Flash news:   Cgil, Maurizio Landini nuovo segretario generale Affidata la verifica di vulnerabilità sismica, la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di ristrutturazione della scuola elementare “Mazzetti”. Interventi e determine per altri plessi La Sidigas Avellino cede al Banvit per 96-88 Lino Banfi nella commissione Unesco per l’Italia nominato da Di Maio Reddito di cittadinanza e Quota 100 per le pensioni, le novità del decreto del Governo Conte Abuso di alcol durante la movida, allarme per i minori Ermete Green Volley Marcello il derby è tuo: stesa la Wessica Avellino 3 a 0 Stasera la proiezione del cortometraggio “Andare” dà il via alla cine-rassegna “Agguattiti” La bellezza dello Specus Martyrum e di Abellinum in mondovisione su Rai 1. Foto “Per un pugno di Libri”, gli alunni del liceo “De Caprariis” hanno vinto la puntata su Rai3

Benedetto in piazza il trattore per il Burundi, il Vescovo Marino: “Gesto simbolico importante, diamo ai più bisognosi i mezzi per poter lavorare”. Guarda le Foto e lo Speciale Video

Pubblicato in data: 23/10/2011 alle ore:20:00 • Categoria: Attualità, Video intervisteStampa Articolo

trattore-burundi-7In piazza il trattore per il Burundi. Il mezzo agricolo è stato esposto in piazza Umberto I per la benedizione da parte del vesco di Avellino Monsignor Francesco Marino che insieme a Don Enzo De Stefano e padre Jean Claude della parrocchia di Sant’Ippolisto, ha lavorato affinché questo atto di solidarietà arrivasse a compimento. Un sogno che diventa realtà. “In un momento di grande crisi dei valori della fratellanza, della famiglia, della fede, della solidarietà sembrano scomparire, si realizza un piccolo sogno, grazie a uomini onesti guidati dalla mano del Signore – ha commentato il Sua Eccellenza Monsignor Marino -. Un’azione che ha visto unitauna grande comunità per aiutare chi ha più bisogno, un gesto d’amore significativo perchè in questo modo diamo alle popolazioni del terzo Mondo gli strumenti per poter sopravvivere“. Un gesto, infatti, simbolicamente molto significativo, non saranno, infatti, consegnati viveri ai poveri ma la possibilità di poterli produrre con le proprie mani. Attraverso l’utilizzo di questo mezzo agricolo, seppur una goccia nel mare delle necessità di quella popolazione, infatti, uomini e donne del Burundi, potranno raccogliere dai campi tre volte di più rispetto al lavoro manuale. “E’ un sogno che si avvera – commenta padre Jean Claude, originario di quella terra lontana -. In questo modo, anche se in piccola parte, possiamo ridare speranza a un popolo martoriato dalla guerra civile da circa quattordici anni“. Felice anche Don Enzo: “Atripalda si è stretta in un abbraccio di solidarietà per aiutare una Diocesi di Bururi nella provincia del sud del Burundi. Con padre Jean Claude, fondare dell’associazione “Burundiamo“, abbiamo costruito un ponte di solidarietà tra Italia e Burundi per tentare di assicurare ai più deboli un futuro dignitoso“. Tante anche le autorità e i cittadini presenti in piazza durante la benedizione con il sindaco Aldo Laurenzano, il comandante dei Carabinieri Costantino Cucciniello, il comandante della Polizia Municipale Sabino Parziale, assessori e consiglieri comunali.

[flv image=”http://www.atripaldanews.it/video/trattore burundi 23 ottobre 2011.jpg”]http://www.atripaldanews.it/video/trattore burundi 23 ottobre 2011.flv[/flv]

trattore-burundi-5

trattore burunditrattore-burundi-3

trattore-burundi-4trattore-burundi-1trattore-burundi-2
trattore-burundi-5

trattore-burundi-6

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Statistiche Mercoglianonews.it