Flash news:   “L’aggregazione sociale è ancora possibile?”: venerdì dibattito pubblico Gestione Sprar, accolto il ricorso in autotutela della Misericordia. Il presidente Vincenzo Aquino: “motivo di soddisfazione, puntiamo a favorire un’effettiva integrazione dei migranti” Si vivono momenti di apprensione per la scomparsa di Francesco Pio Graziani: “La squadra ha saputo reagire” Seconda vittoria consecutiva per la Calcio Avellino Ssd Gran finale questa sera nel centro storico per la XIXesima edizione di “Giullarte” Atripalda di nuovo al centro di un caso di allontanamento, “Chi l’ha Visto?” sulle tracce di Francesco Pio Stasera “la Festa dei Folli” a Giullarte, ieri il taglio del nastro. FOTO Festeggiamenti San Sabino, in migliaia al concerto di Masini. Tantissimi fedeli alla messa e processione per il Patrono. FOTO “La Bodeguita de Ana” recensita da il Giornale

Avellino-Fondi, Simone Puleo:«Il rigore? Netto ma c’era un eclatante fuorigioco di tre metri»

Pubblicato in data: 28/2/2011 alle ore:15:29 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

simone-puleoIl capitano dei lupi, Simone Puleo (foto), amareggiato per il risultato di domenica scorsa contro il Fondi:«Dobbiamo essere cinici come gli avversari. Se per segnare occorrono sei o sette palle gol, è difficile vincere». Il difensore milanese torna poi sull’episodio del rigore: «Per me è fuorigioco di tre metri. Quando Maisto ha spazzato la palla, ha avuto un contrasto con un giocatore del Fondi, lo stesso giocatore ospite era convinto che fosse fuorigioco e si stava per fermare, poi ha visto che non è arrivato il fischio dell’arbitro e ha proseguito. Il rigore è netto e non si discute, ma on si può non vedere un fuorigioco così plateale». Una partita giocata in maniera diversa rispetto all’incontro in trasferta a Isola Liri, «l’Avellino ad Isola Liri è stato più cinico al momento giusto. E’ passata in vantaggio nel secondo tempo, ma due minuti dopo il primo gol ha chiuso la partita; al Partenio no. Credo che l’Avellino non abbia mai subito il Fondi. Noi difensori per quasi tutta la partita siamo stati inoperosi, mai chiamati in causa, però siamo qui a commentare un pareggio».  Una costante dell’Avellino è sempre stata quella di non concretizzare le occasioni da gol:«la squadra deve imparare ad usare il fiuto del killer di avere il colpo in canna al momento giusto per colpire. In tre gare, Latina, Isola Liri e Fondi, siamo sempre stati nell’altra metà campo raccogliendo una sconfitta, una vittoria e un pareggio». E riguardo lo spareggio play off contro il Pomezia di domenica prossima:«Con sangue freddo e il giusto cinismo l’Avellino può incontrare chiunque e vincere. Se non risolve questo problema può essere difficile qualsiasi partita».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it