" class="thickbox">
  
domenica 24 settembre 2017
Flash news:   Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità”

L’Avellino batte il Trapani 2-1 nell’andata della Finale play off. Guarda il Foto Servizio

Pubblicato in data: 5/6/2011 alle ore:20:53 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

dsc_0378Avellino (4-4-2): Cascella, Meola, Puleo, Nocerino, Bruno, Millesi, D’Angelo, Acoglanis, Comini (16’st Peluso), De Angelis, Vicentin (40′ st Scandurra). A disp. Celli, Ricci, Maisto, Viscido, Peluso, Panatteri, Scandurra. All. Vullo

Trapani (4-4-2): Castelli, Priola, Pagliarulo, Filippi, Daì, Barraco, Domicolo, Perrone, Gambino, Madonia (23st Ficarrotta)Di Peri, Perrone (29st Mastrolilli). A disp. Dolenti, Lo Bue, Cianni, Calabrese, Di Peri, Ficarrotta, Mastrolilli. All. Boscaglia

Arbitro Marco Bolano di Livorno; assistenti Raparelli di Albano Laziale e Servilio di Roma 1, quarto uomo Ros

Marcatori: Al 41′ Millesi (Av), Al 60′ Filippi rigore (TR), Al 69′ Acoglanis

 Ammoniti: Nocerino (Av), De Angelis (Av), Pagliarulo (Tr), Filippi (Tr), Domicolo (Tr).

 Angoli: 4 a 2. Recupero: 4′ pt, 3′ st

dsc_0089Note: Spettatori Presenti 7.500 spettatori di cui 500 di Trapani.

Osservato un minuto di silenzio per la scomparsa del soldato italiano in Afghanistan.

Commento della gara a cura di Ottiavio Picardi. Foto Servizio a cura di Mario D’Argenio

Partita ben gestita dall’Avellino, meritatamente in vantaggio con Ciccio Millesi, nel primo tempo. Pareggio dubbio del Trapani su rigore di Filippi. Rigore negato all’Avellino ma poi ci pensa Acoglanis per la vittoria. A Trapani mancherà De Angelis, ma Vullo saprà coronare questo campionato come merita Avellino. Partita importante per l’Avellino per la prima la “Partenio-Lombardi” contro il Trapani per la gara d’andata per la finale valida per la promozione in Lega Pro 1° Divisione.
Mister Vullo manda in campo il solito 4-4-2 con Cascella tra i pali, difesa a quattro composta a destra da Meola a sinistra da Bruno, centrali Puleo e Nocerino al posto dello squalificato Caso. In mediana D’Angelo e Acoglanis, sugli esterni Millesi a destra e Comini a sinistra, in attacco De Angelis e Vicentin.
Il Trapani schiera Castelli tra i pali, Priola e Daì sugli esterni di difesa, centrali Pagliarulo e Filippi, centrocampo da destra verso sinistra Barraco, Domicolo, Pirrone e Gambino, in attacco Perrone e Madonia.

PRIMO TEMPO:

dsc_0111Subito i lupi in attacco appaio determinati per sbloccare il risultato e portarsi in vantaggio. Al 3′ punizione magistrale per l’Avellino battuta da Ciccio Millesi, ma il suo tiro va a stamparsi sul palo con il portiere trapanese ormai battuto.

Non passa neanche un minuto e l’Avellino ancora pericoloso con il bomber De Angelis, bel colpo di testa dell’attaccante in maglia verde, palla di poco alta sulla traversa, su cross di D’Angelo.

Al 6′ il Trapani tenta di sorprendere il portiere di casa Cascella con un tiro da fuori di parte di Gambino, il numero uno a fatica aiutato dalla difesa sventa il pericolo.

Al 12′ è ancora Millesi che va al tiro da fuori area, palla di poco fuori.

Brivido al 13′ per l’Avellino. Nocerino sbaglia un disimpegno, ne approfitta il giocatore in maglia bianca del Trapani Barraco, che va al tiro e colpisce il palo esterno della porta difesa da Cascella.

dsc_0113Al 21′ D’Angelis in progressione va al tiro, respinge Castelli. L’attaccante verde ci riprova, ma era in fuori gioco: da qui alterco con Pagliarulo, l’arbitro ammonisce entrambi. Il giocatore di casa salterà la gara di ritorno a Trapani.

