Flash news:   Processo Abellinum, il Comune dà mandato all’avvocato per vedere se ci sono possibilità di risarcimento del danno civile Pd, l’ex sindaco scrive alla segreteria provinciale del partito per superare l’impasse cittadino “UniVersi”, orientamento per l’Università sabato mattina al liceo di Atripalda Raccolta differenziata, la proposta degli Amici di Beppe Grillo Atripalda sul “vuoto a rendere” Novellino: «Vietato montarci la testa, contro la Cremonese sfida salvezza» Brescia-Avellino finisce 2-3: gol di Molina, Castaldo e Bidaoui Mancata partenza “Progetto Aurora”, il gruppo consiliare “Noi Atripalda” interroga l’Amministrazione Servizio civile al Canile municipale per dodici volontari Serie C, Atripalda Volleyball super: battuta la capolista Ischia 3 a 1 Differenziata, la raccolta del vetro passa a giovedì mattina

Visita degli alunni di Agropoli a “La Casa di Adele”

Pubblicato in data: 15/6/2011 alle ore:14:31 • Categoria: SocialeStampa Articolo

foto_visita casa di adeleLa Casa di Adele, la comunità terapeutica residenziale dell’Asl Avellino, sita ad Atripalda, apre le porte alle scolaresche. Infatti, gli alunni della Scuola Secondaria Statale di I grado “Gino Rossi Vairo” di Agropoli, dopo l’arrivo presso il Centro di Accoglienza Acli di Atripalda, dove si è svolto un incontro con gli operatori dell’Unità Operativa di Salute mentale del locale Distretto sanitario, hanno visitato la Comunità residenziale dell’Asl che ospita pazienti psichici.
Nel corso dell’incontro, il dottor Antonio Tomasetti, direttore dell’Unità Operativa di Salute Mentale del Distretto sanitario di Atripalda, ha esposto agli alunni i temi riguardanti la Salute Mentale e ha illustrato le attività che si svolgono presso il Centro e sul territorio, oltre a spiegare le attività di riabilitazione e il reinserimento dei pazienti nelle proprie famiglie e nella società.
La scolaresca ha poi fatto conoscenza con gli ospiti della Comunità terapeutica e visitato i laboratori del Centro dove si svolgono le attività manuali e artistiche. Gli alunni sono stati accompagnati dalla professoressa Cristiana Di Giuseppe e dal professor Fedele Ciccarino.
La visita alla Casa di Adele e l’incontro con gli operatori e gli ospiti della struttura di Atripalda – ha ricordato la professoressa Di Giuseppe – rientra in uno specifico Progetto Pon incentrato sulla legalità e sulla lotta allo stigma, denominato ‘Legali al Sud’. I nostri alunni, che frequentano la prima e la terza media sono rimasti davvero entusiasti per accoglienza e per la visita alla Comunità“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it