sabato 21 ottobre 2017
Flash news:   Tentato furto all’Unieuro: un arresto e una denuncia L’Amministrazione Spagnuolo incontra il Comitato Appia su diverse problematiche: parco Acacie e mercato, platani e struttura sportiva Ripulito da erbacce e rifiuti il parcheggio di via San Nicola Scambio di neonate, lo zio Andrea De Vinco: «Un fatto increscioso che ha scosso notevolmente mia nipote che non vuole parlare con nessuno». A “Pomeriggio Cinque” parla anche il primario Izzo: «Ci troviamo di fronte ad un errore umano» Scambio di neonate, in città le telecamere di Barbara D’Urso Operaio vince 200mila euro al “Gratta e Vinci!” Scambio accidentale di due neonate, la Clinica Malzoni si difende. Ecco la nota stampa: “identificazione corretta, sbagliata la consegna” Le interviste di AtripaldaNews – Primi cento giorni di governo della Città, parla il sindaco Geppino Spagnuolo: «impegnativi. Abbiamo affrontato difficoltà e situazioni delicate superandole grazie alla compattezza della squadra» Istanza di Trasparenza del “Gruppo Amici di Beppe Grillo Atripalda” Neonata di Atripalda scambiata nella culla, errore sul braccialetto notato da una mamma

Attimi di paura al Comune, netturbino sfrattato aggredisce i dipendenti. Fermato dai Vigili e Carabinieri, ora si trova in caserma

Pubblicato in data: 15/11/2011 alle ore:14:38 • Categoria: CronacaStampa Articolo

assedio-alla-stanza-del-sindacoAttimi di paura e di tensione questa mattina nella stanze di Palazzo di città.
Un netturbino di IrpiniAmbiente, interessato nella giornata da un procedimento di sfratto, non riuscendo ad avere udienza né dal primo cittadino né dall’assistente sociale, è andato su tutte le furie ed in escandescenza. Ne sarebbe seguita anche una collutazione con i vigili urbani accorsi sul posto con alcuni dipendenti per tentarlo di fermarlo.
L’uomo, 50enne del luogo, già in passato resosi protragonista di simili episodi di incandescenza al Comune,vive in affitto in un appartamento del centro storico. Proprio questa mattina, raggiunto da un avviso di sfratto, avrebbe dovuto lasciare libero l’appartamento con i figli e la compagna.
Da qui la decisione di recarsi in Comune per chiedere al sindaco un’assegnazione d’urgenza che il primo cittadino già tempo fa gli aveva ribadito di non aver diritto per il reddito.
L’uomo ha sfogato la sua rabbia contro le suppellettili per poi aggredire anche gli impiegati che gli sono capitati a tiro. Ad evitare il peggio l’intervento dei vigili urbani che a fatica lo hanno fermato.
L’uomo pare aveva addosso anche due coltelli da cucina che fortunatamente non sono stati utilizzati per minacciare, ma che durante il parapiglia gli sono caduti dalla cintura e allontanati da alcuni dipendenti.
Dopo è scappato via e si è barricato in casa dove è stato prelevato dai carabinieri del Comando di Atripalda e della Compagnia di Avellino (nella foto di repertorio a presidio della stanza del sindaco al Comune) per essere sottoposto ad interrogatorio presso la stazione di contrada Santissimo.
Le forze dell’ordine stanno valutando la sua posizione con la Procura di Avellino per l’emissione di una denuncia a piede libero.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it