" class="thickbox">
  
sabato 23 settembre 2017
Flash news:   Giullarte 2017, ieri mattina presentazione del Festival nella Sala Consiliare Nigeriano tenta di avvicinare una ragazzina per corteggiarla in piazza, i genitori chiamano i Carabinieri Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità” Terzo raid l’altra notte all’edificio dell’Utc in piazzetta Pergola nell’ala che ospita la scuola Adamo. Il sindaco: “Abbiamo installato grate in ferro alle finestre, lavoriamo alla videosorveglianza” Mancata pubblicazione graduatoria alloggi popolari, il gruppo consiliare “Noi Atripalda” presenta interrogazione al sindaco Festeggiamenti San Sabino, tanti fedeli alla messa e processione per il Patrono. Il vescovo Aiello: “viviamo giorni nuvolosi e di caligine”. Il sindaco: “tre giorni intensi, emozionanti, gratificanti”. FOTO Magia e antichi mestieri a Capo la Torre, da domani si alza il sipario su Giullarte Il colonnello Massimo Cagnazzo nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri Riparte l’autunno politico di Primavera Irpinia Atripalda “Luigi Sessa e l’avventura americana”, nota di Lello La Sala

Esito voto, parla l’ex vicesindaco Maurizio De Vinco: «Ha vinto l’alleanza ma il Pd ha perso voti e seggi. Deluso da Laurenzano, Palladino e Montuori. Prendo le distanze dal gruppo d’opposizione ma resto nel Pd»

Pubblicato in data: 17/5/2012 alle ore:10:35 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

maurizio-de-vincoEsito delle Amminsitrative, parla l’ex vicesindaco Maurizio De Vinco, candidato nella lista “Patto civico per Atripalda”  a sostegno di Laurenzano, suscitando le reazioni della segreteria cittadina del Pd che ne ha chiesto l’espulsione come da statuto.
«Il Pd ha perso una grande occasione, – afferma De Vinco – ha perso dei candidati importanti a scapito di un progetto che seppur uscito vincente dalle urne non soddisfa nessuno. L’alleanza si è imposta ma il partito ha perso voti e seggi. Il Pd ha scaricato tutto il centrosinistra di Atripalda insieme al quale sino a quel momento aveva amministrato e imbarcato tutti gli altri. Gli stessi cittadini hanno persone i loro punti di riferimento e hanno sparpagliato i suoi voti». Per De Vinco «si sarebbe dovuto costruire e non distruggere. Oggi il partito è lacerato proprio per i metodi da Gestapo che sono stati messi in atto. Sono deluso perché non ho avuto il sostegno che speravo né da Laurenzano né dagli ex compagni di giunta Palladino e Montuori, che si sono schierati con Parziale e Rizzitelli».
De Vinco prende ora anche le distanze da quel progetto di lista civica appoggiata dal Pdl, annunciando di voler proseguire l’impegno politico da solo, seguendo le proprie idee politiche: «Non mi riconosco nel gruppo dell’opposizione che si andrà a formare in Consiglio comunale e da ora in avanti farò altre scelte. Ritengo che bisogna ripartire dal territorio, dalla gente, dai bisogni reali delle comunità. Penso per esempio all’ultimo scippo che abbiamo subito in Regione con l’Alta Capacità. Si sposti l’attenzione sui problemi seri».

Print Friendly

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 Risposte »

  1. spero che chi ha vinto… così come non ti ha voluto prima delle elezioni non ti prenda a BORDO dopo.

    così come è iniziato a tirare vento le bandiere si spostano

    siete assurdi, ma di dignità personale un minimo vi è rimasta?

  2. Maurizio non dar retta ai commenti anonimi che qualcuno tirapiede si diverte a inserire, io ritengo che hai svolto il tuo impegno al massimo rispettando la base cioe’ i cittadini, e non agli ordini del partito che poi si e’ visto che fine ha fatto ha ricevuto, nell’insalata mista, il minimo dei voti, infatti in quell’insieme di partiti il PD ha ricevuto il minimo dei consensi, comunque resti una persona che il risultato da te ottenuto in questi 5 anni si tocca con mano basta girare e verificare, staremo al balcone ovviamente vigili a vedere i nuovi cosa saranno in grado di fare dopo gli incontri i saluti i festeggiamenti e gli applausi di rito.
    Ovviamente se le cose non andranno bene il signor sindaco Spagnuolo sara’ pungolato allo stesso modo del suo predecessore, e credo che il futuro non sara’ tutto roseo!!!!
    Grazie Maurizio di cio’ che hai fatto e cercherai di fare ancora.

    Un amico sincero

  3. Maurizio, ho stima per te, adesso mi deludi. solo qualche giorno fà avevi messo Laurenzano sull’altare, adesso lo butti nella polvere. Questo sicuramente non ti fà onore. Non ritengo giusto un simile comportamento. Oltretutto Laurenzano, che non ho votato e sicuramente ho contribuito alla sua sconfitta, non merita da te questo oltraggio.

    Alberto Alvino

  4. NON PUOI STARE SEMPRE CON TUTTI E CONTRO TUTTI A SECONDO DELLA CONVENIENZA.

  5. Maurì prima di scagliare tuoni e fulmini sugli altri ,vedi bene che sono venuti meno prima i voti della tua famiglia, mi risulta che qualcuno di loro si sia schierato apertamente contro di te. Medita…………….

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it