Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Comune di Atripalda debitore per un milione e settecentomila euro, raccolta rifiuti a rischio in città

Pubblicato in data: 19/5/2011 alle ore:14:35 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

rifiuti_conferimento_camionI Comuni debitori a rischio raccolta rifiuti. «IrpiniAmbiente» infatti è pronta a bloccare i servizi per tutti quei comuni morosi. Il problema è di carattere economico e rischia di creare non poche difficoltà nell’attività del soggetto unico di gestione. «IrpiniAmbiente», infatti, dopo poco meno di un anno e mezzo di attività, vanta crediti per oltre 29 milioni di euro (più del 40%) rispetto ai 70 milioni e mezzo di fatturato per i servizi effettuati. Di questi, una parte riguarda le fatture degli ultimi mesi che non sono ancora scadute. Molti comuni risultano, però, insolventi per fatture ormai datate e continuano ad accumulare debiti. L’elenco degli enti locali inadempienti è molto lungo e, a differenza del recente passato, vede pure la presenza della città capoluogo. Avellinodeve a «IrpiniAmbiente» circa sei milioni e trecentomila euro. Dando una scorsa alle cifre, balza agli occhi la situazione del Comune di Atripalda con debiti per un milione e settecentomila  euro, da sempre inserito nella lista dei cattivi pagatori dei canoni per i servizi di raccolta e smaltimento rifiuti.
Un lungo elenco di enti morosi che non agevola, anzi complica, il percorso di «IrpiniAmbiente». La società si vede costretta a fare ricorso sempre più frequente alle anticipazioni bancarie, con un notevole aggravio di costi. Per questo, è stata inviata una lettera con la quale si annuncia il blocco dei servizi nei comuni che perseverano nel mancato pagamento delle fatture arretrate. In questi centri – dai prossimi giorni e dopo un confronto con il prefetto – saranno assicurati solo i servizi essenziali.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it