Flash news:   Costerà oltre 26mila euro la nuova installazione dell’autovelox sulla Variante 7bis Vittoria con il cuore a Terni: l’Avellino è salvo “Ambiente Territorio Salute”, tavola rotonda nel ricordo di Biagio Venezia domani al liceo atripaldese Nasce “Diver-T9”, la manifestazione per ricordare Tosco Alberto Matarazzo. Domani la I edizione Alla Sidigas Scandone Avellino non riesce il colpo esterno in Gara3 Festeggiamenti in onore di San Pasquale Baylon, stasera messa e processione Ciclo di cure termali per 53 anziani atripaldesi: domande fino al 24 maggio “La magia des collages”, mostra di Gianni Del Gaudio nel Chiostro di Palazzo Civico Doppio incidente stasera a contrada Alvanite: auto contro bus e donna investita. Feriti in ospedale Sacripanti: “ringrazio i tifosi rimasti all’esterno del Palazzetto e che ci hanno sostenuto”

Comitato Appia-Novesoldi-Spagnola, Landolfi: «Con la Provincia conclusa la regimentazione delle acque e la ricostruzione del muro crollato». Guarda il Foto Servizio

Pubblicato in data: 13/6/2011 alle ore:08:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

p5090245Quattro nuovi tombini per la raccolta delle acque e un nuovo muro di recinzione nei pressi dell’azienda Irpinia Recuperi in via Tufarole. Il presidente del comitato di quartiere Appia-Novesoldi-Spagnola traccia un bilancio positivo degli obiettivi raggiunti. «Grazie all’impegno dell’ente provinciale abbiamo fatto importanti passi avanti – commenta Antonio Landolfi, insieme al direttore dei lavori, geometra della Provincia Gerardo Fusco (foto), mostrando i punti in cui sono stati creati i nuovi tombini per la regimentazione delle acque piovane -. Completato il muro di contenimento che crollò lo scorso anno in seguito all’incendio che devastò l’azienda, gli operai incaricati stanno completando i lavori di regimentazione delle acque. In più sono stati installati sei tombini nuovi di cui quattro aperti con le p5090239grate rosse che raccolgono l’acqua in una grande tubatura». I lavori, per un investimento di 106.628 euro, hanno interessato lo svincolo di via Tufarole, «Abbiamo fatto richiesta ufficiale anche per l’istallazione di uno spartitraffico al centro dell’incrocio – continua Landolfi – con relativa segnaletica orizzontale e verticale. Inoltre, l’assessore Troisi ha assicurato di riasfaltare presto l’incrocio. Mi auguro che anche il Comune ci stia vicino, al momento abbiamo raccolto con piacere l’interessamento della Provincia».
Sempre a carico dell’ente di Palazzo Caracciolo l’intervento da 70.000 euro che ha interessato la strada 206 che collega Atripalda a Cesinali, «Siamo intervenuti risagomando e asflaltando la strada, – spiega il geometra Fusco -. Il mio compito è quello di creare meno problemi possibili a chi usufruisce delle strade, sia automobilisti che pedoni». In via Tufarole, infatti, sono stati costruiti anche nuovi marciapiedi al di sotto dei quali si incanala l’acqua piovana.
«Nei prossimi mesi toccherà alla bretella di collegamento tra le contrade Novesoldi e Santissimo – conclude Landolfi -. Mentre qui, appena finiti i lavori si provvederà finalmente alla rimozione dei rifiuti abbandonati lungo la strada a mò di discarica».  

p5090240p5090238p5090237p5090232p5090230p5090226p5090225

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it