alpadesa
alpadesa
  
Flash news:   Incontro sul tema “Sfide tecnologiche e nuove professionalità: analisi e prospettive” questa mattina al liceo De Caprariis All’Istituto Comprensivo di Atripalda l’USR cerca un reggente fino al 10 gennaio La società Abellinum Calcio 2012 scrive a Babbo Natale: “perché il sindaco non risponde” Tre eventi musicali di prestigio in città sotto la direzione dell’Associazione Stravinsky Laurea Giusy Picardi, gli auguri della famiglia Matteo Dionisi nuovo tesserato dell’Avellino Mentre il prete celebra la messa nella chiesa del Carmine gli rubano soldi e cellulare. Primavera Irpinia: “troppi furti, la stazione dei Carabinieri va potenziata” All’alba straripa di nuovo il Fenestrelle: strada chiusa sul ponte delle Filande. FOTO Convocato il Consiglio Comunale in seduta straordinaria per mercoledì mattina L’Atripalda Volleyball chiude l’anno con una sconfitta: ad Avellino vince Tricase 3 a 0

Consiglio comunale sulla crisi, La Sala (MèL): “La ‘banda degli onesti’… “

Pubblicato in data: 5/5/2011 alle ore:15:00 • Categoria: Politica, Merito è LibertàStampa Articolo

pa070003Diciamo la verità… quel furbacchione di un Laurenzano ci ha provato… ma che in Consiglio proprio non si parlasse della crisi (e la chiami pure come vuole…politica – amministrativa – esistenziale – di rigetto…) era proprio una pretesa da avanspettacolo. Trincerarsi, poi, dietro una informativa squalliduccia e reticente e rinviando ad una presunta prossima soluzione … uno spettacolo di quart’ordine… e basta.
La troveranno, naturalmente, la soluzione: sacrificando Foschi (per incompatibilità pare), oppure il povero Di Pietro, che può invocare a suo favore solo un accordo ‘politico’ di quattro anni fa, a nome di quel che avanza di una parte della diaspora socialista. Un accordo, come tutto il resto, peraltro, abbondantemente superato dai fatti.
Tutte da ‘verificare’ le assenze e le distratte e fugaci presenze… Intanto, per una curiosa combinazione…assenti da subito Acerra e Montuori, poi alla spicciolata se ne va Moschella, poi De Vinco, poi Landi, poi Palladino… ma il più è fatto e le chiacchiere (si insomma… le informative…a perdere) non servono a nessuno. Nemmeno ad una parte della ‘minoranza’ consiliare che pensa alle prossime elezioni (ma non sa ancora se si alleerà e con chi…). Poi parla pure il neocapogruppoametà, finoaprovacontraria e senzanullaapretendere. Meno male…il dottormedico Tomasetti, una volta tanto, si lascia andare e gliele conta al sindaco…per caso. Troppo tardi: come al solito arriva a partita già chiusa e cerca le funi e non si è accorto che gli sono scappati i buoi.
Il suo (di Tomasetti) sconsolato “questo è plasticamente Laurenzano” (plasticamente, cioè con tutta evidenza, e non drasticamente…), più che un giudizio politico è la rassegnata ed impotente presa d’atto dell’ennesimo suo (sempre di Tomasetti) fallimento ‘politico’. Che avventurosamente si aggira, con argomenti ad esaurimento e funanbolici distinguo, tra i trasformismi di Acerra e di Moschella… Nessuno gli ha spiegato che la guerra è finita…e pochi sono disposti a condividere i tormenti esistenziali di chi si dimette a giorni alterni, prima e dopo i pasti.
Speriamo che almeno di questo si renda conto…anche se poi, naturalmente, ha ragione lui…ognuno sbaglia come sa e come vuole. Amen. Avesse coraggio, Tomasetti, potrebbe pure dirci chi so’ i fetienti e come si costruisce una ‘banda’ degli onesti…
Ne riparleremo nella prossima seduta consiliare… quella vera… quando si vedrà se i conti tornano e se c’è una maggioranza (e quale) per approvare il bilancio.
Scommettiamo che, con o senza Tomasetti, Laurenzano la troverà?Raffaele La Sala
consigliere comunale “Merito è Libertà”

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (17 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it