Flash news:   I vigili urbani di Atripalda a guardia del transito del treno turistico Avellino-Rocchetta Sant’Antonio. FOTO Porno ricatti via web, tre giovani nei guai tra cui un ragazzo atripaldese Il Comune dilaziona il debito maturato con Irpiniambiente di oltre un milione e mezzo di euro con rate mensili da 63mila euro L’Atripalda Volleyball stasera ospita il Rione Terra nell’esordio casalingo Ricomparse scritte e frasi ingiuriose alla base del Monumento ai Caduti Notte Internazionale dell’Osservazione della Luna domani sera in piazza Umberto Lavori di messa in sicurezza, il delegato Antonacci: «Piccoli interventi sulla qualità della vita cittadina». FOTO Champions, la Sidigas batte il Ludwigsburg Bollettini postali falsi per la Sagra del Baccalà, assolto il presidente del Comitato Civico Centro Storico Maria Santissima di Montevergine Lutto Picardi, cordoglio per la perdita della mamma dell’amico Ottavio

Verso il voto, la lista “Patto civico per Atripalda” incontra il Comitato Appia. Laurenzano: «Con il Puc si potrà individuare una sede definitiva per il mercato»

Pubblicato in data: 24/4/2012 alle ore:17:08 • Categoria: Politica, Lista "Patto Civico per Atripalda"Stampa Articolo

laurenzano-e-comitato-appiaMercato settimanale, viabilità, alberi e marciapiedi: questi i temi affrontati nel corso dell’incontro tra il Comitato Appia e i candidati della lista Patto Civico per Atripalda con candidato a sindaco Aldo Laurenzano. Ovviamente, il tema più importante è stato quello del mercato settimanale: «Il suo trasferimento – ha spiegato il sindaco Laurenzanoè avvenuto a causa dell’ordinanza dei Nas di Salerno che imponeva una serie di prescrizioni imprescindibili per poterne consentire il proseguimento. Far scomparire quella che rappresenta una vera e propria tradizione per Atripalda sarebbe stata una responsabilità troppo grande per me, da qui il trasferimento nel Parco delle Acacie unica sede nel territorio comunale che ha le condizioni igienico-sanitarie minime per consentirne lo svolgimento. Una scelta obbligata ma anche provvisoria. E’ chiaro, infatti, che in fase di redazione del Puc mi rivolgerò alla gente per capire quale può essere la destinazione a loro più gradita. Voglio però sin da subito escludere un trasferimento a piazza Umberto I, in tempi rapidi. Chi promette di riportarlo nella sede storica mente, sapendo di mentire. Un dislocamento nella centralissima piazza Umberto I comporterebbe costi molto esosi per l’Amministrazione, quantificati in circa trecentomila euro: una copertura economica difficilmente reperibile in tempi rapidi e in questa situazione economica delle casse comunali. Soltanto in sede di redazione del nuovo Puc, si potrà individuare una sede definitiva». Il Sindaco ha poi analizzato con il Presidente Penna e i componenti del Comitato il dossier relativo alla fiera, raccolto in questi cinque anni di amministrazione, promuovendo una serie di soluzioni per migliorare vivibilità del quartiere e fruizione del mercato: «Se le cose andranno come tutti ci auguriamo, con al fianco una squadra capace, penseremo ad una gestione migliore e diretta del mercato. In questi anni mi sono ritrovato spesso solo, ma sono convinto che con l’aiuto di tutti le cose possano andare diversamente. Il tempo delle deleghe è finito e il Comitato dovrà essere parte attiva: vi chiediamo infatti – ha detto rivolgendosi ai presenti – di affiancarci in modo da abituare i mercanti ad avere rispetto. Voglio che la gente comune diventi protagonista». Tre le proposte concrete sulle quali si è soffermata l’attenzione: riunioni mensili con i membri del comitato per registrare disfunzioni del mercato, maggiori “poteri di controllo e supervisione” per il comitato stesso”, un vigile urbano a controllo dell’area a ridosso dei palazzi di via Appia e non solo lungo via Ferrovia, la sistemazione dei carrelli di tipo scarrabile per i rifiuti già differenziati e, infine, la possibilità di richiedere ad ogni mercante il nulla osta che certifichi che l’area è stata lasciata pulita, alla fine del mercato stesso. «In base all’esito di questo nulla osta e, modificando il regolamento mercatale approvato dall’Amministrazione Laurenzano, si deciderà se il mercante potrà tornare o meno all’interno del Parco. «Un’altra proposta concreta che voglio illustrarvi – ha detto il Sindaco – è quella relativa ai box di proprietà comunale all’interno del Parco, nei quali sono ammassati da un decennio, in maniera disorganizzata, carte e vecchi scatoloni del Comune. Ebbene, qualche mese fa abbiamo licenziato un progetto per la realizzazione di un archivio comunale che ci consentirà di liberare quei box e destinarli alle attività ittiche e alimentari per una parte e per le sedi di associazioni e comitati per l’altra parte. In questo modo, si potrà ripulire più facilmente il parco dai rifiuti alimentari e renderlo fruibile in tempi rapidi alla cittadinanza. A tal proposito, voglio ringraziare le mamme e i membri del comitato Appia per la fattiva collaborazione in questo senso: dobbiamo rimboccarci tutte le maniche e collaborare, perché il Parco è di tutti». Infine, un passaggio sui lavori per la realizzazione dei nuovi marciapiedi, fortemente voluti e realizzati dall’Amministrazione comunale, sull’asfalto, la segnaletica e le rotatorie realizzate in sinergia con la Provincia di Avellino. Sul verde pubblico, invece, il Sindaco ha annunciato i lavori di potatura e di manutenzione del verde pubblico che si stanno svolgendo in questi giorni: il secondo in cinque anni, così come programmato in seguito a un attento studio di esperti, commissionato dall’Amministrazione comunale.

