Flash news:   Debutto internazionale a Cracovia per la XXVI Edizione de “I Luoghi della Musica” Auguri ai promessi sposi Antonio Paolantonio e Martina Labruna Reati ambientali, il Gip convalida il sequestro di un centro ecologico di rottamazione ad Atripalda Scontro in Consiglio sulla presunta incompatibilità dell’assessore Stefania Urciuoli che assicura: “non c’è”. FOTO Stasera in Consiglio comunale approda il Rendiconto 2017. Al centro del dibattito il caso dell’assessore Urciuoli Autovelox sulla Variante, postazione attiva da sabato 16 Giugno Prodotti pericolosi venduti in un negozio cinese di Atripalda, sequestrati 500mila oggetti Sidigas, De Cesare e Alberani presentano il nuovo coach Nenad Vucinic Autovelox sulla Variante, in funzione la prossima settimana. Ecco i limiti di velocità e le multe che saranno elevate Il gruppo “Noi Atripalda” chiede le dimissioni dell’assessore Stefania Urciuoli: “è incompatibile”

Verso il voto, il candidato della lista “Uniti per Atripalda” Dimitri Musto (Psdi/Psi) spiega: «Torna protagonista la vera politica»

Pubblicato in data: 8/4/2012 alle ore:20:26 • Categoria: Politica, Lista "Uniti per Atripalda", PsdiStampa Articolo

dimitri mustoLa lista “Uniti per Atripalda” che candida sindaco l’ex capogruppo consiliare dell’Udc, Paolo Spagnuolo, vede assieme il Pd, l’Udc, Fli e i Socialisti per Atripalda.
«Un’alleanza – spiega il segretario cittadino dei Socialisti e candidato al Consiglio comunale, Dimitri Mustoche trova le sue radici in una comune base di ispirazione polare. In questa lista trovano espressioni diverse anime – spiega ancora – che in un primo momento erano state unite. Il Pd rappresenta l’area progressista, l’Udc quella di stampo cattolico e noi Socialisti la parte progressista. Siamo perfettamente compatibili. “Uniti per Atripalda” rappresenta una sintesi.
Il meccanismo della rappresenta partitica c’è stato fino al 2002. Con l’amministrazione di Rega e poi quella del sindaco Laurenzano i partiti sono passati in secondo piano. Oggi le cose stanno cambiando, torna protagonista la vera politica, quella con la P maiuscola che unisce sulla base dei valori e delle prospettive. Non si tratta di una formazione elettorale improvvisata ma frutto di una storia antica che adesso si ripropone
».
«Sono anni – continua Musto – che noi Socialisti svolgiamo attività politica fuori dal Palazzo ma siamo stati sempre presenti sul territorio e radicati nella comunità atripaldese. Questa volta, con umiltà, ci riproponiamo seriamente in un frangente particolarmente difficile per Atripalda decisi a dare il nostro contributo anche e soprattutto in termini di idee e proposte concrete per la futura amministrazione».
Il segretario Musto spiega che oltre al «comune ceppo popolare la lista Uniti per Atripalda nasce anche da un confronto sul programma. E per quanto riguarda il programma insiste in particolare sull necessità di abbassare la pressione fiscale che – osserva – in questi anni è salita in maniera abnorme contribuendo a aumentare difficoltà di quanti sono già in una situazione di forte disagio sociale. Nello specifico la proposta è per la riduzione dell’Imu portando l’aliquota al minimo cioè lo 0,2 per cento».
Un messaggio poi anche a coloro che sono rimasti esclusi da questa tornata elettorale: «Solidarietà a Tony Troisi ed Elio Di Pietro».
Intanto dopo il ricorso della segreteria provinciale dell’Api contro la lista presentata da Laurenzano, “Patto Civico per Atripalda” sembra che adesso questa iniziativa sarà seguita anche da altri. «Alla fine non spetta a me giudicare – conclude Musto – la Commissione elettorale ha giudicato la lista ammissibile ma io non ho i mezzi per esprimere alcun parere».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

21 Risposte »

  1. Sono più le sigle che porta in giro che le idee….

    Rappresenta 2 sigle, ma il programma elettorale ha un unico punto populista: “Portare l’aliquota IMU allo 0,2%”.

