Flash news:   Debutto internazionale a Cracovia per la XXVI Edizione de “I Luoghi della Musica” Auguri ai promessi sposi Antonio Paolantonio e Martina Labruna Reati ambientali, il Gip convalida il sequestro di un centro ecologico di rottamazione ad Atripalda Scontro in Consiglio sulla presunta incompatibilità dell’assessore Stefania Urciuoli che assicura: “non c’è”. FOTO Stasera in Consiglio comunale approda il Rendiconto 2017. Al centro del dibattito il caso dell’assessore Urciuoli Autovelox sulla Variante, postazione attiva da sabato 16 Giugno Prodotti pericolosi venduti in un negozio cinese di Atripalda, sequestrati 500mila oggetti Sidigas, De Cesare e Alberani presentano il nuovo coach Nenad Vucinic Autovelox sulla Variante, in funzione la prossima settimana. Ecco i limiti di velocità e le multe che saranno elevate Il gruppo “Noi Atripalda” chiede le dimissioni dell’assessore Stefania Urciuoli: “è incompatibile”

Verso il voto, Laurenzano replica a Spagnuolo sul Centro Servizi: “Fa l’avvocato del proprietario e non della città. Landolfi incompatibile con la presidenza di un comitato perché candidato”

Pubblicato in data: 20/4/2012 alle ore:17:26 • Categoria: Politica, Lista "Patto Civico per Atripalda"Stampa Articolo

spagnuolo-laurenzanoEsprimiamo meraviglia per le obiezioni sollevate verso l’iniziativa intrapresa dall’amministrazione comunale uscente per affidare la struttura del Centro Servizi di via San Lorenzo all’Asl di Avellino. Accuse che giungono da un candidato Sindaco come l’avvocato Spagnuolo che dovrebbe avere a cuore le sorti della città e non vestire i panni dell’avvocato di parte che tenta di accaparrarsi i voti dell’attuale proprietario dell’immobile. A tal proposito sottolineiamo che il tentativo di fitto e di vendita è stato più volte operato da parte dell’amministrazione comunale con bandi anche ad evidenza nazionale. Bandi andati tutti deserti. Adesso si è intavolata quella che è più di una trattativa. Ribadiamo, infatti, che l’Asl dovrà predisporre un bando al quale potranno adire anche l’attuale locatore ed il Comune, ma anche eventuali altri terzi, proprietari di immobili adatti allo scopo. Obiettivo dell’operazione riscuotere un importo addirittura superiore a quello che si era ipotizzato per la vendita. Con la differenza che, a distanza di qualche decennio, il Comune resterebbe comunque proprietario di un immobile. Quindi, in un’ottica di contenimento della spesa, l’Asl ha indubbiamente un vantaggio nell’effettuare un’operazione del genere, ma la stessa operazione è sicuramente e notevolmente vantaggiosa anche per quelle che sono le finanze del Comune di Atripalda che non andrebbe a depauperarsi e che metterebbe in totale sicurezza i suoi conti. Quindi ribadiamo che, pur comprendendo le ragioni del privato che sicuramente subirebbe un danno perdendo un inquilino come l’Asl, noi anteponiamo gli interessi della città. Inoltre in merito alle dichiarazioni del candidato della lista “Uniti per Atripalda”, Antonio Landolfi, il quale in un suo intervento ha parlato dell’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di via Appia, effettuato a suo dire dal Comitato di cui è presidente, specifichiamo che numerosi sono stati gli interventi effettuati su via Appia da parte dell’amministrazione comunale. E ci lascia esterrefatti, per usare un eufemismo, l’osservazione di chi vorrebbe ascrivere a sé tutti i meriti. Il progetto di riqualificazione di via Appia è stato infatti elaborato e approvato prima dell’insediamento di Landolfi, come testimoniato dagli atti. In ogni caso i Comitati servono, e ribadiamo il fatto che abbiamo interesse, e anche il dovere, di rapportarci con tutti i Comitati di zona, ivi compreso quello di via Appia che speriamo abbia provveduto a dotarsi di un presidente diverso. Sarebbe singolare, infatti, che il presidente di un Comitato sia anche candidato di una parte politica. Ricordiamo, infine, che nei comitati non bisogna fare politica bensì solo gli interessi del quartiere.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 Risposte »

  1. voglio vedere laurenzano cosa si fira e fa’ quando passera’ nei banchi dell’opposizione !! la dove trovera’ il prof la sala !! laurenzano e soci vedremo quando valete!!!

  2. E così, costretto a uscire allo scoperto il Sindaco, ammette che sarà L’ASL a indire la gara per accaparrarsi il Centro Servizi, dettandone le condizioni economiche, e non invece il Comune che dovrebbe tutelare al meglio un bene collettivo. Il preventivato introito della vendita presente in bilancio verrà rispettato o vi sarà bisogno di una variazione? Viene spontaneo e naturale il ricordo di una battuta dei comici Trettré: «A me pare nà grande s…..ta!». In tutti i casi, una volta verificata la correttezza legale (al netto della propaganda elettorale), di un patto a due Laurenzano-Florio, nulla teoricamente escluderebbe che terzi potrebbero avanzare proposte più vantaggiose in comuni che ricadono nel distretto sanitario ed eventuali forzature, atte a garantire Atripalda, non sarebbero tollerate dalla giustizia contabile che di questi tempi non scherza. Alla luce di ciò, anche se amaramente, bisogna dar ragione a chi ha definito la vicenda, una polpetta avvelenata. E così siamo a due componenti del patto: Abellinum e il Centro Servizi ascrivibili all’accoppiata PDL-Laurenzano che sono stati smascherati nella loro gravità. Di questo passo forse riusciremo finalmente a capire l’entità degli interessi in gioco.

  3. Povero a te, cò quella lista contenitore

  4. Bene Laurenzano!!…una seconda inutile replica!!…Ha detto e ha detto e alla fine non ha detto nulla, anzi ha ammesso che c’è un accordo sotto banco con l’ASL, così come ha scoperto Spagnuolo!!…E lui invece che pensava di tenere nascosta la meravigliosa operazione!!!…Ma che faccia!!!…se l’ASL dovrà indire un bando, come fa lui ad avere la certezza che sarà il Comune di Atripalda ad aggiudicarsi la gara? e certo perchè fara l’offerta più bassa (stracciata, visto che i soldi sono della collettività e non suoi) cosa che nessun privato farebbe. Bravo Alduccio che ottimo amministratore tu e il tuo compare Florio!!!!

  5. non ti preoccupà che non te lo traverai più…se non esce sparisce…..

  6. Avevo deciso di non andare a votare … Ma Voterò Laurenzano almeno è una persona ONESTA !

  7. ….. in una giornata cupa e piovosa
    grazie per avermi fatto ridere….ahahahhahahahahahha

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it