Flash news:   Il presidente dell’Us Avellino conferma la cessione della clinica Santa Rita di Atripalda Primavera Irpinia in campo domenica ad Atripalda per una migliore sanità provinciale Varato il direttivo cittadino di Forza Italia: ecco l’organigramma e i ruoli assegnati Centro commerciale di via Roma, nessun abuso: tutti prosciolti dal Gup di Avellino Sinistra Italiana Atripalda critica l’azione dell’amministrazione: «la rivoluzione deve essere la risoluzione nell’anno di problemi urgenti. Centro città in condizione di grande degrado». Replica anche sul futuro dell’ex cinema Ideal Fondi per la “Mazzetti”: è polemica in città. Il sindaco: “impegno globale dell’amministrazione sull’edilizia scolastica”. L’ex sindaco: “premiata la nostra programmazione” Adeguamento sismico, 2 milioni e 800mila euro per la ricostruzione della Mazzetti di via Manfredi. Parla l’ex delegato ai Lavori pubblici Lello Barbarisi: “Notizia della quale devono gioire tutti, a partire dalle famiglie. Senza progettualità oggi non si va da nessuna parte. Fiducia nella prosecuzione del lavoro iniziato e visione della città della cultura condivisa con il sindaco” Atripalda Volleyball, coppa campania amara: vince Rione Terra Nuovo libro sullo Stracittadino di Gioso Tirone: “X Edizione – Anno 1984” Confronto sul Reddito di Inclusione mercoledì pomeriggio nella sala consiliare

L’Avellino vince e Milazzo e vola in finale con il Trapani

Pubblicato in data: 30/5/2011 alle ore:10:00 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

dsc_0672Milazzo (4-2-3-1): Terracciano; Cucinotta, Di Fatta, Lanzolla, Suriano (25′ st Iannelli); Bucolo, Suarino; D’Amico (14′ st Fiore), Proietti, Quintoni (1′ st Ricciardo); Lasagna. A disp.: Di Dio, Maccarrone, Benci, Orioles. All.: Venuto

Avellino
(4-3-3): Cascella; Meola, Puleo, Caso, Bruno; Acoglanis, Maisto (36′ st Viscido), D’Angelo; Millesi, Vicentin (43′ st Comini), De Angelis (35′ st Scandurra). A disp.: Celli, Nocerino, Ricci, Peluso. All.: Vullo

Arbitro: Irrati di Pistoia. Guardalinee: Iorizzo e Manzo.
Reti: 29′ st De Angelis.
Ammoniti: Bruno (A), Maisto (A), Suarino (M), Caso (A), Cucinotta (M).
Note: spettatori 2500 circa, di cui 400 circa ospiti. Angoli: 7-2 per il Milazzo. Recupero: pt 1′; st 5′.

I lupi di mister Salvatore Vullo stende il Milazzo e vola nella finale dei playoff contro il Trapani

Primo tempo

 Positivo l’approccio dell’Avellino attento ed aggressivo.  Al 21′ tentativo di rovesciata di Lasagna che non spaventa Cascella che controlla agevolmente la sfera. Al 28′ annullato un gol a De Angelis dopo una sponda di Vicentin per un fuorigioco dubbio. Alla mezz’ora Millesi vince il primo confronto ravvicinato con Terracciano, poi l’estremo difensore blocca la sfera. Buon momento per l’Avellino. Poco più di dieci minuti alla fine della prima frazione. Al 35′ Vicentin di testa su piazzato di Puleo non riesce ad inquadrare la porta. Poco dopo ammonito Suarino per un netto fallo su De Angelis. Salterà l’eventuale gara1 di finale play-off Patrizio Caso ammonito.

Secondo tempo

Il Milazzo prova a premere il piede sull’acceleratore ma senza riescire mai ad impensierire la difesa binacoverde.
Al 29′ Avellino segna con De Angelis che sfrutta una sponda di Vicentin servito da Millesi. Scoppia la  gioia sugli spalti tra gli oltre 500 supporters irpini giunti in Sicilia.
Dentro Scandurra al posto di De Angelis all’ottavo centro nelle ultime otto partite.
Nel secondo minuto di recupero Millesi prima e Comini poi sbagliano il bis. Ancora l’esterno catanese al 48′ sbaglia un gol facile. Avellino in finale con il Trapani.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it