Flash news:   Forte scossa in Molise, avvertita anche in Irpinia “Vie dello shopping”, le Fiamme Gialle sorvegliano i saldi: 16 attività sanzionate di cui 4 ad Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball ha il suo cecchino: è Nicola Salerno il nuovo opposto Questione stadio e rimborso abbonamenti, Taccone scrive Marinelli e Preziosi si complimentano con De Cesare ma bacchettano il sindaco Ciampi attraverso una nota Stanotte e domani rifacimento della segnaletica orizzontale lungo Via Appia La Calcio Avellino s.s.d. iscritta in Serie D La Green Volley riparte da Vincenzo D’Onofrio: “Impossibile dire no alla competenza della famiglia Matarazzo” Dipendente “infedele” ruba rame dall’azienda dove lavora: denunciato dai Carabinieri De Cesare nuovo proprietario dell’Avellino calcio

Verso il voto, presentato dall’ApI il ricorso al Tar Salerno contro la lista Laurenzano. Domani mattina la discussione nel merito

Pubblicato in data: 10/4/2012 alle ore:16:33 • Categoria: Politica, Api - Alleanza per l'Italia, Lista "ApI - Alleanza per Atripalda"Stampa Articolo

api-simbolo-politicoLa segreteria provinciale di Avellino, coadiuvata dagli ottimi avv.ti Francesco De Baumont e Augusto Guerriero, in piena collaborazione con la Segreteria Comunale di Atripalda e il candidato Sindaco per la lista Alleanza per Atripalda, Prof. Emilio Moschella, ha depositato presso il TAR di Salerno, nella mattinata di sabato 7 aprile, ricorso avverso alla decisione di riammissione della lista “Patto civico per Atripalda- Laurenzano Sindaco” operata dalla commissione elettorale circondariale di Avellino in data 04 aprile.
Così come dalle vigenti disposizioni in materia di ricorsi elettorali, il Tribunale Amministrativo Regionale di Salerno ha disposto per domani mattina, mercoledì 11 aprile, la discussione del merito del ricorso.
Api- Alleanza per l’Italia e Alleanza per Atripalda ritengono che quanto accaduto presso la casa Comunale di Atripalda, al momento della presentazione delle liste, sia assolutamente censurabile per due ordini di ragioni fondamentali.
La prima riguarda il rispetto di regole dettate dalla legge, regole imprescindibili, nel caso specifico dalla violazione del Testo Unico del 16 maggio 1960 numero 570
La seconda riguarda la capacità di interpretazione delle regole del gioco, da parte proprio di chi quelle regole, per il passato, ha dovuto farle rispettare. A tal proposito ci preme sottolineare che proprio chi ha disinteressatamente a cuore le sorti del”proprio paese”, e “non ha rendite” di posizione da difendere, dovrebbe essere il primo ad operare in un contesto certo e assoluto fatto di regole eguali per tutti.
Non è nostro costume fare polemiche, ma riteniamo che in un mondo ove certa politica ha già fatto troppi danni, sia necessariamente giunto il tempo di avere un alto rispetto della legge.
Chiudiamo con una citazione di Tito Livio: Nessuna legge si adatta ugualmente bene a tutti. E’ il caso forse di Atripalda?

Avellino 10/04/2012

Segreteria provinciale Api

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. Bravo Emilio, fatti sentire, il TAR ti darà ragione e po’ ci facimmo una bella risata!!!!

  2. cHE TRISTEZZA!!!
    Ma così pensate di vincere?????????

  3. Giusto un commento di precisazione, visto che alcuni lettori del Vostro eccellente quotidiano on-line si sono “lamentati” di un tentativo di cercare la “vittoria elettorale” per vie giudiziarie e non con il suffraggio della gente, non è così e mi preme sottolineare che il nostro ricorso al TAR è rivolto a far si si rispetino le leggi. Il non rispettare le regole, le leggi, le norme di qualsiasi natura esse siano, porta a quello stato di discriminazione che crea cittadini di serie , di serie B e di serie C, discriminazione che a noi non piace. Infatti tale ricorso è a tutela di tutti, affinchè poi, in maniera populistica, non ci si lamenti che qualcuno è obbligato a pagare le tasse ed altri non le pagano, che qualcuo si stenta il proprio salario ed altri no, che qualcuno reclama i diritti mentre altri hanno solo diritti. Questo è il nostro intento: che la legge sia uguale per tutti e che tutti siano uguali dinnanzi alla legge.

    Gaetano Musto
    segretario Provinciale API

  4. si scrive api si legge pd-udc

  5. comunque vada il ricorso al tar sono certo che la lista di laurenzano si sciogliera’ come neve al sole ! non potra mai andare d’accordo con gente che lo ha deriso e sbeffeggiato sia sulle sue capacita’ di fare il sindaco e peggio ancora sul piano personale…… !!!!

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it