sabato 18 novembre 2017
Flash news:   Controlli agli esercizi commerciali: denunciato un cinese ad Atripalda e maxi-sanzione per il lavoro irregolare Green Volley, la prima vittoria stagionale è targata Under 14. Mister Troncone: “Non ci poniamo limiti” Amdos, domenica visite gratuite all’Asl per la prevenzione del tumore al seno Serie D, la Green Volley The Marcello’s muove la classifica: conquistato il primo punto Sinistra Italiana, il segretario nazionale Nicola Fratoianni lunedì ad Atripalda Paura per il presidente della Provincia Gambacorta colto da infarto. Operato, ora sta meglio Smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi di origine agricola, protocollata al Comune la petizione del M5S Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: 42enne in manette Taccone: “Ferullo non ha accettato il ruolo di amministratore unico” Estremismo islamico, la deputata Souad Sbai al convegno di PrimaveraIrpinia: «L’Italia è vulnerabile perché abbiamo sottovalutato la gravità della fratellanza mussulmana legata al jihadismo. L’Europa ha rinunciato alle sue radici e qualcuno le ha rimpiazzate». FOTO

I Luoghi della Musica, domani al Chiostro della Purità il concerto “Giovani Promesse”

Pubblicato in data: 24/6/2011 alle ore:09:03 • Categoria: Attualità, CulturaStampa Articolo

convento santa maria della puritàSecondo appuntamento il XIX Festival Internazionale di Musica da Camera “I Luoghi della Musica“. Domani, sabato 25 giugno alle ore 20.15, concerto dedicato alle “Giovani Promesse” presso il Chiostro della Purità di Atripalda. 
Programma
G.F. Handel Sonata in Re Maggiore per violino e pianoforte Adagio – Allegro – Larghetto – Allegro;
D. Kabalevsky Concerto op.48 – riduzione per violino e pianoforte Allegro molto e con brio, andantino cantabile, vivace giocoso;
W.A. Mozart Sonata in Mib Maggiore KV 282 per piano solo Adagio – Minuetto – Allegro
G. Tartini Sonata in Sol minore “Trillo del diavolo” per violino e pianoforte Larghetto – Allegro – Grave
P.de Sarasate Zingaresca op.20 n.1 – riduzione per violino e pianoforte.
Rita De Castris, violino
Enrico Venezia, pianoforte
Roberto D’Auria, violino
Maria Teresa Della Valle, pianista accompagnatrice

Si ringraziano per la partecipazione:
il Dirigente Scolastico Prof.ssa Angela Rita Medugno della SMS “R. Masi” di Atripalda e l’alunno Enrico Venezia della classe III di pianoforte della SMS “R. Masi” di Atripalda.

Ore 18,00 visita guidata al Museo Archeologico nella Dogana dei Grani e allo Specus Martyrum. Si prega di dare un cenno di adesione direttamente all’ingresso dei concerti, oppure contattando il numero 0825 756412 – ufficio informazioni della Proloco di Atripalda.

