Flash news:   Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Serie C, l’Atripalda Volleyball cade contro i Colli Aminei. Mercoledì torna la Coppa Campania Perseguita la ex e la costringe a un rapporto sessuale: in manette stalker 35enne Partono gli avvisi per gli ambulanti morosi del giovedì e si riaccende il dibattito sul ritorno in piazza Battesimo Ginevra Lombardi, auguri Rinnovo del Forum dei Giovani di Atripalda, fissata l’assemblea per l’elezione del nuovo coordinatore. Il delegato Pesca: “ripartiamo insieme con il giusto entusiasmo”

23 novembre 1980, 31 anni dopo la tremenda tragedia in Irpinia per non dimenticare

Pubblicato in data: 23/11/2011 alle ore:08:00 • Categoria: CronacaStampa Articolo

terremoto1

Oggi 23 novembre ricorre il 31esimo anniversario del drammatico terremoto che sconvolse l’Irpinia. La forte scossa di sisma colpì anche tutta la Campania centrale e la Basilicata centro-settentrionale. Caratterizzato da una magnitudo del momento sismico di circa 6,9, con epicentro tra i comuni di Teora, Castelnuovo di Conza e Conza della Campania, il terremoto causò circa 280.000 sfollati, 8.848 feriti e 2.914 morti. foto-7Ovunque comuli di macerie e paesi distrutti.
Diverse le manifestazioni che si terranno nella giornata per ricordare questo tragico anniversario: mostre fotografie, convegni e deposizioni di fiori sulle lapidi che ricordano i caduti.
E intanto non mancano le polemiche a 31 anni di distanza sui fondi per la ricostruzione, sull’adeguamento sismico di strutture pubbliche e privati e, soprattutto, sul processo di industrializzazione post sisma.
foto-1

foto-16irpinia-terremoto

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it