Comunicato stampa lista “Patto civico per Atripalda”laurenzano-e-comitato2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 Risposte »

  1. Ogni volta che un povero mortale di quelle zone è stato preso di mira sia burocraticamente per la gente come voi e sia dalle dinamiche naturali, avete voltato lo sguardo altrove, appoggiando sempre quelli che avrebbero avuto un tornaconto con la vs razza! Adesso vi permettete di bussare!!!!!!!!! perdete ogni speranza…………………….

  2. Bagnara nato profeta dalla sinistra alla destra!!!

  3. invece di pensare ai suoi assistiti va girando casacasa !!! ma la vuoi smettere laurenzano !!!

  4. e’ incredibile laurenzano cerca di comportarsi come se non avesse amministrato (malissimo) questo paese negli ultimi 5 anni ,sembra sceso da marte forse pensa che gli atripaldesi siano scemi

  5. Ma Laurenzano è stato ed è ancora il sindaco di Atripalda? E dove si trovava in questi cinque anni se solo ora scopre i problemi della città. Chiede ai componenti del comitato di quartiere, (ma di grazia quanti sono i comitati per via Appia) che si dichiara, apolitico, apartitico ecc. ecc. di affiancarlo “…perché il tempo delle deleghe è finito e il comitato deve essere parte attiva…”. Poi in chiusura il colpo scuro, forte dei poteri che si è attribuito, investe sul campo il comitato di maggiori “poteri di controllo e di supervisione per il comitato stesso” alla faccia degli organi preposti. Ora si dota anche di pretoriani.

  6. caro biancolino, Carmine Bagnara che non è stato mai un profeta bensi un atripaldese proveniente da capo la torre e che si è sempre impegnato per le problematiche del suo quartiere,sia per ben 17 anni da consigliere comunale che da semplice cittadino, non è passato dalla sinistra alla destra come tu hai detto, ma quale membro del COMITATO APPIA insieme a tutti gli altri membri e simpatizzanti del comitato sta incontrando nella sede del comitato tutte le liste che aspirano ad amministrare ATRIPALDA nei prossimi 5 anni, per conoscere il loro PROGRAMMA e per metterli al corrente delle problematiche presenti nel QUARTIERE. Se non losai te lo dico, ad oggi, abbiamo incontrato i rappresentanti diPROGETTO ATRIPALDA CHE POI NON HANNO presentata la lista,i rappresentanti della lista UNITI PER ATRIPALDA dell’avv.PAOLO SPAGNUOLO e per ultimo il PATTO CIVICO del dott. ALDO LAURENZANO. Siamo in attesa se ce lo chiederanno di incontrare le altre due liste in campo. Penso che il nostro COMITATO, APOLITICO, non si farà influenzare da quello che ci verrà detto negli incontri e agirà secondo la propria coscienza. I residenti di via appia lo sanno.

  7. caro biancolino,prima di fare certe affermazioni avresti dovuto prima informarti comunque ti voglio dire che non sono nato profeta della sinistra e poi passato alla destra, sono un atripaldese nato a capo la torre che è sempre stato impegnato nel bene e nel male ad interessarsi dei problemi del suo quartiere e della sua città, sia nei 17 anni in cui sono stato consigliere comunale che prima e dopo quale semplice cittadino. Al momento essendo un membro del COMITATO di QUARTIERE APPIA insieme agli altri componenti del comitato e ai simpatizzanti dello stesso,stiamo incontrando i rappresentanti delle liste scese in campo per conoscere il loro programma e mettere in evidenza le problematiche del nostro Quartiere. Abbiamo incontrato prima PROGETTO ATRIPALDA CHE POI non ha presentato la lista, poi UNITI PER ATRIPALDA dell’avv. PAOLO SPAGNUOLO e per ultimo il PATTO CIVICO DI A.LAURENZANO. Se ce lo chiederanno incontreremo anche le altre due liste. Tu per fare quella affermazione certamente non eri al corrente,comunque loerano e lo sono i RESIDENTI di via appia che ci onoriamo di rappresentare.

  8. Ma poi che è questo Biancolino, che ne ha per tutti senza esporsi?

  9. E come al solito vi dimenticate degli abitanti di contrada Novesoldi, dove non esistono marciapiedi, e si rischia tutti i giorni
    con una viabilità, verso via Tufarole, da far paura : ASPETTATE CHE CI SCAPPI IL MORTO !!!!!!!!!!!
    Ricordatevi , Signori Politicanti , che ci sono più votanti in periferia che al centro del paesotto.
    VIVA Lista a 5 STELLE.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it