Rita De Castris, violinista, apprende i primi elementi musicali dalla madre pianista e, all’età di nove anni , intraprende lo studio del violino sotto la guida del M° G. Minichiello. Prosegue gli studi con il M° P. Calzolari presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, dove frequenta il decimo anno corso. Fin da piccola partecipa a Concorsi di esecuzione solistica quali 14° Concorso Nazionale “G. B. Pergolesi”, 7° Concorso Nazionale “Campi Flegrei”, 7° Concorso Nazionale “Idelmo Poggioli”, 4° Concorso Nazionale “A.Gi.Mus”, IV Concorso europeo “Luigi Denza”, VIII Concorso di Esecuzione musicale Città di Matera Premio “Rosa Ponselle”, VI Trofeo “Città di Greci”, risultando vincitrice di primo, secondo e terzo premio. Dal 2003 è membro del Trio d’archi “Euterpe”, con il quale svolge fin da subito una intensa attività concertistica, partecipando a numerosi eventi, rassegne e concorsi nella città di Avellino quali I “Venerdì letterari” a cura dell’Accademia dei Dogliosi di Avellino; “VII Rassegna di Musica da Camera” dell’Associazione Musicale Internazionale Euterpe; “Celebrazioni in ricordo del Santo Padre Giovanni Paolo II” e “La Notte Bianca 2006″ organizzate dal Comune di Avellino. Dal 2006 prende parte all'”Orchestra del Conservatorio D. Cimarosa”, diretta dai Maestri C. Columbro, L. Quadrini, S. Rinaldi, partecipando alle serate “Sabato a Concerto Con il Cimarosa”, nell’ambito della stagione 06/07 del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino; “Notte d’amore”, presso la Cattedrale di Pompei, in diretta su Rai Due; “Carmina Burana”, inaugurazione della stagione 07/08 del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, all'”Orchestra d’Archi Aedon” diretta dal M° S. Basso, all'”Orchestra d’archi Zenit 2000″, diretta dal M° M. Testa, all'”Orchestra Sinfonica Irpina”, diretta dal M° C. Ciampa. Partecipa, inoltre, ai Corsi di formazione orchestrale per giovani musicisti quali: “Orchestra Giovanile Campana”, diretta dal M° A. Colangelo; “Orchestra Collegium Philarmonicum”, a cura dei Maestri del Teatro San Carlo. Frequenta le masterclasses “Lanciano 2008”, a cura del M° Massimiliano Caldi; “Benevento 2011”, a cura del M° Vittorio Parisi.

Roberto D’Auria, violinista, nato nel 1994, ha iniziato a suonare il violino all’età di quattro anni e mezzo sotto la guida del M° Matteo Gigantino. Si è classificato Primo Assoluto ai Concorsi nazionali ed internazionali quali il “Camenae d’Oro” di Pompei, l'”Hyperion” di Ciampino, il “Beethoven e i Classici” di Paestum, il “Musifà” e il “MusiCall Solisti” di Salerno, il “Danilo Cipolla” Premio Nettuno d’Oro di Cetraro, il “Luigi Denza” di Castellammare di Stabia e il Concorso Musicale dell’Adriatico. I riconoscimenti più prestigiosi li ha ottenuti ai Concorsi “Andrea Postacchini” di Fermo, classificandosi secondo, alla Rassegna d’archi “Mario Benvenuti” di Vittorio Veneto conseguendo il primo premio, e al Concorso “Città di Firenze” vincendo il primo premio assoluto.
Si è esibito da solista ai Festival “Omaggio all’Umbria nei luoghi di Assisi”, “Uto Ughi per Roma” e al “Baronissi Europe Festival” in duo con Oliver Kern e in quartetto con i Solisti della Filarmonica di Monaco di Baviera.
Ha ricoperto il ruolo di concertino dei primi violini nell’orchestra “Goffredo Petrassi” di Roma e nell’orchestra dei quattro Conservatori della Campania. Recente è l’ interpretazione dell’ opera integrale dei concerti per violino di Johan Sebastian Bach, insieme al violinista Fabrizio Falasca e all’Orchestra da Camera Italiana, nell’ambito del concerto
“I giovani talenti della scuola di Salvatore Accardo” realizzato nell’affascinante contesto del Duomo di Napoli.
E’ stato allievo effettivo della prestigiosa Accademia Chigiana di Siena nella classe del M° Salvatore Accardo, dell’ Accademia di Chioggia, nella classe del M° Dejan Bogdanovic nonché dei corsi estivi di alto perfezionamento artistico a Castelsardo (Ss) del M° Felice Cusano con cui studia attualmente.
Frequenta il X anno di Violino presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino e la Masterclass del M° Accardo organizzata dalla Banca di Credito Popolare di Torre del Greco.
Roberto D’Auria suona un “Giuseppe Tarantino”, pregevole strumento di liuteria napoletana degli inizi del secolo XX.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it