domenica 18 febbraio 2018
Flash news:   Politiche 2018, martedì il governatore De Luca in città per le elezioni del 4 marzo Condanna assessore, l’ira del papà della 19enne: «Nessuna questione politica, non avrei mai strumentalizzato mia figlia. Lo consideravano un amico, avevo fiducia piena». L’amarezza dell’avvocato Biancamaria D’Agostino: «si colpevolizza la vittima». Sul processo: «si celebra nelle aule di giustizia, non sui media e social. Le sentenze vanno rispettate. Nessuna “fretta” nel dibattimento, ma efficienza di un procedimento» Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, l’udienza preliminare per il quinto indagato rinviata al 30 marzo. Il 28 febbraio convocato dalla Commissione disciplinare Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala Giuliana De Vinco risponde a Noi Atripalda: “No a illazioni, è evidente il mio lavoro attivo” Condanna assessore, il gruppo “Noi Atripalda”: “Vicende di questo tipo non consentirebbero a chiunque di gestire la cosa pubblica e gli interessi collettivi in maniera serena, lucida, asettica e proficua. Mentre il sindaco aspetta di decidere a mente fredda su Moschella, De Vinco e Troisi la nostra amata città muore” Il Consorzio A5 presenta i progetti “Vita Indipendente” e “Dopo di Noi” per persone con disabilità: pronti i bandi per i fondi. FOTO Sidigas subito fuori dalle Final Eight: Cremona vince 82-89 all’overtime Condanna Troisi, il Prc: “Le dimissioni dell’assessore ai Lavori Pubblici sono doverose e improrogabili” Condanna assessore Troisi, parla il difensore Chieffo: «Antonio si proclama innocente. E’ una sentenza di primo grado e siamo pronti a ricorrere in appello. C’è stata gestione frettolosa del dibattimento, sentenza che non condividiamo in nessun passaggio». L’invito del sindaco: «La questione è delicata e privata e merita cautela da parte di tutti. Eventuali valutazioni verranno fatte a mente fredda e successivamente»

La Sidigas Avellino batte nettamente Venezia e vola alle Final Eight di Torino. Il punteggio finale è di 84-63

Pubblicato in data: 15/1/2012 alle ore:20:56 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

sidigas-veneziaAl Pala Del Mauro il pubblico delle grandi occasioni per incitare i biancoverdi di coach Vitucci. La Sidigas Felice Scandone Avellino dopo aver risolto le vicende societarie incassa il pass per le Final Eight di Torino contro l’Umana Venezia dell’ex Szewczyk. Partita molto equilibrata nel primo quarto che termina 21 a 20 per la compagine biancoverde. Il miglior realizzatore risulta Green con ben 9 punti, a seguire Linton Johnson con 6 punti. sidigas-av-umana-ve-03Il secondo quarto si apre con un Venezia ben determinato che sfrutta gli errori della Sidigas. E i lagunari approfittano della migliore freschezza atletica e si portano sul 25 a 28.  E Golemac con un canestro da sotto porta gli irpini a -1. Ma Venezia si riporta in vantaggio e sembra mettere la freccia con un +5. E’ Slay ad accorciare e a riportare sotto i lupi. 31 a 34 il punteggio. Sale in cattedra anche Dean che arriva a quota 8 e porta Avellino a -2. Il quarto si chiude con Venezia in vantaggio per 33 a 35. Il primo tempo ha visto le due squadre affrontarsi a viso aperto, con la Sidigas che sbaglia molto. Comunque la partita appare molto equilibrata. Per Avellino i migliori realizzatori sono, come al solito, Green e Dean rispettivamente con 9 e 8 punti. Per l’Umana Venezia ci sono i 7 punti di Slay e di Young.
Si apre il terzo quarto con Linton Johnson che pareggia con un canestro da sotto. E poi con una tripla Golemac porta Avellino avanti di 3. Poi ancora una tripla per la Sidigas con Gaddefors, e poi ancora Dean che porta i lupi sul 43 a 37. Mazzon chiama time out. Slay con una bomba accorcia e porta Venezia a -3. Golemac si conquista un fallo e realizza entrambi  i tiri liberi. Young va a segno in contropiede ma gli risponde Golemac con una splendida tripla che fissa il punteggio sul 48 a 42. Avellino cerca di prendere il largo ma Venezia non molla e si riporta sotto a -4. Jonhson si conquista un fallo e realizza i tiri liberi che riporta a + 6 Avellino. Fallo in attacco di Venezia. L’arbitro fischia un doppio fallo tecnico e il giocatore Bowers dell’Umana Venezia finisce anzi tempo la partita in quanto viene espulso. La Sidigas sfrutta la situazione favorevole e fa’ un’azione da 6 punti e si porta al +12. Venezia sembra risentire del momento e la Avellino ne approfitta e si porta sul 64 a 46 con 2 triple consecutive. Il tecnico dei lagunari è costretto a chiedere time out visto che i suoi non segnano da diversi minuti. Il Pala Del Mauro è una bolgia. E’ Golemac a siglare il + 20. Venezia non segna più. Ed è poi Johnson a chiudere il quarto con un canestro da sotto. Il tempo si chiude 68 a 46 per gli uomini di Vitucci con un parziale di 35 a 11. Spiccano a referto i 18 punti di Golemac e i 16 Dean. All’inizio dell’ultimo periodo è ancora Avellino con Golemac ad andare a segno. E finalmente si slocca Venezia con un canestro da sotto. Per Venezia sembra piovere sul bagnato. Altro fallo tecnico fischiato questa volta al coach. Sembra non esserci più storia per questa partita. La Sidigas deve solo amministrare il grande vantaggio contro Venezia che non sembra neanche tanto convinta. Green realizza e porta il suo bottino personale a 11 punti. Gli risponde con un canestro da sotto la squadra veneziana. L’unico che non appare in un buon stato appare Slay. La partita sembra scivolare via agevolmente per i biancoverdi che controllano senza troppe difficoltà. Il vantaggio è sempre di 20 lunghezze. Vitucci concede anche spazio a Maurizio Ferrara. Poi esce tra gli applausi un grande linton Johnson, autore di 18 punti, ed entra Mattia Soloperto che va subito a segno da sotto. Esce poi Green ed entra Infanti. La partita si conclude con il punteggio di 84 a 63. La Sidigas andrà a giocarsi la Coppa Italia alle Final Eight. Questa squadra non finisce mai di stupire.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it