Flash news:   “Vie dello shopping”, le Fiamme Gialle sorvegliano i saldi: 16 attività sanzionate di cui 4 ad Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball ha il suo cecchino: è Nicola Salerno il nuovo opposto Questione stadio e rimborso abbonamenti, Taccone scrive Marinelli e Preziosi si complimentano con De Cesare ma bacchettano il sindaco Ciampi attraverso una nota Stanotte e domani rifacimento della segnaletica orizzontale lungo Via Appia La Green Volley riparte da Vincenzo D’Onofrio: “Impossibile dire no alla competenza della famiglia Matarazzo” Dipendente “infedele” ruba rame dall’azienda dove lavora: denunciato dai Carabinieri De Cesare nuovo proprietario dell’Avellino calcio Meccanico di 64 anni si toglie la vita all’interno della sua officina di Atripalda Serie B, l’Atripalda Volleyball abbassa la saracinesca: dalla serie A ritorna il libero Emanuele Marra

Amministrative 2012, Antonio Prezioso (Uniti per Atripalda): “Il nostro è un patto di idee condivise, la marcia in più accolta dai cittadini”

Pubblicato in data: 14/4/2012 alle ore:13:00 • Categoria: Politica, Lista "Uniti per Atripalda"Stampa Articolo

prezioso2«“Uniti per Atripalda” è il progetto con una marcia in più perché all’interno di esso hanno trovato un punto di accordo sensibilità diverse ognuna delle quali con un proprio punto di vista che arricchisce la base politica condivisa. A differenza di altri che hanno smentito dichiarazioni rilasciate solo pochi giorni prima di civismo qualunquista e assunto poi una chiara collocazione politica marchiata Pdl», Antonio Prezioso di “Futuro e Libertà” spiega le basi che su cui è nata la lista che vede Paolo Spagnuolo candidato sindaco per Atripalda e lancia una frecciata alla lista Laurenzano che «ha stretto un accordo con Sibilia, la nostra al contrario è un’intesa convincente data proprio dall’eterogeneità dei componenti, ciò che del resto è accaduto in tutta Europa con riscontri positivi». Con il candidato sindaco Spagnuolo, Prezioso ha condiviso l’esperienza in consiglio comunale tra i banchi dell’opposizione, «anni in cui abbiamo colto il diverso modo di interpretare la macchina amministrativa del sindaco uscente Laurenzano da una parte e di Luigi Tuccia dall’altra. Tuccia è parte fondamentale di questo progetto poiché ha cercato sempre di coinvolgere le opposizioni nelle tematiche di competenza del proprio assessorato, con particolare riferimento al Puc».
Proprio il Piano urbanistico comunale è uno degli argomenti caldi di questa campagna elettorale, dato che i prossimi anni saranno decisivi per definire quella che sarà l’urbanistica della città del futuro: «Occorre muoversi con chiarezza e individuare le priorità della città partendo da un’analisi serena delle esigenze attraverso l’ascolto di cittadini e associazioni sgomberando il campo da manovre losche e misteriose. In consiglio comunale già affrontammo il discorso parlando del Piano Strategico, punto di partenza rispetto al quale abbiamo fatto uno screening per disegnare l’Atripalda del futuro. Il Puc dovrà innanzitutto individuare la sede del mercato del giovedì moderno, poiché quasi a nessuno è piaciuto il trasferimento ai confini con Avellino. Ci sarà poi il problema della capienza del cimitero, trovare il luogo per realizzare una cittadella sportiva, un Palazzetto dello Sport a cui si era solo accennato, una piscina. Dobbiamo essere un paese competitivo nell’hinterland e colmare il gap creatosi per la mancanza di una programmazione».
I cittadini stanno accogliendo con favore la proposta “Uniti per Atripalda“, «Evidentemente questo accordo era atteso da molti. Avere avuto la capacità e l’intelligenza di andare oltre gli steccati superandone i limiti è piaciuto alla gente che ci ha accordato il consenso». Secondo alcuni Fli è un partito di destra che oggi sta vivendo una collocazione anomala: «Il panorama politico nazionale è mutato in questi anni e le distanze prese dal presidente Fini con la destra di Berlusconi hanno segnato uno spartiacque netto rispetto al passato. Veniamo da Alleanza Nazionale che ha sempre posto in primo piano la socialità cosa che, invece, nel corso degli anni si è persa nel Pdl».
Futuro e Libertà si è collocato così nel Terzo Polo al fianco dell’Udc, del Pd e dei socialisti, «Al di là di discorsi ideologici noi parliamo di convergenze di idee, in tante realtà nazionali sono nati accordi con il Terzo Polo e ad Atripalda abbiamo constatato le stesse condizioni. Futuro e Libertà ha iniziato a fare un discorso su programmi e idee e attorno a questa impostazione ci siamo ritrovati in sintonia con l’Udc di Spagnuolo e il Pd di Tuccia».
Prezioso, infine, sottolinea la necessità di Atripalda di avere una classe dirigente in grado di porre in essere le condizioni per risollevare l’economia e il commercio, «L’Amministrazione comunale può svolgere un ruolo fondamentale per favorire la nascita di nuove attività, finora non è stato fatto in tale direzione. Ad esempio, occorre semplificare le procedure per aprire un’attività, rendere più fluido il traffico, realizzare parcheggi: insomma creare le condizioni per sviluppare il commercio. Infine, altro aspetto importante è creare occupazione attraverso le strutture pubbliche di Atripalda. Penso al Parco Pubblico di San Gregorio mai valorizzato, creando una cooperativa o rivolgendosi a qualche associazione può diventare un’attrazione turistica da inserire in percorso turistico enogastronomico allacciato alle altre risorse del territori. Solo analizzando affondo i problemi e i punti di forza della nostra città potremmo tagliare tutti i lacci che ne hanno impedito la crescita».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,33 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

