Flash news:   Costerà oltre 26mila euro la nuova installazione dell’autovelox sulla Variante 7bis Vittoria con il cuore a Terni: l’Avellino è salvo “Ambiente Territorio Salute”, tavola rotonda nel ricordo di Biagio Venezia domani al liceo atripaldese Nasce “Diver-T9”, la manifestazione per ricordare Tosco Alberto Matarazzo. Domani la I edizione Alla Sidigas Scandone Avellino non riesce il colpo esterno in Gara3 Festeggiamenti in onore di San Pasquale Baylon, stasera messa e processione Ciclo di cure termali per 53 anziani atripaldesi: domande fino al 24 maggio “La magia des collages”, mostra di Gianni Del Gaudio nel Chiostro di Palazzo Civico Doppio incidente stasera a contrada Alvanite: auto contro bus e donna investita. Feriti in ospedale Sacripanti: “ringrazio i tifosi rimasti all’esterno del Palazzetto e che ci hanno sostenuto”

Pallavolo, la Sidigas under 13 prima in Campania

Pubblicato in data: 27/6/2011 alle ore:12:18 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

campioni_regionali_under_13Al termine di una storica stagione culminata con la promozione in serie A2, una ciliegina si posa sulla splendida torta della Sidigas. Per il secondo anno consecutivo Atripalda laurea campioni regionali i ragazzi della formazione under 13; solide basi in prospettiva per la società che rappresenta il volley campano in Italia – dalla serie A ai giovanissimi – nelle sue espressioni più alte. Il lavoro di ricerca e di formazione qualificata degli atleti è riuscito ancora una volta ad allevare in riva al Sabato le migliori promesse del volley irpino. Bissare il trofeo della passata stagione non era semplice. Vincere e confermarsi in vetta anche l’anno successivo non è impresa da tutti. La Sidigas ci è riuscita perché può contare su ragazzi che si sentono innamorati di questo sport prima ancora di sentirsi campioni in erba; fondamentale inoltre è il gruppo di allenatori e dirigenti che lontani dalle luci dei riflettori operano nel solco di una tradizione vincente e duratura. Qualità tecniche, costante impegno negli allenamenti e leva sui valori umani sono stati gli ingredienti fondamentali oltre alla collaborazione con le istituzioni scolastiche. Nella semifinale a gironi disputata al Pala Granaio di Pontecagnano, il sestetto allenato da mister Modica ha avuto la meglio all’esordio contro i Colli Aminei (Na) battuto per 2-0 (25-21 / 25-07); identico punteggio per la successiva sfida vinta contro Salerno 2-0 (25-11 / 25-17). Le due vittorie che hanno fatto spiccare definitivamente il volo per la finalissima giocata a Napoli lo scorso fine settimana. Si è trattato di un derby tutto irpino con la Pallavolo Atripalda che ha saputo imporsi sui pari età dell’Olimpica Avellino. Doppio merito per i ragazzi di Modica è di essere riusciti nell’impresa di non perdere nemmeno un set vincendo la gara clou ancora per 2-0 (25-16 e 25-22 i parziali). Questo il roster atripaldese che già aveva dato prova di grande spessore con la qualificazione alle finali nazionali dei tornei studenteschi: Matteo Aquino (centrale), Alex Dello Buono (banda), Carlo Gifuni (banda), Luca Iovino (banda), Jacopo Lisena (banda), Andrea Maria Lombardi (banda), Francesco Lombardi (palleggiatore), Fabio Losco (banda), Lello Maiello (Centrale) e ultimo, ma solo in ordine alfabetico, capitan Matteo Solimeno (Palleggiatore). Un nutrito staff ha seguito il lavoro di mister Modica a cominciare dai dirigenti Solimeno e Lombardi ed il professore Geppino Grimaldi, con loro a Napoli diversi genitori che non hanno fatto mancare il loro apporto. La Sidigas Atripalda si conferma sul tetto della Campania, anche con i suoi giovanissimi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it