Flash news:   Forte scossa in Molise, avvertita anche in Irpinia “Vie dello shopping”, le Fiamme Gialle sorvegliano i saldi: 16 attività sanzionate di cui 4 ad Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball ha il suo cecchino: è Nicola Salerno il nuovo opposto Questione stadio e rimborso abbonamenti, Taccone scrive Marinelli e Preziosi si complimentano con De Cesare ma bacchettano il sindaco Ciampi attraverso una nota Stanotte e domani rifacimento della segnaletica orizzontale lungo Via Appia La Calcio Avellino s.s.d. iscritta in Serie D La Green Volley riparte da Vincenzo D’Onofrio: “Impossibile dire no alla competenza della famiglia Matarazzo” Dipendente “infedele” ruba rame dall’azienda dove lavora: denunciato dai Carabinieri De Cesare nuovo proprietario dell’Avellino calcio

L’Avellino cade a Foligno. Biancoverdi sconfitti per 1 a 0. Bucaro “Pensiamo a salvarci”

Pubblicato in data: 8/1/2012 alle ore:18:20 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

bucaro-3-avellino-comoL’Avellino esce sconfitto da Foligno. Basta un goal agli uomini di Pagliari per piegare i lupi apparsi lontana parente della squadra ammirata nella prima parte della stagione. Come ammetterà in conferenza stampa anche il tecnico Bucaro, la squadra a livello mentale non c’è mai stata. Per i biancoverdi è la seconda sconfitta consecutiva in trasferta. La squadra è apparsa superficiale nel primo tempo e disastrosa nella seconda frazione. Contro una squadra non impossibile da affrontare che ha sfruttato le debolezze degli irpini, soprattutto quelle difensive. A decidere la gara è Guidone che al 13′ mette in rete con un perfetto diagonale che batte Fumagalli. Per i lupi non è bastato neanche il recupero in extremis di capitan Ciccio Millesi. Ed è proprio il capitano, dopo il vantaggio del Foligno, a tentare la rete al 17’ su punizione ma  Zandrini si distende sulla sua destra e sventa il pericolo. Alla mezz’ora De Angelis davanti al portiere conclude senza troppa forza: controlla Zandrini. L’Avellino preme, non trova molti spazi ma con De Angelis spreca ancora al 40’ da buona posizione. Ad inizio ripresa è la squadra di casa a partire meglio e in avvio centra il raddoppio ma la rete è in fuorigioco. Millesi non ce la fa e Bucaro provvede alla sostituzione: entra Lasagna. Ma si deve attendere l’ingresso di Thiam per vedere l’Avellino pericoloso. Sul tiro del biancoverde Zandrini si esalta e manda in angolo. Poi è Malaccari a farsi espellere al 37′ dopo aver perso palla. Poi dopo un minuto Guidone e Cardarelli sprecano la chance per il raddoppio. In pieno recupero Arcuri sfiora il pareggio ma ci pensa l’ottimo Zandrini ancora una volta a salvare. Ora l’Avellino è atteso dalla difficile partita interna contro il Pisa. Mister Bucaro in sala stampa è categorico: “Nell’arco di tutta la gara la sconfitta è esagerata. A livello mentale non ci siamo stati, loro hanno lottato più di noi. Arrivavano primi su ogni pallone. Vedremo se è stato un episodio dopo tanti giorni di inattività. La prima partita di ritorno ci fa capire che possiamo parlare solo di salvezza. Non dobbiamo pensare ai play-off. Se non giochiamo con cattiveria con ritmi alti facciamo brutte figure”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it