di Fli. Interviene la Digos

Pubblicato in data: 10/2/2011 alle ore:21:54 • Categoria: CronacaStampa Articolo

centro-socialeMomenti di panico a “La Giornata del Ricordo” delle vittime delle Foibe organizzata da Generazione Futuro Avellino (movimento giovanile di Futuro e Libertà). Mentre all’interno del Centro Sociale Samantha Della Porta si stava svolgendo l’incontro dal titolo “I giovani s’interrogano“, a cui ha preso parte anche Antonio Prezioso, alcuni militanti di Rifondazione Comunista hanno chiuso porte e cancelli con catenacci e lucchetti. Per i giovani di Fli è stato un “atto di violenza gratuita” per gli autori del gesto si è trattato di “un gesto simbolico”. Sul posto sono giunti gli agenti della Digos che hanno evitato il peggio. Infatti si è sfiorato lo scontro. Intanto i rappresentanti di Fli hanno annunciato una denuncia nei confronti degli esponenti di Rifondazione.  «Una intollerabile violenza da parte di negazionisti comunisti, – commenta a caldo Prezioso – credevo che cinquanta anni bastassero per superare certe divisioni ormai inaccettabili ed anacronistiche. Con l’atto di questa sera non è stata fatta una beffa a Futuro e Libertà e ai giovani mlitanti, ma è stato infangata per l’ennesima volta la memoria di migliaia di nostri connazionali che sono stati assassinati in modo brutale dalla follia comunista titina».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it