domenica 22 luglio 2018
Flash news:   Taccone: “Presenteremo subito ricorso. Ai tifosi dico di stare sereni” La Figc esclude l’Avellino dal prossimo campionato di serie B Telecamere in Comune, il Prc attacca: “inquietante vicenda che presenta qualcosa di stonato, irritante e arrogante” Tirone avvia l’elaborazione dell’ottavo Libro sulla storia del “Torneo Calcistico Stracittadino” Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” avvia una petizione per incrementare la raccolta dell’umido Atripalda Volleyball ultimato l’iter per l’iscrizione in B Nazionale. Il 28 luglio si conoscerà la composizione dei gironi Costa d’Amalfi Night Ride: il Circolo c’è Avellino in bilico, la serie B a rischio. Covisoc: si decide venerdì Sinistra Italiana Atripalda all’attacco sul sociale: “solo passerelle dell’Amministrazione” Compleanno Giusy Festa, gli auguri della famiglia

Attimi di paura al Comune, netturbino sfrattato aggredisce i dipendenti. Fermato dai Vigili e Carabinieri, ora si trova in caserma

Pubblicato in data: 15/11/2011 alle ore:14:38 • Categoria: CronacaStampa Articolo

assedio-alla-stanza-del-sindacoAttimi di paura e di tensione questa mattina nella stanze di Palazzo di città.
Un netturbino di IrpiniAmbiente, interessato nella giornata da un procedimento di sfratto, non riuscendo ad avere udienza né dal primo cittadino né dall’assistente sociale, è andato su tutte le furie ed in escandescenza. Ne sarebbe seguita anche una collutazione con i vigili urbani accorsi sul posto con alcuni dipendenti per tentarlo di fermarlo.
L’uomo, 50enne del luogo, già in passato resosi protragonista di simili episodi di incandescenza al Comune,vive in affitto in un appartamento del centro storico. Proprio questa mattina, raggiunto da un avviso di sfratto, avrebbe dovuto lasciare libero l’appartamento con i figli e la compagna.
Da qui la decisione di recarsi in Comune per chiedere al sindaco un’assegnazione d’urgenza che il primo cittadino già tempo fa gli aveva ribadito di non aver diritto per il reddito.
L’uomo ha sfogato la sua rabbia contro le suppellettili per poi aggredire anche gli impiegati che gli sono capitati a tiro. Ad evitare il peggio l’intervento dei vigili urbani che a fatica lo hanno fermato.
L’uomo pare aveva addosso anche due coltelli da cucina che fortunatamente non sono stati utilizzati per minacciare, ma che durante il parapiglia gli sono caduti dalla cintura e allontanati da alcuni dipendenti.
Dopo è scappato via e si è barricato in casa dove è stato prelevato dai carabinieri del Comando di Atripalda e della Compagnia di Avellino (nella foto di repertorio a presidio della stanza del sindaco al Comune) per essere sottoposto ad interrogatorio presso la stazione di contrada Santissimo.
Le forze dell’ordine stanno valutando la sua posizione con la Procura di Avellino per l’emissione di una denuncia a piede libero.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it