15 Risposte »

  1. ma chi è de mita che parla? ma che ha detto? che il papocchio è una cosa buona? ……..forza che i compagni ti votano……

  2. Ma come fa questo candidato, che è stato sempre contro Spagnuolo, De Mita, Tuccia ecc… , ad affermare queste cose?

    Dice che Laurenzano ha stretto un accordo con Sibilia quando la sua lista senza De Mita non sarebbe esistita!

    è palese a tutti che è stato fatto un accordo basato sul numero di voti e non sulle idee…Abbia almeno il buon senso di tacere…!

  3. MAI CON DE MITA O LA SU PROGENIE
    MAI CON PREZIOSO ED I SUOI TRENTA DENARI

  4. Forza ai giovani capaci e proattivi per la ns. Cittadina..le polemiche sterili politiche lasciano il tempo che trovano..

  5. già si è dimenticato che pochi mesi fa, tagliava il pd a destra e sinistra????
    Dignità uguale a ZERO

  6. preziosi risparmiaci la tua ipocrisia, l’ha scelta l’hai fatta tu non i cittadini. e che scelta! bravo! portagli abatangelo sul palco pure questa volta così li fai “morire di collera”…a quei quattro pdemocristiani ex-di tutto

  7. forza antonio le persone perbene ti stimano e apprezzano non ti curare di chi sprizza invidia e rancore da tutti i pori

  8. Per il post 3 “Fiamma Tricolore”

    Scusa, ma Fini (ex fiamma tricolore, ex AN, ex PDL ora FLI) non sta con Casini (ex DC, ex CCD, ora UDC)??
    e allora quale sarebbe lo scandalo di Prezioso con Spagnuolo (ex AN, ex Margherita, ex PD, ex Centro Destra, ora UDC??

    Anche Mussolini era ex socialista, o mi sbaglio?

    Voti ancora Fiamma Tricolore? o hai cambiato anche tu 15 partiti (per convenienza) ed ora sei del PDL con la camicia nera e saluto romano (ma solo a casa con i parenti)?

    In questo caso saresti in ottima compagnia anche li di ex democristiani, ex fascisti (La Russa), ex socialisti (Berlusconi, Cicchitto) ed anche ex comunisti (Bondi),

    Sta storia dei trenta denari è sempre ricorrente sotto Pasqua….

    Altro è il discorso di entrare nel merito e di non votarli perchè ritenuti incapaci!

  9. Finalmente uno con le idee chiare; bisogna rendere più fluido il traffico per sviluppare il commercio. Tra una cena elettorale ed un’altra potreste versare un po’ di condimento, da Borgo Ferrovia ad Atripalda è tutta discesa, non si sa mai…………..si lubrifica il traffico e nasce qualche negozio.
    Avanti così! sic,sic

  10. Ciao Antonio hai fatto bene che ti sei candidato questa lista ok bravo ciao

  11. Meno male che ogni 4 anni si vota senò questa persona non l’avremmo mai sentita e ne visto.

  12. Antonio ti stimo come persona ma credo che se ti fossi candidato da solo avresti preso il triplo dei voti (tra cui anche il mio)!!!

  13. non lo scopriamo sicuramente oggi a Prezioso non ci dimentichiamo che durante l’elezioni del 2003 prima si candidò con l’allora candidato De vinco poi a pochi giorni dalla presentazione delle liste si schiero’ con Capaldo.
    Cosa c’è più da aggiungere VERGOGNA peccato solo che sia giovane e la paura che per molti anni ancora saremo costretti a vedere queste schifezze

  14. siete ridicoli.

  15. caro antonio non ti preoccupare chi ti scrive contro sono i soliti 4 falliti che tutti conosciamo ………..chi li conosce li evita…….tu vai avanti che le persone perbene di atripalda ti stimano

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it