    Idee innovative non c’è che dire….chi mai ci avrebbe pensato!!

  2. peccato che questo signore di (in?)dubbia provenienza politica abbia tralasciato di dire che in lista c’è pure un’area di chiara provenienza fascista….è troppo comodo dare una visione così parziale della composizione, del carrozzone in cui ogni componente tenterà in tutti i modi, prima e dopo l’esito elettorale, di fagocitare gli altri…….cosa possono avere in comune queste persone se non “LA GRANDE ZUPPA” derivante dall’operazione ” Ancora le mani sulla citta”…..e i volti nuovi, se così li vogliamo definire, sono ancora più inquietanti……staremo a vedere…..chi conosce le cose della politica affaristica atripaldese sa bene che la direzione e l’esito di queste elezioni sono stati già tracciati in precedenza, chi è in campo è pedina (schiava) di ordini superirori, a cui, molti, supinamente, si sono adeguati senza fare troppe moine, tanto un pò di briciole da raccogliere a terra si troveranno sempre…….oh povera la mia Atripalda…chiusa in questa morsa di cinica indifferenza………lettori non abbiate alcun dubbio: loro non hanno idee e per questo cercano di supplire a questa mancanza creando una corazzata che almeno in temini di voti sia in grado di portarli aldilà del guado….ma una volta arrivati lì non sapranno che fare, e cominceranno le notti dei lunghi coltelli……a quel punto il governo Laurenzano ci apparirà maliconicamente come un rimpianto….e “ho detto tutto…….animale!” (Totò)……

  3. L’unica persona al mondo che è segretario di 3 pseudopartiti …

  4. OPS, dove vivi, cosa leggi, cosa pensi ? Oggi servono le persone oneste e serie. Non a caso, sono tutte e quattro liste civiche. Non ti scandalizzare per così poco. Piuttosto firmati con nome e cognome, solo così hai diritto di dire la tua, altrimenti cerca di continuare a pensare senza necessariamente esternare.

    Alberto Alvino

  5. A quando la qualità della rappresentanza?
    Sentirli parlare è una cosa esilarante e drammatica. Tra i 2 Moschella, Musto, De Vinco: dio ce scansi. E liberi

  6. STAMMO PROPIO ARRUVINATI A STO PAESE

  7. un bel carrozzone non c’è che dire il peggio del peggio…residui di berlusconi fini casini bersani….tutti insieme appassionatamente altrochè governo tecnico questo è un governissimo, e poi che scuola di politica che nomi illustri nelle liste la società..incivile…la politica vera non finisce con queste squallide elezioni amministrative di atripalda, la politica quella alta certo non abita ad atripalda. astensionismo è la parola giusta

  8. Alberto Alvino? ne capisce assai……… quattro liste civiche? ahahahahhahah….una lista ufficialmente formata da PD-UDC-FLI-PSI-PSDI la chiami lista civica? …..certo che se bisogna firmarsi per scrivere le cavolate che leggo, tipo quelle di Albertone …allora meglio rimanere anonimo…….in quest’epoca balorda bisogna anche sopportare che una persona si proponga come tuttologo politologo e censore …….. ops

  9. tu invece Albertone esterna ma non azzardarti a pensare ehmi raccomando…è uno sforzo che non puoi sostenere per tutta la durata della campagna elettorale…………firmati sempre, mi raccomando , altrimenti chi ce lo da il brio per tutto questo mese……
    ops

  10. OPS, non capisci neanche l’ironia. Continua a scandalizzarti.

    Alberto Alvino

  11. albertone…….suvvia!!!!

  12. A questo giro, gli atripaldesi dovrebbero fare appello AL LORO SENSO CIVICO ED AL LORO BUONSENSO, NONCHè ALLA LORO CAPACITà DI IDENTIFICAZIONE. Leggiamo i nomi delle liste ad uno ad uno, tutti proprio tutti, e poi decideamo se ci identifichiamo in quel gruppo o no. Qui non c’entra più il parente o l’amico, qui bisonga capire se ci sentiamo rappresentati . Insomma, il voto esprimerà a che tipo di livello vogliamo che arrivi il nostro paese.

