domenica 18 febbraio 2018
Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

Maxi sequestro di marijuana, in manette 26enne incensurato di Atripalda

Pubblicato in data: 9/12/2011 alle ore:09:26 • Categoria: CronacaStampa Articolo

marijuana-sequestrataNell’ambito del piano di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Avellino e nello sforzo di contrastare, tra gli altri, anche il triste fenomeno dell’uso e dello spaccio di droga, nella pomeriggio di ieri, i carabinieri della Stazione di Atripalda hanno tratto in arresto un 26enne del posto, operaio e incensurato, sorpreso in possesso di ben 250 grammi di marijuana, già pronta per lo spaccio. Verso le 15:00 di ieri 8 dicembre, infatti, la pattuglia automontata della Stazione Carabinieri di Atripalda, nel transitare dinanzi al supermercato Eurospin di quella contrada Novesoldi, ha notato un giovane che, alla guida di una Peugeot 206 e con fare sospetto, stava entrando nel parcheggio antistante al supermercato. Alla vista di ciò, i carabinieri hanno subito deciso di effettuare un controllo sul posto e, potendo ipotizzare che quel giovane potesse detenere sulla sua persona, o nell’autovettura, della sostanza stupefacente, hanno intimato l’alt al mezzo guidato dal ragazzo. A tal punto, al fine di procedere a una approfondita perquisizione, i militari hanno chiesto all’uomo di seguirli in caserma, presso il loro Comando Stazione di via San Nicola.
Ma già lungo il tragitto, portato a conoscenza della facoltà di consegnare eventuale la sostanza stupefacente in suo possesso, il giovane ha spontaneamente prelevato da sotto al sedile anteriore lato passeggero, una busta in cellophane contenente circa 40 grammi sfusi di marijuana e altri 4 piccoli involucri, sempre in cellophane trasparente, contenenti a loro volta altri 50 grammi ciascuno. Giunti in caserma e terminata la successiva perquisizione personale sul giovane e sull’auto a lui in uso, che davano entrambe esito negativo, i carabinieri decidevano di recarsi presso la sua abitazione, situata in contrada Alvanite, per continuare la medesima attività di ricerca di ulteriori quantitativi di stupefacente. Ma anche lì, prima ancora di procedere alla perquisizione, il 26enne consegnava spontaneamente altri 10 grammi sfusi di marijuana, che teneva occultati in una ciotola posta su un mobile del soggiorno. Tornati in caserma ed eseguite le doverose operazioni di controllo con il narcotest, i militari appuravano che si trattava effettivamente di marijuana. Ma i militari non hanno terminato qui i loro accertamenti, riuscendo di là a poco a scoprire che quella marijuana che il giovane stava portando nel parcheggio del supermercato era destinata a un 39enne di Avella, tossicodipendente, che infatti i carabinieri sono riusciti a bloccare proprio in quel luogo, dove si era recato nella vana attesa del suo pusher. Condotto anch’egli in caserma, il 39enne ha confermato di essersi recato ad Atripalda appositamente per acquistare lo stupefacente dal giovane di Alvanite, che aveva preventivamente contattato telefonicamente, portando con sé la somma in contanti di euro 190,00. Visto che la sostanza rinvenuta nella disponibilità del 26enne atripaldese era effettivamente sostanza stupefacente del tipo marijuana e che la stessa era certamente destinata allo spaccio, sia per ammissione dei giovani che per il fatto di esser confezionata in dosi da 50 grammi, considerato poi che dalla marijuana sequestrata dai carabinieri era sicuramente possibile ricavare un elevato di numero di dosi medie singole, al termine delle operazioni i militari dell’Arma hanno dichiarato il giovane in stato di arresto, giacché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, come previsto dall’art. 73 del D.P.R. n. 309 del 1990. Delle operazioni compiute è stata poi data comunicazione anche al Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Avellino, dott.ssa Teresa Venezia, che disponeva quindi l’accompagnamento dell’arrestato presso la Casa Circondariale di Avellino – Bellizzi Irpino, per rimanere a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’altro giovane, invece, è stato chiaramente rilasciato al termine degli accertamenti sulla sua persona e dopo aver reso le opportune dichiarazioni in merito alla vicenda.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it