Flash news:   Nessun sversamento abusivo nell’affluente del fiume Sabato: solo una condotta fognaria ostruita in un punto Vucinic: “errori da correggere” Al via la prevendita dei tagliandi per la gara con l’ASD Lanusei Calcio Battuta d’arresto per la Sidigas sul parquet del PalaRadi Atripalda Volleyball, buona la prima: battuto in trasferta il Cimitile Amatori della Bici: altro piazzamento nel Lazio Graziani: “ripartiamo con umiltà” Prima sconfitta in campionato per la Calcio Avellino Pd, l’affondo dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “dignità della base offesa con scelte calate dall’alto. In città circolo chiuso, la lezione del 4 marzo non è bastata” Atripalda Volleyball, tutto pronto per l’esordio in serie B. Visita al Santuario di Montevergine

Verso il voto, Giovanni D’Ercole (Patto civico per Atripalda): “Puntare su giovani, energie rinnovabili, riqualificazione spazi verdi e rete wi-fi”

Pubblicato in data: 27/4/2012 alle ore:17:30 • Categoria: Politica, Lista "Patto Civico per Atripalda"Stampa Articolo

dercolePatto Civico per Atripalda si prepara alla prima uscita ufficiale. Il candidato sindaco Aldo Laurenzano e i rappresentanti della lista che lo sostiene incontreranno i cittadini domani 28 aprile. L’appuntamento è fissato alle ore 19,30 in piazza Umberto I dove Laurenzano illustrerà il programma elettorale e il suo impegno per la città di Atripalda. Caratteristica della lista Patto Civico per Atripalda, è sicuramente la presenza di diversi giovani al suo interno. Tra questi vi è Giovanni D’Ercole, 27 anni, bancario, che ha in mente diversi obiettivi da raggiungere in caso di elezione: installazione di reti wi-fi, creazione di punti di aggregazione per i giovani, ma con un occhio alle energie rinnovabili.  “Sono certo di aver fatto la scelta giusta nel candidarmi con il dottor Laurenzano, in quanto vedo in lui l’unica persona che davvero ha cuore le sorti del suo paese. Dimostrazione ne è la lista Patto civico per Atripalda, creata con un mix tra esperienza politica e determinazione giovanile, e che non ha come scopo la “poltrona”, bensì il bene comune di tutta la popolazione. Sarebbe troppo facile rilasciare dichiarazioni volte a screditare un avversario o criticare il suo operato e le sue proposte. Il mio obiettivo è quello di dare una mano al mio paese, dove vivo e dove ho intenzione un giorno di far crescere i miei figli. E’ inutile prendersi in giro con promesse assurde che hanno il solo scopo di attirare voti. Bisogna agire nell’interesse del paese e dei cittadini e oggi, l’unico modo per dare una mano è quello di ridurre i costi fissi delle famiglie, e non far parlare politici di alto rango ai nostri comizi. Il progetto che ho in mente riguarda le energie rinnovabili. Si tratta di individuare siti adatti per l’installazione di impianti fotovoltaici gestiti dal Comune. L’investimento si traduce da subito in risultati concreti: risparmio energetico, tagli in bolletta, riduzione dell’inquinamento dell’aria e una progressiva autonomia energetica del Comune interessato. Grazie a questi impianti, inoltre, si creeranno nuovi posti di lavoro, attirando nuovi servizi e creando nuove prospettive di ricerca oltre a maggior benessere e qualità della vita. Anche le famiglie potranno dotarsi di impianti fotovoltaici personali così da ridurre le proprie bollette e nel contempo vedersi ripagata l’energia prodotta in eccesso, e il mio compito sarà quello di illustrare loro gli incentivi che ci sono in materia. Ad esempio l’incentivo statale ha una durata di 20 anni. Vale a dire che per ogni kWh che una famiglia produce la stessa sarà pagata, a seconda della tipologia dell’impianto, per tutti i 20 anni stabiliti dal contratto. Un altro impegno che mi vede in prima linea è quello creare ad Atripalda, collaborando con tutte le associazioni presenti sul territorio, un centro attrattivo per i giovani, così da non dover più assistere all’esodo di massa che puntualmente colpisce il nostro paese. Penso, per esempio, alla riqualificazione di spazi verdi quali la villa comunale con il suo anfiteatro, in modo da poter organizzare eventi musicali e culturali. Lo stesso parco delle Acacie deve diventare un luogo di incontro dove poter trascorrere ore di svago e di aggregazione. Immagino anche l’installazione di una rete wi-fi gratuita con lo scopo di invogliare la gente a godersi una giornata all’aperto senza rinunciare alla rete internet. Nel contempo si potrebbe pensare all’idea di emanare un bando pubblico per la gestione di un’eventuale attività commerciale all’interno del parco per offrire sempre più servizi a quanti si recheranno al suo interno. E’ ovvio che qualsiasi innovazione ha bisogno di tempo e va definita in ogni suo dettaglio ed è per questo che mi sono messo in gioco, perché sono sicuro che, lavorando con serietà, trasparenza e determinazione, il paese potrà avere un futuro migliore”.

Comunicato stampa “Patto civico per Atripalda”

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 Risposte »

  1. Non conosco Giovanni D’Ercole di persona , ma le voci che circolano nel paese è che sia davvero interessato al bene del nostro paese.
    Anche le sue idee sembrano semplici e allo stesso tempo utili al progetto di rilancio di Atripalda.

    Bravo Giovanni..oggi hai guadagnato un voto ..e spero che altri ne guadagnerai! Atripalda ha bisogno di giovani come te.

    Daniela

  2. giovà lassa perde!!!

  3. Laurenzano pur di non perdere la poltrona, da iscritto e sindaco in carica del PD si è candidato con PDL, che ha fatto finta di fare opposizione per 5 anni. Più attaccamento alla poltrona di questo.

  4. Belle idee! forza che le realizziamo! sento intorno a voi un forte entusiasmo, siete una lista di brave persone. Non consegnamo la città a gente di Avellino, speriamo che gli atripaldesi lo capiscano!

  5. Ma per favore.. Ma la politica é davvero diventata per tutti??? Ci vuole gente seria e qualificata, non questi mezzi sconosciuti…

  6. Tutti questi anni dove è stato il Dottor D’Ercole?

  7. Ciao Marco scusami se telo dico il dottore Laurenzano fa parte ancora del pd, con il pdl è solo una lista civica come l’avvocato Spagnuolo lui ha fatto una lista pd psi psdi ma Spaguolo e’ sempre dell’udc, cioe’ sono solo liste civiche come ha fatto Laurenzano ok ciao

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it