  13. peccato che lei non si sia candidato sig. alvino infatti non ci scandalizziamo più di niente assuefatti da cotanta superficialità e leggerezza

  14. bene visto che nessuno si scandalizza più di nulla, già che ci siete potevate presentare una bella lista civica della spesa o una bella lista civica di grattaevinci oppure una lista civica di ricariche telefoniche che ne dite di una bella lista di scommesse-lotterie? io avrei consigliato una bella lista civica di libri da leggere che sono certo sia indinspensabile in questo paese

  15. quoto il pensiero stupendo……… :D

  16. Per “Pensiero Stupendo”, il tuo messaggio mi ha suscitato una riflessione, se leggendo i nomi dei candidati (fatto salvo qualcuno) dovessimo pensare all’identificazione……mamma mia…..i brividi, altro che astensione, dovremmo scappare via a gambe levate!!

    Tutti fanno congetture alte e profonde, ma poi all’atto pratico i soliti dominus compilatori delle liste non fanno alcuna selezione, tutti i soggetti sono buoni, chi perchè ha la famiglia numerosa, chi perchè si ritiene possa fare breccia in un quartiere popoloso, chi perchè serve a marcare un parente in un’altra lista…. e quindi ci troviamo candidati una marea di personaggi in cerca d’autore, di dubbia moralità, senza arte nè parte che sperano di realizzarsi attraverso la “politica” e non di portare alla “politica” le proprie esperienze professionali e personali.

    Saluti ed in bocca al lupo, non ai candidati, ma agli elettori!

  17. Ma chi siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii? Poveri noiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  18. Con quale faccia afferma “torna protagonista la vera politica”?A me sembra la vera ‘nsalata!Con quale coraggio hanno fatto questa coalizione? Qualora dovessero vincere le elezioni, sarà il primo consiglio comunale a dimostrarlo. Si “scanneranno” dopo due secondi!

  19. Mi capita di leggere questi spazi quando decido di prendermi un po’ di relax… Se poi diventa esilarante nel leggere questi “politologi e’ for o’ mercato”, di questi “lanciatori-di-coltelli-nel-buio”, la cosa non ha prezzo, credetemi.
    All’amico Dimitri, invece, dico: chi ti conosce davvero, apprezza il tuo entusiasmo e la tua onestà intellettuale. Non hai bisogno delle “briciole” perchè lavori duramente ed onestamente di tuo, con una moglie e due bimbe da mantenere. Sei il fiero rappresentante di una ideologia che sta facendo sforzi sovrumani per risorgere ed assurgere ai ruoli che la Storia gli ha conferito nei decenni. Percìò non esporti a commenti che hanno il sapore ameno delle “pagliacciate”… O per dirla con una locuzione evangelica, “non gettare le perle ai porci…”

  20. Dai Musto ma smettiamola di dire sempre le stesse cose,ragazzi nn si deve andare a votare per favore.Ma chi di loro puo fare il sindaco, dai povera Atripalda.

  21. Ci sono ancora persone come ” socialista del cuore ” che tessono le lodi di questo. Una persona che si è offerta a tutte le coalizioni per trovare posto in lista, segretario di non so quanti partiti e movimenti, che viene a parlarci di moralismo, di etica e quanto altro; ma smettila!!!!!! spiega come hai trovato lavoro ( il buon Alberto padre sindacalista ), spiegaci come mai la scorsa legislatura eri contro la maggior parte di coloro con i quali ora dividi la campagna elettorale; spiegaci come mai tu NUOVISTA ci proponi ancora Ulderico Pacia da 40 anni sulla scena politica atripaldese; ma smettila di dire sciocchezze perchè non hai nè la sostanza nè la cultura per fare come dici tu Politica con la P maiuscola. Dedicati come fino ad ora hai fatto alle passeggiate per la piazza, agli inciuci paesani e lascia che le cose serie le facciano altri che hanno piu’ capacità di te.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it