Flash news:   Ex guardia giurata spacciava droga, la Polizia arresta 37enne atripaldese “Festa dei Popoli”, l’affondo di Giovanni Ardolino: “solo vetrina propagandistica di certa sinistra italiana e atripaldese” Truffatore seriale napoletano arrestato dai Carabinieri di Atripalda “Uno stile di vita come prevenzione e cura”, domani sera convegno nella chiesa di San Nicola da Tolentino “Irpinia, Musica e Castelli” di scena ad Atripalda sabato con un concerto nella chiesa madre Visita guidata al torronificio ‘Di Iorio’ per i bambini della scuola di Atripalda Concerto “New Ensemble Toscanini” venerdì 15 dicembre nella Chiesa di Sant’Ippolisto Al via il cartellone degli eventi “A Natale…Vivi Atripalda” promosso dall’Amministrazione tra pista sul ghiaccio, musica e notti bianche lungo il fiume Sabato. L’assessore Urciuoli: “ventinove iniziative per la città” Rinviato a giudizio l’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Vincenzo Salsano Gli auguri del capogruppo consiliare Paolo Spagnuolo a Raffaele Pipola: lunedì sarà insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica

L’Avellino batte il Pisa al Partenio con un goal di Zigoni e riprende la marcia verso i play off. Bucaro “Pensiamo solo alla salvezza”

Pubblicato in data: 15/1/2012 alle ore:16:55 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

zigoni-gol-2-avellino-como

L’Avellino riprende la marcia interrotta nell’ultima giornata di andata contro il Taranto e ritornano alla vittoria con un goal di Gianmarco Zigoni contro un avversario forte che aspirare ai play off. Gli uomini di Bucaro tornano a salire in classifica e si portano a quota 28, a braccetto con il Como, e si portano a 4 punti dal Sorrento e dalla zona play off. Vittoria fondamentale per i lupi anche se non brillano e anzi soffrono e Fumagalli deve salvare il risultato in più di una circostanza. La rete arriva al 40′ del primo tempo ed è l’ex milanista Gianmarco Zigoni a far esplodere il Partenio-Lombardi. Bucaro nonostante le assenze non abbandonando il 4-3-3. Deve infatti rinunciare a Malaccari squalificato e a capitan Millesi infortunato e che dovrà stare fermo una decina di giorni. Massimo, all’esordio assoluto, gioca con personalità, lo imita Herrera: sono le novità, con Zappacosta. Pagliari, invece, dopo una ventina di minuti, deve fare a meno di Favasuli: non era al meglio ed è costretto ad arrendersi. Ma se il primo tempo è di marca biancoverde il motivo è ricercarsi nel ritmo, non altissimo, che permette ai palleggiatori irpini di far valere le proprie qualità. Dopo una prima fase di studio per le 2 quadre è Avellino che guadagna campo e cerca il varco giusto. Quando sembra averlo trovato, al 20’, con Zigoni che si invola in contropiede, Herrera sciupa tutto da buona posizione, mandando sul fondo. E’ il preludio ad un doppio salvataggio in extremis della difesa ospite: Arcuri al 29’ raccoglie la respinte di Puglisi su De Angelis e indirizza un pallonetto verso la porta, salvato praticamente sulla linea; Buscaroli libera, ma, sulla conclusione sbilenca di Zappacosta, Herrera raccoglie la sfera ma si vede negare la gioia del gol da un salvataggio in extremis. Ma è solo il preludio al meritato vantaggio per i lupi che arriva quasi alla fine del tempo e precisamente al minuto 40′. Rimessa laterale di D’Angelo, Herrera in area si libera di un avversario e mette al centro un pallone che Zigoni di testa non può fare altro che mettere dentro. L’Avellino va in vantaggio al riposo tra gli applausi del pubblico. Nel secondo tempo Nella il Pisa prova a pareggiare i conti con uno scatenato Perna, ma un super Fumagalli e un Avellino ordinato permettono di incamerare tre punti importantissimi in chiave salvezza.  In sala stampa soddisfatto mister Giovanni Bucaro che però non si lascia andare in facili entusiasmi e pensa solo al vero obbiettivo che la sua squadra deve conseguire: “E’ una vittoria molto importante, arrivavamo da due sconfitte. Sono contento perché la squadra è stata padrona del campo. Avevamo pochi cambi in mezzo al campo e quindi nella parte finale siamo calati. Ci siamo abbassati un po’ troppo. In qualche mischia hanno avuto alcune occasioni. Mi è piaciuto lo spirito ed il carattere di questo Avellino. Noi dobbiamo giocare partita dopo partita, fare più punti possibili. Alla fine tireremo le somme”. L’autore del goal, Gianmarco Zigoni, elogia la squadra e il campionato svolto fin ora: “Siamo a ventotto punti, arriviamo prima possibile a quaranta. E’ importante fare risultato sul nostro campo, abbiamo sfruttato al meglio questa opportunità. Vittoria dopo vittoria si vedrà, secondo me qualcosa in più ce lo meritiamo. Con Herrera mi trovo alla perfezione, con lui abbiamo grandissima intesa. Abbiamo fatto un buon gioco, ci sono state delle occasioni per raddoppiare. Nel finale abbiamo cercato il gol. Alla fine c’è andata molto bene”. Prossimo impegno dei lupi in trasferta contro il Tritium, un altro esame per testare la capacità dei biancoverdi di darsi nuove prospettive per il girone di ritorno, puntando a qualcosa in più di una tranquilla salvezza.

Tabellino
Avellino-Pisa 1-0
AVELLINO (4-3-3): Fumagalli; Zappacosta, Puleo, Cardinale, Pezzella; D’Angelo, Massimo, Arcuri; Herrera, Zigoni (40′ st Ricci), De Angelis (27 st’ Thiam). A disp.: Fortunato, Zammuto, Labriola, Falzerano, Lasagna All.: Bucaro.
PISA (4-4-2): Pugliesi; Audel (10′ st Perez), Raimondi, Buscaroli, Bizzotto; Tremolada (33′ st Strizzolo), Obodo, Berardocco, Favasuli (22′ pt Benvenga); Perna, Tulli. A disp.: Sepe, Ton, Sodano, Ilari, All.: D. Pagliari.
ARBITRO: Marini di Roma1.
Guardalinee: Delle Foglie e Ricci.
MARCATORE: 40′ pt Zigoni
AMMONITI: Pezzella (A), Berardocco (P), Puleo (A), Audel (P), D’Angelo (A), Benvenga (P), Perna (P)
ESPULSI: 21′ st Pagliari per proteste
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it