Al 23′ i lupi potrebbero passare in vantaggio con D’Angelo se la dea bendata dicesse no: il portiere ospite infatti si oppone come può compiendo un vero e proprio miracolo, salvandosi con una parata in tuffo spettacolare.

Al 32′ tiro di Comini che cerca di sorprendere Castelli fuori dai pali, palla che finisce alta sulla traversa.

Al 35′ tiro di Gambino che ruba palla ad Acoglanis sulla trequarti, controlla e va al tiro, palla abbondantemente fuori.

Al 36′ Millesi in progressione supera due avversari, esattamente Daì e Domicolo, ed effettua un tiro cross con palla che termina alta sulla traversa.

Al 41′ i lupi passano meritatamente in vantaggio con il grande Ciccio Millesi. Comini effettua un cross al centro dell’area ospite, palla che arriva a Millesi tiro volo di sinistro che mette la sfera nell’incrocio dei pali dove il portiere ospite non può arrivare e gonfia la rete. Un goal da antologia.

dsc_0122Quatto minuti di recupero.

Al 48′ l’ultimo sussulto è di Meola che cerca di sorprendere il portiere Castelli, palla è alta sulla traversa.  Con quest’azione termina il primo tempo con l’Avellino meritatamente in vantaggio.

SECONDO TEMPO:

Le squadre rientrano in campo con le stesse formazioni della prima frazione di gioco.

Al 47′ Comini va alla conclusione ma Castelli para.

Al 49′ Millesi su punizione con un tiro cross, para il portiere ospite.

dsc_0124Al 50′ Puleo chiude su Perrone mettendo in angolo.

Al 52′ s’invola in contropiede De Angelis chiuso fallosamente, giallo a Domicolo, ma non assegna il netto fallo sull’attaccante avellinese.

Al 53′ D’Angelo dalla distanza palla fuori.

Al 55′ dalla bandierina Meola in area per De Angelis che di testa Castelli para.

Al 57′ Trapani in avanti con Gambino che prova la conclusione palla che finisce sull’esterno della rete.

Al 58′ rigore per il Trapani apparso dubbio. Nocerino in ritardo atterra Perrone sulla linea, il direttore di gara assegna il penalty alla squadra ospite. Sul dischetto si presenta Filippi che batte Cascella. Avellino e Trapani sono in parità.

Al 69′ la squadra di Vullo si porta sul due ad uno che poi sarà il risultato finale. Punizione assegnata all’Avellino, alla battuta ci va Ciccio Millesi, tiro preciso nella porta ospite, Castelli respinge, interviene sulla sfera come un falco Acoglanis che con un tiro in diagonale proprio sotto la Curva Sud gonfia la rete per l’enfasi di tutto lo stadio.

Al 72′ punizione calciata da Peluso, alta sulla traversa.

All’84’ ancora Peluso al tiro, Castelli blocca a terra.

All’87’ Millesi s’invola e dalla destra, purtroppo palla sul fondo.

All’89’ il Trapani si vede nell’area irpina con Gambino, ma è bloccato da Cascella a terra.

Al 90′ bella conclusione di Bruno palla che finisce di poco fuori.

Nell’ultimo minuto di recupero Gambino fa venire i brividi all’Avellino, il suo diagonale finisce fuori. Dopo tre minuti di recupero l’incerto arbitro Bolano di Livorno manda le squadre negli spogliatoi per la fine della gara. Vittoria sofferta ma meritata. A Trapani domenica per l’ultima gara verso altri traguardi.

 

 

dsc_0125dsc_0126dsc_0127dsc_0138dsc_0148dsc_0176dsc_0199dsc_0208dsc_0216dsc_0227dsc_0248dsc_0257dsc_0268dsc_0277dsc_0278dsc_0279dsc_0283dsc_0308dsc_0316dsc_0344dsc_0353dsc_0362dsc_0365dsc_0366dsc_0367dsc_0368dsc_0371dsc_0375dsc_0378

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it