Flash news:   Troisi si dimette da assessore e consigliere comunale, nota del sindaco e del capogruppo di maggioranza Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili”

Il Premier Berlusconi si è dimesso, Monti avanti per il governo tecnico

Pubblicato in data: 13/11/2011 alle ore:15:35 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

berlusconiIl Presidente del Consiglio si è dimesso: dopo 17 anni si è conclusa l’era Berlusconi. A comunicarlo nella tarda serata di ieri il segretario generale della Presidenza della Repubblica Donato Marra. L’uscita di scena del Cavaliere ha mobilitato centinaia di cittadini dinanzi al Quirinale con striscioni, cori da stadio, lanci di monetine e gestacci arrivati anche da esponenti politici. Insomma, una festa sì ma amara.
Il governo resta in carica per gli affari urgenti. All’incontro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha partecipato anche Gianni Letta, nominativo proposto dal Pdl come vicepremier in un futuro governo Monti. Ma di fronte al parere contrario di Pd e Idv, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio e uomo di fiducia dell’ex presidente del Consiglio ha dichiarato di voler dare passo indietro per non costituire un problema. Per Umberto Bossi con Monti, la Lega sarà all’opposizione.
berlusconi_striscioneNella giornata di oggi previste le consultazioni del Capo dello Stato prima con il Pd e a seguire con il Pdl. Il futuro governo guidato dal neosenatore a vita è, quindi, vicino: c’è accordo per un governo tecnico tra Berlusconi e l’ex rettore della Bocconi per l’appoggio del Pdl, anche se pare con alcune condizioni.
La macchina che porterà alla formazione del nuovo governo si è messa in moto dopo che la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva con 379 voti a favore, 26 no e 2 astenuti il ddl stabilità. Legge già promulgata dal presidente della Repubblica. Registrate in aula forti tensioni dopo gli interventi di Dario Franceschini (Pd) e Francesco Cicchitto (Pdl), con i sostenitori del premier che gridavano “Silvio, Silvio” e i leghisti che invocavano “elezioni, elezioni“. Per il leader dell’Udc, Pierferdinando Casini l’auspicio è quello che il nuovo governo duri fino alla fine della legislatura.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it