domenica 18 febbraio 2018
Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

L’Avellino piegata in casa dalla capolista Latina

Pubblicato in data: 13/2/2011 alle ore:17:30 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellino-latina3Avellino (4-4-2): Marruocco, Meola, Caso (40′ Panatteri), Puleo, Ricci, Rega, (7′ St Peluso) Acoglanis, D’Angelo, Comini, De Angelis, Vicentin (21′ St Scandurra). A disp.: Cascella, Nocerino, Bruno, Maisto. All. Marra.

 Latina (4-4-2): Martinuzzi, Gasperini, Cafiero, Farina, Toscano, Merito, Berardi, Giannusa, Tortolano (24′ st Ruiz), Martinez (34′ St Konè), Mancosu. A disp.: Gaudino, Erba, Di Emma, Zerineh, Ricciardi. All. Sanderra.

 Arbitro Luca Pairetto di Nichelino (assistente Calogero Drago di Caltanissetta e Gaetano Messina di Catania.)

avellino-latinaMarcatori: 17′ st Giannusa (Lat)

Ammoniti: Ricci (Ave), Caso (Ave), Gasperino (Lat), D’Angelo (Ave), Puleo (Ave), Berardi (Lat), Ruiz (Lat)

Angoli: 12 a 4 per l’Avellino

Recupero: 2′ pt; 4′ St;

Note: Presenti circa 2.500 spettatori di cui 150 provenienti da Latina.

Cronaca della Gara a cura di Ottavio Picardi:

Latina amara per l’Avellino, dopo la vittoria dei Pontini a casa propria, sconfiggono i Lupi, nello stadio “Partenio-Lombardi” per un a rete a zero, su una punizione magistrale di Giannusa.

Marra manda in campo il classico 4-4-2 con Marruocco in porta, Meola e Ricci sugli esterni difensivi Caso e Puleo al centro. In mediana da destra verso sinistra Rega-Acoglanis-D’Angelo e Comini. De Angelis e Vicentin a comporre il duo offensivo. Il mister deve fare a meno di Rianaldi in difesa e di Licciardi a centrocampo per squalifica.

avellino-latina1Latina che schiera invece Martinuzzi, Gasperini, Cafiero, Farina e Toscano. In mediana invece Merito, Berardi, Giannusa e Tortolano. Attacco composto da Martinez e Mancosu.

Pubblico delle grandi occasioni oggi al Partenio per una partita che doveva segnare la svolta che purtroppo non c’è stata.

Prima del fischio di inizio il capitano dei lupi Simone Puleo sistema un mazzo di fiori sotto la Curva Sud in ricordo di due tifosi storici dell’Avellino, Nicola D’Elia scomparso la settimana scorsa e Marcantonio Napoletano, Presidente del centro coordinamento club Avellino, nel decimo anniversario della sua morte.

Primo Tempo:

Dopo 3′ minuti è il capitano Puleo a convergere a rete, tiro da dimenticare quello del numero sei biancoverde. L’Avellino spinge in questi minuti, pallino del gioco in mano ai lupi che cercano con insistenza di sfondare il muro neroazzurro. Lupi ordinati che si sono fatti vedere in diverse occasioni davanti alla porta di Martinuzzi, ma senza trovare la giocata vincente fino a questo momento. 23′ angolo di Meola, colpo di testa di Caso che ben appostato al centro dell’area manda di poco alto. Due minuti dopo arriva la risposta del Latina con Farina, punizione indirizzata all’angolo. Marruocco con un autentico miracolo sventa il pericolo.

Al 33′ angolo di Comini, Puleo impatta con la sfera, ma il colpo di testa finisce sul fondo. Pedrominio dei lupi che hanno preso le contromisure alla capolista.

Al 36′ Meola mette al centro un pallone basso, De Angelis appoggia per l’accorrente Caso che calcia dal limite. Tiro fuori. Marra prova a cambiare sulle corsie esterne spostando Rega a sinistra e Comini a destra. Nel finale di tempo diverbio tra Marruocco e Caso.

avellino-latina2Secondo Tempo:

Dopo 4′ ci prova Tortolano senza fortuna, Marra decide di mandare in campo il neo acquisto Peluso al posto di Rega.

Al 17′ il Latina passa in vantaggio con una grande punizione di Giannusa che finisce all’incrocio dei pali. Mazzata per i biancoverdi che stavano decisamente giocando meglio.

Al 20′ bella triangolazione D’Angelo-Vicentin-D’Angelo, tiro che fa la barba al palo.

Al 22′ Mancosu si invola verso la porta difesa da Marruocco e calcia a rete. Il numero uno dei lupi sventa il pericolo.

Al 26′ Scandurra appoggia per De Angelis che conclude al volo, pallone bloccato senza problemi dal portiere.

Al 29′ ci prova nuovamente Giannusa su punizione, pallone che fa la barba al palo.

Al 31′ i lupi pareggiano con Scandurra, ma l’arbitro incredibilmente annulla la rete. Punizione di Peluso sponda di Puleo, Scandurra insacca di piatto, segnalazione del collaboratore dell’arbitro con la bandierina alzata ed impone al Signor Pairetto di annullare la rete. Proteste serrate dei bianco verdi con ammonizione al capitano Simone Puleo.

Al 35′ è Peluso ad andare al tiro dal vertice destro dell’area senza fortuna.

L’Avellino non riesce a recuperare, Marra manda in campo anche Panatteri per Caso.

Al 47′ punizione di Peluso destinata all’incrocio bloccata da Martinuzzi. 

Dopo quattro minuti di recupero termina la gara con la vittoria immeritata del Latina. Sconfitta pensate per l’Avellino. Contestato il tecnico dei lupi Marra. Tutti si aspettavano una vittoria ed invece è arrivata la sconfitta, la seconda in casa, dopo quella contro l’Aversa Normanna.
Latina imbattuto e cinica che ha sfruttato l’unica occasione della gara e ha fatto sua l’intera posta in palio, con la regia di una terna arbitrale non all’altezza della situazione, che ha sorvolato su alcuni episodi e in particolar modo sulla rete annullata ai biancoverdi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it