" class="thickbox">
  
Flash news:   Amministrative 2017, oggi dinanzi al Tar di Salerno si discute il ricorso presentato da “Noi Atripalda” Peppino di Capri ad Atripalda suona al pianoforte per i 50 anni del dottore Sabino Aquino e incanta tutti gli invitati. FOTO Riqualificata la facciata di Palazzo di Città. Il sindaco: “mai vista così bella”. Messa in sicurezza la chiesa del Carmine, don Ranieri: “ora aiuto dai fedeli”. FOTO Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Sposi Luigi Galluccio e Anna Guadagno, auguri Tesseramento Pd 2017, al via le sottoscrizioni delle tessere Atripalda Volleyball, buona prova nel primo test match a Marcianise Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’

Il Trapani batte l’Avellino ed approda in C1. I lupi sperano nel ripescaggio

Pubblicato in data: 12/6/2011 alle ore:19:56 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

trapani-avellino-play-offTRAPANI 4-4-2: Castelli, Priola, Pagliarulo, Colletto, Daì, Barraco, Pirrone, Domicolo, Gambino (26′ Ficarrotta), Madonia, Perrone (27′ pt Mastrolilli). A DISP: Dolenti, Lo Bue, Cianni, Calabrese, Lupo. ALL: Boscaglia 

AVELLINO 4-3-3: Cascella, Meola, Caso, Puleo(22′ st Scandurra), Bruno(1′ st Ricci), D’Angelo, Acoglanis, Maisto, Millesi, Vicentin, Comini(15’st Panatteri). A DISP: Celli, Nocerino, Viscido, Peluso. ALL: Vullo 

MARCATORI: 6′ Barraco, 41′ Mastrolilli, 37′ St Vicentin, 13′ sup Pirrone

ARBITRO: Maurizio Mariani di Aprilia. Assistenti: Stefano Liberti e Alessio Pedrini.

AMMONITI: Bruno (AV), Priola (TR), Caso (AV), Barraco (Tr), Domicolo (Tr), Panatteri (Av). ESPULSI: Ricci, Vicentin, Orrù, Vullo, Nocerino.

RECUPERO: 3′ pt e 4′ St. ANGOLI:5-9.

 Il mister dei lupi Totò Vullo schiera in campo un 4-3-3 con Millesi, Comini e Vicentin in avanti. L’allenatore del Trapani Boscaglia fa giocare Colletto al posto di Filippi al centro della difesa.

 Cronaca della gara a cura di Ottavio Picardi

Primo Tempo:

Al 6′ tocca di mano di Bruno in area, il direttore di gara su segnalazione del suo collaboratore assegna il penalty alla squadra di casa. Al 7′ Barraco batte Cascella e porta il Trapani in vantaggio.

Al 10′ il Trapani ancora pericoloso con Perrone: il giocatore di casa raccoglie un cross di Barraco dalla sinistra va alla conclusione e mette dentro, ma il secondo assistente prontamente segnala il fuorigioco ed il direttore di gara fischia l’irregolarità ed annulla la rete.

Al 12′ l’Avellino potrebbe pareggiare se la dea bendata non fosse ostile ai lupi. La difesa granata è pressata dai giocatori irpini che la costringono all’errore, la palla arriva a Vicentin zampata, sfera che sta per entrare, o entra parzialmente. Interviene Domicolo che salva sulla linea.

Al 18′ netto fallo in area di rigore del Trapani ai danni di Cominil: l’arbitro lascia correre, protesta il secondo di Vullo, Orrù che viene espulso.

Al 20′ ancora Avellino con Maisto che fraseggia con Acoglanis, si porta a spasso tutta la difesa del Trapani e va alla conclusione, palla di un soffio fuori.

Al 22′ Comini dalla bandierina, Castelli in tuffo con i pugni respinge.

Al 32 tiro cross di Barraco in area, Pirrone non aggancia e l’azione sfuma.

Al 40′ il Trapani raddoppia con Mastrolilli entrato al posto di Perrone. Solita disattenzione sulla fascia sinistra dell’Avellino, Bruno si fa scavalcare da Barracco, piazza la palla sul secondo palo e Mastrolilli realizza la rete del due a zero.

Tre minuti di recupero e tutti a rifocillarsi.

Secondo Tempo:

Nessuna azione per i lupi nei primi venti minuti.

Al 24′ viene espulso Ricci per doppia ammonizione, ancora un fallo su Barraco.

Al 29′ Trapani in avanti con Madonia che serve Mastrolilli e palla sul fondo.

Al 32′ ancora Madonia al volo, la palla deviata in angolo.

Al 35′ si vede l’Avellino su calcio di punizione, battuto da Maisto, Castelli si supera e sventa il pericolo, superandosi ancora una volta.

Al 38′ l’Avellino accorcia le distanze su calcio di rigore realizzato da Vicentin. Netto fallo di mano di Pagliarulo su colpo di testa di Millesi, l’arbitro assegno il giusto penalty. Si incarica della battuta Vicentin, pallone da una parte portiere dall’altra, Castelli battuto.

Al 48′ serie di batti e ribatti in area di casa, raccoglie Panatteri che va alla conclusione, ancora una volta Castelli si supera.

Quattro minuti e si va ai supplementari con il punteggio di 2 a 1 per il Trapani.

Supplementari:

Al 3′ Trapani in avanti, superlativo Cascella che si oppone alla grande su punizione di Ficarotta.

Al 5′ Barraco dalla distanza scheggia la traversa.

Ancora sugli scudi il portiere irpino, si oppone alla grande sui tiri di Pagliarulo prima e Ficarotta poi.

Al 13′ del primo tempo supplementare con la rete della domenica di Pirrone. Il numero sei dei granata riceve palla da Daì, nessuno dei verdi lo contrasta, Pirrone arriva al limite del’area ospite e fa partire il classico tiro della domenica che si insacca alla destra di Cascella per il tre a ad uno finale.

Fallo dubbio su Panatteri in area granata, l’attaccante irpino viene ammonito.

Vergognoso goal annullato dal Signor Mariani di Aprilia a Gabriele Scandurra, che di testa gonfia la rete difesa da Castelli, su passaggio di D’Angelo.

Arriva il triplice fischio del signor Mariani di Aprilia. Trapani in festa, per la promozione in Lega Pro Prima Divisione (C1). Lupi in lacrime, battuti sul campo ora si spera nel ripescaggio.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it