" class="thickbox">
  
Flash news:   Il colonnello Massimo Cagnazzo nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri Riparte l’autunno politico di Primavera Irpinia Atripalda “Luigi Sessa e l’avventura americana”, nota di Lello La Sala Clementino con la sua energia travolge Atripalda: bagno di folla per il suo rap in piazza Umberto. FOTO Prima giornata ecologica “Atripalda si Differenzia” sabato 30 settembre “Il Fuoco e la Cenere”, Giullarte nel racconto di Gabriele De Masi “Fai scendere i tuoi figli che li devo uccidere”: assolto pluripregiudicato atripaldese Dal 22 al 24 settembre ritorna Giullarte: magia e illusione per la XVIII edizione del Festival Internazionale di Teatro di Strada e Antichi Mestieri Novellino: «vedo il bicchiere pieno» L’Avellino strappa il pari in extremis contro il Venezia con D’Angelo. FOTO

Piazza Grande, si conclude domani con un convegno la personale di Fabio Carbone

Pubblicato in data: 12/5/2012 alle ore:10:50 • Categoria: Politica, Lista "Piazza Grande"Stampa Articolo

dettagli-c2a9-fabio-carbone3Si conclude domenica, 13 maggio, alle ore 19, con un convegno sul tema “I giovani e gli spazi per creare”, la personale fotografica di Fabio Carbone da titolo “dettagli” (interventi di Daniele Carpenito, Fabio Carbone e Raffaele La Sala). Si chiude così, con una pubblica riflessione sull’ arte, un appuntamento di rilievo che ha segnato le iniziative per la Città della Lista “Piazza Grande”: con l’obiettivo dichiarato di promuovere la creatività dei giovani per liberare, pur nelle angosce del presente, spazi di suggestione e di poesia. La mostra che ha documentato segni di architetture e particolari d’arte presenti nel centro storico di Atripalda, anche attraverso i preziosi interventi grafici e pittorici dell’artista Carmine Tranchese, ha assunto il tratto del vero e proprio evento. “Piazza Grande”, attraverso la raffinata selezione fotografica di Fabio Carbone, ha inteso testimoniare che anche nelle turbolenze di una competizione elettorale, è possibile aprire squarci di verità. “Dettagli” raccoglie frammenti del nostro vissuto, così noti da diventare invisibili allo sguardo frettoloso e racconta la trama e le forme architettoniche di un passato che oggi si trascura fino all’estraneità. Si tratta di un patrimonio che prima ancora che ‘materiale’ è fatto di segni, impronte, passaggi di uomini. Fabio Carbone, giovane fotografo e designer reinterpreta, con emozionante verità, la storia di tutti noi. È una storia che dobbiamo conoscere e sentire nostra per poterla con segnare alle generazioni future. La mstra si trasferirà, secondo un calendario che sarà successivamente reso noto, in altri prestigiosi spazi espositivi pubblici e privati.

Le opere esposte:
1. Capitelli
2. Succielo
3. Santa Maria dell’Annunciata
4. Antica porta
5. Chiave di volta
6. Flagellum
7. Portale solo
8. Imposta d’arco
9. Ricami di pietra
10. Materia in memoria

Fabio Carbone (Avellino 1987), vive nel centro storico di Atripalda. Dopo la maturità scientifica si è trasferito a Torino per frequentare i corsi del “Politecnico”. Successivamente ha fatto prevalere la sua passione per le arti visive e il design perciò si è inscritto alla facoltà di Architettura “Luigi Vanvitelli” della “Seconda Università degli Studi di Napoli”. Proprio qui nasce l’interesse e la passione per la fotografia. Ha partecipato alle attività dell’associazione “Fotografi_amo” ed a numerosi concorsi riscuotendo lusinghieri riconoscimenti. Si è classificato al primo posto in entrambe le categorie della prima edizione del concorso fotografico “One click to Giullarte” indetto dalla “Pro Loco Atripaldese”. Laureando in disegno industriale, con “Dettagli” è alla sua prima personale fotografica.

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 Risposte »

  1. Ormai Lucio Dalla è morto!

  2. Quando l’ha saputo…

  3. Sicuramente qualche ora prima che lo riferissero a Lei………………..

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it