domenica 21 ottobre 2018
Flash news:   I vigili urbani di Atripalda a guardia del transito del treno turistico Avellino-Rocchetta Sant’Antonio. FOTO Porno ricatti via web, tre giovani nei guai tra cui un ragazzo atripaldese Il Comune dilaziona il debito maturato con Irpiniambiente di oltre un milione e mezzo di euro con rate mensili da 63mila euro L’Atripalda Volleyball stasera ospita il Rione Terra nell’esordio casalingo Ricomparse scritte e frasi ingiuriose alla base del Monumento ai Caduti Notte Internazionale dell’Osservazione della Luna domani sera in piazza Umberto Lavori di messa in sicurezza, il delegato Antonacci: «Piccoli interventi sulla qualità della vita cittadina». FOTO Champions, la Sidigas batte il Ludwigsburg Bollettini postali falsi per la Sagra del Baccalà, assolto il presidente del Comitato Civico Centro Storico Maria Santissima di Montevergine Lutto Picardi, cordoglio per la perdita della mamma dell’amico Ottavio

Scippo Antica Abellinum, l’associazione Cives invita alla mobilitazione

Pubblicato in data: 24/5/2011 alle ore:14:34 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

lucchetti-ad-abellinumL’Associazione politico-culturale “Cives” esprime il proprio disappunto per le sorti subite dal Sito Archeologico dell’Antica Abellinum.
E’ nostra opinione che l’esecuzione della sentenza del TAR di Salerno ha, di fatto, privato la cittadinanza Atripaldese della parte più rilevante del suo patrimonio storico, culturale e turistico.
Gli sforzi profusi durante questi anni per la valorizzazione del sito, fino a renderlo un luogo di rilevanza nazionale, sono stati, pertanto, vanificati.
Vogliamo esprimere, perciò, la nostra preoccupazione per la sorte futura di tutti i reperti archeologici, della Domus Romana e di tutto il patrimonio storico dell’intera area.
Ci risulta difficile immaginare che l’antica Abellinum non possa più essere visitata da studiosi, ricercatori, appassionati e semplici cittadini, ma, soprattutto, non possa essere un luogo di riferimento per le nostre scolaresche.
E’ per noi inaccettabile che l’intera Civita non possa più costituire luogo e momento di aggregazione per la nostra comunità, come avviene, ad esempio, in occasione della Via Crucis.
Per tutte queste ragioni riteniamo opportuno impegnarci per il recupero di questa preziosa area al patrimonio della nostra Atripalda.
Siamo convinti che una partecipazione collettiva (cittadini, associazioni, movimenti, istituzioni e tutti coloro che hanno a cuore le nostre radici storiche) possa contribuire a restituire il ruolo di centralità che quell’area ha rivestito in questi anni e diventi, così, il volano per lo sviluppo di Atripalda.

ASSOCIAZIONE  POLITICO-CULTURALE CIVES

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it